Mag 13

Intervista a Mr. Fabio Ferrante

Il Designer Fabio Ferrante e la sua Saab 9-1 (Photo Credit: Mr. Fabio Ferrante & SAAB|news)

Un giovane e talentuoso Designer Italiano intervistato dal SAAB|news…

Ben due volte fino ad oggi abbiamo pubblicato i bozzetti del giovane designer italiano Sig. Fabio Ferrante e con immenso piacere la Redazione del SAAB|news è riuscita a realizzare questa interessante intervista a questa giovane promessa del settore automotive che già collabora con la famosa testata italiana Quattroruote. Attendiamo con impazienza nuovi bozzetti del designer Torinese e vi lasciamo come promesso alle numerose domande poste dalla nostra Redazione al paziente Sig. Ferrante.

SAAB|news: Una piccola premessa, ci può descrivere la sua età, le sue esperienze di studio e lavorative, ecc (una sorta di carta d’identità)?

Sig. Ferrante: Io nasco nell’Agosto dell’83 in un paese nella provincia Torinese. Dopo 3 anni al nord mi sono trasferito per 16 lunghissimi anni nella splendida Sicilia, per poi tornare, da solo, qui a Torino per inseguire il sogno che sin da quand’ero piccino coltivavo: diventare car designer. Passavo le mie giornate sul Quattroruote, “leggendolo” sul tappeto di camera. A mio padre dicevo, guardando i bellissimi disegni sulla rivista: “chissà se un giorno arriverò mai dall’altra parte, a farli io i disegni…” e guardacaso…! Ho seguito il corso di Disegno Industriale al Politecnico di Torino, dal 2004 ho iniziato a collaborare con uno studio di Advertising & Design con il quale collaboro tutt’ora come responsabile del design. Nel 2005 ho fatto uno stage al Centro Ricerche Fiat sotto la guida del grandissimo Pietro Camardella. In questo stage ho avuto l’onore di veder scelta la mia proposta di stile per i sedili e per il volante della Sportiva Latina, il prototipo che presentammo al salone di Barcellona e che vince il primo premio per la Tecnologia. Da Marzo collaboro con la rivista che sin da piccolo mi fa compagnia: Quattroruote. Curo una rubrica settimanale nella quale commento con parole e disegni le auto del momento.

Colgo l’occasione di invitare tutti i lettori del blog SAAB|news ad unirsi alla pagina di Facebook che raccoglie tutti gli articoli che scrivo. (Quattroruote Design: Quattroruote Design – Pagina Facebook) Un sogno che si realizza, e vi assicuro che da dentro è ancora piu’ bello che da fuori.

SAAB|news: Da dove nasce la passione per il design? E per l’automotive?

Sig. Ferrante: Come dicevo prima, si tratta di una passione nata con me. Ho delle foto che mi ritraggono all’età di due anni sul tappeto e con in mano Quattroruote. Avevo poi con me sempre un pezzo di carta e una penna, amo riassumere il tutto con questa frase: “Ogni angolo libero di qualsiasi foglio cartaceo era un campo fertile su cui seminare i propri disegni a due o quattro ruote“.

Un nuovo bozzetto del Dott. Fabio Ferrante sull'ipotizzata 9-1 (Photo Credit: Mr. Fabio Ferrante & SAAB|news)

SAAB|news: Possiede una vettura svedese? A cosa deve il suo interesse per il brand Saab?

Sig. Ferrante: Non possiedo una vettura Saab, ma ho sempre guardato al marchio Svedese come una piccola isola felice. Mi riferisco alla cura tecnologica e prestazionale, il legame col mondo aeronautico e perchè no, anche alle linee sempre piene di carattere.

SAAB|news: Cosa la colpisce di un auto?

Sig. Ferrante: Le proporzioni. Prima di tutto loro. Un’auto puo’ essere piena di bellissimi dettagli ma se messi in un corpo vettura con volumi sproporzionati il tutto risulta inutile. C’è un’auto italiana, della quale non farò il nome, che io definisco “un’accozzaglia di bellissimi particolari”. E questo perchè nelle varie viste in cui la si guarda le proporzioni non esprimono dinamismo e leggerezza. Ovviamente è semplicemente la mia opinione.

SAAB|news: Da dove si parte per creare il bozzetto di una nuova auto? Il lavoro di grafica in primis?

