Mag 31

La Saab 9-5 My2010 – Il Design

Il frontale della nuova ammiraglia 9-5 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La linea esterna ed interna…

Dopo il primo comunicato ufficiale rilasciato oggi, ecco alcuni dettagli che ne ripresentano la linea esterna ed interna della nuova ammiraglia Saab 9-5 My2010. Questi comunicati ufficiali rilasciati da Saab Automobile Ab presentano la nuova vettura in ogni sua parte e vogliono attirare l’attenzione del consumatore su vari aspetti della vettura, quali: Design, Motori e Soluzioni Tecniche. Il primo di questi è ovviamente il Design, in questo articolo proponiamo il comunicato stampa relativo alle linee della nuova 9-5, la prima vettura della nuova “era” Saab.

La linearità del Design scandinavo non è mai stata così all’avanguardia

  • La Saab inaugura un nuovo corso nell’espressione del design Scandinavo
  • Ripresi gli stilemi e la forte personalità del concept Aero X
  • Saab imprime il suo stile personale al concetto di Scultura “organica”
  • Sviluppata attorno al guidatore, offre un abitacolo molto spazioso

Pensata e sviluppata in Scandinavia, la nuova Saab 9-5 berlina rappresenta la chiara espressione della linearità scandinava e annuncia l’avvento di un nuovo e più deciso linguaggio stilistico della Casa. Uno stile che guarda avanti, ma non ignora le proprie origini: ecco come potrebbe essere sintetizzato il fascino di questa nuova ammiraglia. “Stiamo sviluppando un nuovo linguaggio che identifichi immediatamente la storia di Saab e che esprima in modo fresco e moderno alcune delle caratteristiche di design che da sempre sono espressione del nostro marchio” spiega Simon Padian, Responsabile del Design della Saab.

Il profilo della nuova Saab 9-5 in movimento (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Questo nuovo linguaggio trae ispirazione dal pluripremiato concept Aero X, presentato nel 2006 come precursore della direzione stilistica futura di Saab. Il suo frontale deciso, il parabrezza avvolgente stile aeroplano, le superfici dalla linea pulita della carrozzeria e i fari che creano uno sguardo freddo e tagliente, sono tutti elementi visivi ripresi nelle poderose forme della nuova 9-5 berlina. Riflettono il carattere di un marchio ispirato dal design scandinavo e dall’esperienza aeronautica del suo passato. “Con il concept Aero X abbiamo esteso i confini del design Saab” afferma Mr. Simon Padian “e la nuova 9-5 è un esempio di come questo stile più deciso sarà alla base di tutti i nostri prodotti futuri. Si tratta del primo passo nel nuovo corso del design Saab”. 

Scultura “organica”

Il frontale della nuova 9-5 è caratterizzato dalla grande mascherina fiancheggiata dai sinuosi fari con lenti ad effetto blocco di ghiaccio con luci a Led. L’ampia vetratura è costruita attorno al tema del parabrezza avvolgente; i montanti anteriori e centrali sono oscurati e, insieme ai cristalli, creano il tipico effetto a calotta d’aeroplano, una delle caratteristiche degli stilemi Saab. Anche le proporzioni del parabrezza e del tetto riportano immediatamente alla mente modelli che hanno creato la storia del marchio come la Saab 900. E il grande logo Saab, incastonato al centro della griglia, caratterizza e testimonia il nuovo corso del design Saab, sicuro di sé ed immediatamente riconoscibile.

La scultura “organica”, costituita dal corpo vettura armonico e slanciato, fonde in modo naturale superfici convesse e concave a forme curve. La carrozzeria, che sembra modellata dal vento ed è ispirata dall’esperienza aeronautica Saab, riprende la fluidità delle fusoliere dei jet. Gli ampi passaruota (in grado di ospitare cerchi da 17″ a 19″) conferiscono muscolosità e dinamismo al look.

Come da tradizione Scandinava, l’impatto visivo del design sottolinea una linearità priva di dettagli non funzionali. I singoli elementi si fondono per creare l’aspetto finale del design come parti funzionali di un tutt’uno, senza diventare elementi di “rottura” e non coerenti all’insieme. “Il Design Scandinavo persegue la semplicità delle forme” continua Mr. Simon Padian, “perché le cose non devono essere complicate per attrarre l’attenzione. In questo caso, in termini visivi, si può ben dire che di meno è di più”.

Un tre quarti del retro della nuova Saab 9-5 in movimento (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La linearità di fondo del design è ulteriormente riscontrabile negli specchietti laterali. “Gli specchietti sono caratterizzati dalla parte superiore in nero, in quanto posizionati nello stesso spazio visivo dei finestrini” approfondisce Mr. Simon Padian. “Non volevamo alcuna soluzione di continuità nel tema stilistico del parabrezza avvolgente che, in tal modo, costituisce un elemento fortemente caratterizzante della nuova 9-5“.

