Apr 30

Critiche Americane per la nuova 9-5

Una nuova immagine dell'ultima Saab 9-5 Sedan My2010 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Critiche giornalistiche per la nuova ammiraglia…

Alcune notizie giornalistiche appaiono ai più come provocazioni e anche questa volta sembra così. La testata americana Edmunds AutoObserver ha pubblicato oggi un nuovo articolo sul marchio Saab e sul lancio negli Stati Uniti della nuova ammiraglia 9-5 My2010. Enfatizzando la rinascita del brand Europeo grazie all’acquisto di Spyker Cars Nv critica duramente i prezzi di partenza della nuova 9-5 previsti per il mercato d’oltreoceano, troppo elevati per la vettura svedese confrontata con le concorrenti del segmento premium. Il giornalista americano conferma le sue perplessità affermando “la Saab 9-5 Aero My2010, parte da 49990 Dollari, un prezzo assurdamente ambizioso”, vediamo in questo articolo alcuni estratti dell’articolo pubblicato e lasciamo ai nostri lettori ogni commento.

Una nuova Saab sbarca in America, la nuova società non più controllata da General Motors, ma ora di proprietà dell’olandese Spyker Cars Nv tenta di riproporsi in America come una società indipendente. Primo passo il lancio della nuova Saab 9-5 Aero My2010 il cui prezzo di partenza 49990 Dollari risulta assurdamente ambizioso. In questo ultimo decennio il brand Saab è stato sfruttato dall’ex proprietario General Motors che con il passare degli anni ha perso ogni interesse, tagliando investimenti e lasciando i prodotti svedesi in balia di se stessi arrancando senza un restyling o nuovi modelli. Poi la crisi economica ha portato Saab, assieme ad altri marchi del gruppo General Motors ad essere venduti o chiusi, il Governo Svedese si è attivato per trovare un acquirente necessario a mantenere in vita il marchio e così è stato. In questo turbolento scenario il marchio tenta una risalita ed è pronto al lancio di un nuovo modello l’ammiraglia Saab 9-5 My2010 che parte con un prezzo di partenza più elevato rispetto alle concorrenti del segmento premium, la nuova generazione della Bmw Serie5 prevista per il 2011 subirà infatti una riduzione di prezzo portando la versione entry-level a 44500 Dollari, prezzo inferiore della nuova 9-5 che risulta più costosa di una Lexus Gs350 dotata di trazione integrale. Il confronto con i prezzi della prossima Serie 5 sono però da ritenere non definitivi, l’entry-level da 44500 Dollari di Bmw non è confrontabile con il top di gamma della 9-5Aero a 49990 Dollari dotata di un V6 da 3,6 litri, trazione integrale Xwd e svariate altre caratteristiche tra cui un automatico a sei marce.

Tuttavia, anche se la richiesta di prodotti premium non manca, bisogna ricordare che Saab ha un disperato bisogno di riconquistare i clienti persi in questo ultimo periodo e dopo la crisi economica ben pochi potevano risultare intenzionati ed incentivati a comprare. Il paragone con la Serie5 è un pò tirato, ma le versioni Aero in Saab rappresentano il top di gamma e costano qualche migliaia di Dollari in più persino di una Cadillac Cts4 a trazione Integrale e toccano 6000 Dollari di differenza con una Acura Awd, il marchio che alcuni prevedono come il diretto concorrente del brand svedese negli Stati Uniti in termini di segmento e volumi di vendita.

Saab ha dimenticato che nei giorni migliori conclusi, nonostante il fervore dei suoi fedelissimi, da anni aveva perso terreno nei confronti delle concorrenti più attente al mercato. Le vendite negli Stati Uniti sono diminuite di 8680 unità rispetto l’anno scorso. Come è facile intuire ci vuole molto tempo per recuperare tale distacco, anche per un marchio ricco di storia e seguito da numerosi appassionati. Per riaccendere l’interesse verso il marchio era necessario lanciare la nuova 9-5 Aero con un prezzo aggressivo inferiore ai 40000 Dollari e proporre il quattro cilindri solo dopo alcuni mesi dal lancio. Invece, secondo i dealer ufficiali del marchio qualcosa si stà riprendendo e sono fiduciosi e sostengono che gli storici clienti stanno ritornando. I prezzi della nuova 9-5 Aero sono fuori mercato e superano di molto quelli proposti da dalle rivali consolidate, tutti vogliono conquistare vendite, ma non sembra che Saab se lo stia meritando. Qualcuno si ricorda il primo prezzo di Lexus? Il lancio sul mercato Americano è stato molto aggressivo e la casa giapponese aveva proposto vetture con un prezzo inferiore ai concorrenti favorendo così le vendite che schizzarono a livelli impensabili nei soli Stati Uniti.