Sig. Ferrante: Si parte da un foglio di carta! Scherzo… ma neanche tanto. Dico questo per affermare che il “lavoro di grafica”, come voi lo avete definito, è la prima cosa in assoluto. Le tecnologie andranno avanti sempre di piu’ ma mai sostituiranno il lavoro di ricerca che si effettua con una semplice biro e un foglio di carta.

SAAB|news: Segue linee o idee elaborate a tavolino o si lascia guidare sul momento?

Sig. Ferrante: Ci deve essere il giusto connubio tra le due cose. Avere le idee chiare su ciò che si vuole fare e dare in contemporanea spazio all’istinto frutto della propria fantasia.

SAAB|news: Quanto è importante il family-feeling con il marchio quando si crea una nuova auto?

Sig. Ferrante: E’ un arma a doppio taglio. Per il designer puo’ essere uno stimolo o un vero e proprio vincolo. Piu che per il designer, il family feeling è utile alle strategie della casa. Per il designer è un qualcosa in piu’ di cui dover tenere conto.

SAAB|news: Si è ispirato a qualcosa in particolare quando ha creato la sua 9-1?

Sig. Ferrante: Ho voluto ripercorrere gli ultimi modelli Saab per capire al meglio a che punto si era arrivati. Personalmente sono sempre stato innamorato della Aero X e quindi ho voluto mantenere un certo legame con quel modello. Inoltre bisognava creare qualcosa di piccolo e iconico. Una bella sfida!

SAAB|news: Ha mai pensato ad un restyling dell’attuale berlina 9-3?

Sig. Ferrante: Non amo i restyling, o meglio. Non amo quelli profondi. Non ho quindi mai pensato di ritoccare la 9-3 ma se me lo chiedessero direi che sarebbe la cosa piu’ semplice del mondo. Basterebbe rivedere pochissime cose perchè è davvero molto bella. Forse i gruppi ottici posteriori…

SAAB|news: Come mai il suo interesse verso le compatte? E da dove nasce l’idea di una petizione sul social-netwoork Facebook “Saab 9-1”?

Sig. Ferrante: Con il Saab 91 Petition&Support Group ci siamo detti che una vettura compatta sarebbe stata l’ideale per il marchio Saab, per la sua rinascita. E non si tratta di una semplice compatta, ma di una compatta cosi’ come la vuole la gente e con l’aggiunta di tanta tecnologia.

Proprio per il fatto di voler fare un’auto con l’aiuto di coloro che la comprerebbero (lo spirito che ha fatto nascere Linux) ha suggerito che il terreno migliore per questa iniziativa fosse proprio un social network. E i fatti ci stanno dando ragione. Siamo un gruppo molto unito, ben organizzato dal mio amico Mr. Jesus Sanchez, coordinatore del gruppo, e pieno di appassionati. Oltre ad essere iconica, la vettura che proporremo sarà un concentrato di tecnologia: sistema di Autopilot, prima vettura al mondo con un sistema di guida aeronautico, riconoscimento delle linee stradali, la prima vettura al mondo con un sistema Linux al suo interno, la prima vettura al mondo con collegamento internet per i passeggeri grazie alla tecnologia Intel… insomma una vettura unica!

SAAB|news: Crede che la 9-2 ipotizzata da Mr. Muller (nuovo proprietario di Saab) avrà successo?

Sig. Ferrante: Se vi riferite all’immagine che circolava in rete qualche giorno fa’ e che mostrava un concept molto vicino alla vecchia UrSaab, dico solo che non credo che il rètro design sia la soluzione migliore per il semplice fatto che è una soluzione vista già troppe volte, la gente potrebbe essere stanca di questo. Preferisco guardare avanti, siamo in grado di fare qualcosa di bello anche senza doverci per forza rifare al passato.

SAAB|news: Secondo Lei quali elementi o caratteristiche fondamentali dovrebbe avere la nuova 9-2? La proposta 9-1 crede si potrà realizzare dopo il lancio della 9-2?

Sig. Ferrante: Faccio una precisazione: 9-2 è come la vuole chiamare il brand, 9-1 è il nome che le abbiamo dato noi. Ma il segmento di riferimento è lo stesso. Stiamo parlando di una vettura in grado di “combattere” contro Mini e 500, una piccola insomma. Abbiamo scelto 9-1 perchè è la naturale succesione numerica che porta poi a modelli piu’ grandi quali 9-3 e 9-5. A mio avviso il nome 9-2 dovrebbe essere dato ad una vettura di segmento C.

