Mar 22

Una Saab 96 Elettrica

L’esperimento riuscito di un appassionato…

A partire dalla fine del 2009 il grande pubblico è stato colpito dall’attenzione per l’ambiente e svariate aziende si sono adoperate a combattere gli sprechi e trovare nuove forme di energia, anche il brand scandinavo Saab non è rimasto fermo e dopo alcune proposte con il Bioetanolo grazie ad una patnership (con Boston Power) di quest’anno stà sviluppando nuove soluzioni elettriche. Tema caro solo all’azienda di Trollhättan? No ed a muovere i primi passi con l’elettricità è stato proprio un grandissimo appassionato Americano del marchio svedese Saab. Mr. Brandon Hollinger in Pennsylvania ha trasformato dopo anni di duro lavoro, passione e spese la sua meravigliosa Saab 96 V del 1970 in un veicolo completamente elettrico. Il suo progetto iniziò nel giugno dello scorso anno e da allora la sua 96 ha subito svariate trasformazioni, finalmente dopo un ultima riverniciatura e ceratura la 96 Elettrica è pronta per circolare sulle strade americane. Una stupenda trasformazione corredata da piccoli particolari forse anacronistici (come l’indicazione “Electric” sul fianco), ma a nostro parere eleganti e adatti a questa modifica. Di seguito Vi proponiamo alcune dichiarazioni di Mr. Hollinger sul suo lavoro durato quasi un anno.

L'emblema "Electric" posto sul fianco della 96 (Photo Credit: Brandon Hollinger)

L’anno scorso dopo ben 5000 miglia a Benzina ho finalmente aperto gli occhi sul mondo elettrico legato all’automotive e ho dato il via ad il progetto “Saab 96-V”. Il lavoro si è svolto come ideato e al di fuori di due piccoli errori umani è stato completato nel migliore dei modi, la vera sorpresa è stata la mancanza dell’auto. Io compreso non ho mai calcolato quanto tempo passi sulla mia autovettura e muoverci senza vettura è stato incredibile. Mediamente negli Stati Uniti il 90% dei viaggi svolti da un normale automobilista non superano le 30 miglia, sono rimasto sorpreso di aver superato questa media appena ho ripreso a viaggiare con la mia Saab e sono stato in grado di percorrere ben 50 miglia senza fare rifornimento e sfruttando le batterie a piombo alloggiate nel cofano della vettura. Caricando completamente la batteria immaginavo di trovare una bolletta “gonfiata”, ma così non è stato, ho subito un aumento mensile solo di 10/15 Dollari una piacevole sorpresa per tutta la famiglia. Il prossimo progetto vedrà coinvolta la mia seconda vettura una Saab 900 Turbo che usiamo per effettuare viaggi più lunghi e non il solito tragitto casa-lavoro. La 900 vedrà una modifica più “classica”, una trasformazione a Gas anche se negli Stati Uniti non è molto comune. Credo che cercare fonti alternative di energia sia il migliore lavoro per il futuro, pensate di sfruttare un propulsore quasi nella sua totalità, utopia? No assolutamente, pensate che un normale motore a combustione interna risulta efficente solo al 20%, l’elettrico al 90% dopo solo questo paragone credete che i propulsori di oggi possano avere nuova vita? Un altro fatto interessante è la domanda e l’offerta legata all’energia elettrica, gran parte delle centrali elettriche per soddisfare le richieste giornaliere degli utenti producono quantità non completamente utilizzate durante la notte, sfruttabile ricaricando il proprio veicolo elettrico.

Il vano motore "rivisto" della 96 Electric (Photo Credit: Brandon Hollinger)

Il problema principale riscontrato utilizzando la “nuova” Saab 96 Electric è stata la variazione di temperatura, le batterie a piombo risentono moltissimo del freddo, ma questo problema potrà essere risolto nel 2012/2013 quando le batterie saranno sostituite con nuovi elementi di litio, ferro e fosfato. Queste nuove batterie stanno dimostrando una notevole densità di energia, un maggiore ciclo di vita ed una curva di scarica più lieve delle più “anziane” al piombo. E’ quasi ridicolo che qualcuno come me, che non aveva mai lavorato su un’autovettura, possa convertire il proprio veicolo in elettrico. Questi progetti sono alla portata di tutti coloro che possiedano un minimo di manualità e la semplcità di questi a volte è disarmante, non vedo l’ora di rimettermi al lavoro” conclude Mr. Hollinger.

Il retro della Saab 96 Electric di Mr. Hollinger (Photo Credit: Brandon Hollinger)