SAAB|news: Il design prima di tutto? E’ uno degli elementi cardine nella creazione di una vettura?

Sig. Ferrante: Assolutamente si… Il design è fondamentale. E’ la prima cosa che salta all’occhio. Difficilmente a qualcuno importerà della tecnica di un auto se quest’ultima è inguardabile esteticamente. Attenzione però, ho detto che è fondamentale ma non è l’unica cosa. Diciamo che vale un buon 50/60% in base ai casi. E poi, a livello personale, le auto per me sono un secondo amore… meritano di essere belle!

SAAB|news: Il minimalismo nel design è un fondamento nel design swedish?

Sig. Ferrante: E’ una caratteristica. Ma credo non si debba nemmeno troppo esagerare. Paradossalmente trovo sia estremamente vistoso un minimalismo esagerato.

SAAB|news: Come ha conosciuto questo gruppo su Facebook?

Sig. Ferrante: Sono stato personalmente contattato da Jesus Sanchez. Ricordo che quando iniziai il mio lavoro, verso gli inizi di Marzo eravano davvero pochi nel gruppo. Oggi siamo quasi 800!

SAAB|news: Secondo Lei ampliare la gamma Saab verso il basso 9-1 e 9-2 allontanerà gli appassionati storici del marchio svedese?

Sig. Ferrante: Assolutamente no. Non stiamo parlando di una vettura low cost, ma di una piccola premium come tutti la vorrebbero. Secondo me potrebbe essere un vero successo.

SAAB|news: L’Ibrido avrà futuro? Che prospettive vede nei propulsori automobilistici? Elettrico? BioEtanolo? Idrogeno?

Sig. Ferrante: Si secondo me si. L’ibrido è la tecnologia piu’ attuabile al momento e i modelli che stanno uscendo ne sono la testimonianza. Il futuro c’è già adesso. E’ l’elettrico a mio avviso. L’idrogeno è molto costoso, il bio-etanolo forse è già superato.

SAAB|news: Le prossime “piccole” di casa Saab sposeranno questa tecnologia?

Sig. Ferrante: Non so se nei piani Saab sia già presente un progetto simile. Non credo viste le difficoltà recenti, ma non escludo che da qui a breve qualcosa in merito si muoverà anche in Svezia.

SAAB|news: Che ne pensa della nuova ed ormai prossima al lancio in Italia Saab 9-5 My2010? Ci può dare un suo parere sulla linea della nuova ammiraglia 9-5?

Sig. Ferrante: E’ sicuramente una bellissima macchina che ha tutte le caratteristiche per avere successo. Sia a livello tecnologico che stilistico.

SAAB|news: Se poteva dare un consiglio sulla 9-5 a Mr. Simon Padian (Capo-Designer Saab) cosa segnalerebbe (escludendo la sua proposta di 9-1) e cosa consiglierebbe al Numero Uno del design Saab avendo l’occasione di conoscerlo?

Sig. Ferrante: Non penso che Mr.Padian abbia bisogno di un mio consiglio. Dico solo che il suo ruolo è invidiabile, essere a capo del design di un brand cosi’ pieno di storia e passione deve essere un’esperienza unica. Mi auguro dia sempre il meglio di se. Ma ne sono certo.

SAAB|news: Veniamo a noi… E’ mai stato contattato dalla patria natale del marchio Saab o dalla sua sede Italiana?

Sig. Ferrante: No, non sono mai stato contattato da Saab. Qualora squillasse il mio telefono e dall’altro capo ci fossero loro…di sicuro non lo lascerei squillare a lungo!

SAAB|news: Grazie di Cuore Sig. Ferrante per le risposte e per il tempo dedicatoCi. L’intera Redazione le rinnova i migliori Auguri per il futuro. In bocca al lupo Sig. Ferrante!

Sig. Ferrante: Un cordiale saluto e in bocca al lupo a voi per il vostro bellissimo sito. Spero sia il punto di riferimento per tutti gli amanti del marchio Saab.

Il frontale della Saab 9-1 del Designer Italiano (Photo Credit: Mr. Fabio Ferrante & SAAB|news)