Un indizio del tipico stile Saab può essere identificato nella linea di cintura, che ricorda un bastone da hockey, ulteriormente sottolineato dalla finitura in alluminio posta alla base dei finestrini laterali che culmina all’altezza dei montanti posteriori. Il carattere dinamico della vettura è sottolineato dal tetto dalla linea spiovente e dai poderosi montanti posteriori che sostengono il lunotto leggermente concavo. L’andamento dinamico del tetto e dei montanti culminano in un piano posteriore levigato con spoiler integrato. La fascia che corre per tutta la larghezza della coda ed ospita i gruppi ottici ad effetto blocco di ghiaccio riprende il tema delle luci anteriori e conferisce alla nuova 9-5 ulteriore forza. La tradizione stilistica del marchio è particolarmente evidente nel lunotto che fa da contrappunto al parabrezza avvolgente. “Abbiamo invertito la forma del lunotto posteriore della classica berlina 900, rendendo il tema stilistico della coda ancora più audace e caratteristico, esprimendo l’identità Saab in modo ancora più netto. I gruppi ottici posteriori e la loro integrazione perfetta nel corpo vettura, possono essere considerati una firma che caratterizzerà anche i prodotti futuri”.

La nuova 9-5 mostra il suo carattere originale da ogni punto di vista. “Abbiamo voluto evitare di proposito la soluzione scontata di attribuire alle berline un aspetto da coupè. Abbiamo allungato le tradizionali proporzioni a tre volumi delle berline mantenendo, tuttavia, un bagagliaio ben definito. Si tratta di una berlina sportiva di forte impatto visivo che non ha bisogno di sembrare una coupè o una cinque porte”.

Il profilo della nuova Saab 9-5 My2010 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La forma pulita ed elegante contribuisce ad ottimizzare l’aerodinamica. Il relativo, eccellente coefficiente di penetrazione (Cx) di 0,28 contribuisce a ridurre i consumi di carburante e i fruscii aerodinamici. La stabilità ad alta velocità è assicurata dalla quasi assoluta eliminazione di forze di portanza all’anteriore e dall’ottenimento di forze di deportanza al posteriore, queste ultime generate grazie al flusso d’aria che scorre lungo la superficie leggermente concava del lunotto posteriore. Le modanature delle luci posteriori sono dotate di piccoli ‘spoiler’ laterali per migliorare ulteriormente la stabilità posteriore.

Le varianti della versione top di gamma Aero si distinguono visualmente per un look ancora più aggressivo grazie alle modanature originali dei paraurti anteriore e posteriore, i cerchi in lega da 19″ con disegno a turbina con assetto sportivo ribassato, i fendinebbia anteriori, oltre ai fari anteriori bi-xeno e i doppi scarichi trapezoidali integrati nel paraurti posteriore.

Ancora il profilo della nuova Saab 9-5 My2010 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Pensata attorno al guidatore

Lo spazioso abitacolo della nuova 9-5 è caratterizzato da forme semplici che richiamano le linee pulite ed essenziali della carrozzeria. La scelta dei materiali delle finiture e la qualità tattile dei comandi sono di assoluto pregio e contribuiscono al fascino della nuova 9-5. Il passo maggiorato rispetto alla versione precedente ha consentito un incremento di 58 millimetri nello spazio a disposizione per le gambe dei passeggeri posteriori. Un’offerta che supera quella di molte concorrenti. Anche lo spazio per i passeggeri anteriori è aumentato, di 11 mm.

L’abitacolo, pensato attorno al guidatore, è espressione della classica filosofia Saab declinata in modo ancora più innovativo. La profonda console centrale si estende con una leggera angolazione verso il guidatore e confluisce nella plancia strumenti principale. Si tratta di una nuova espressione del caratteristico schema dell’abitacolo di stampo aeronautico, già sviluppato per la Saab 9000 ed ulteriormente evolutosi con l’attuale 9-5. L’angolo di inclinazione della console è più stretto; migliorano così l’ergonomia per il guidatore nelle varie operazioni e la visibilità del display.

L'abitacolo della nuova Saab 9-5 My2010 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La ricerca della semplicità delle forme è evidente nell’area di ventilazione, con le bocchette orientabili grazie ai caratteristici comandi Saab a “joystick”, che culmina nella plancia portastrumenti. “Questa soluzione contribuisce a dare un look pulito all’area frontale della plancia. Volevamo eliminare le bocchette separate al centro e dalla parte del pilota, perché avrebbero interrotto la fluidità e l’integrazione delle forme che intendevamo creare”.

I quadranti degli indicatori principali, incastonati nella zona di ventilazione superiore, comprendono un tachimetro a tamburo che nella foggia ricorda la struttura di un altimetro, chiaro riferimento al passato aeronautico della Saab come espresso nel concept Aero X. Le lancette dei quadranti, lo schermo dei comandi principali e il Pilot Head-Up Display per proiettare le informazioni principali nel parabrezza (disponibile a richiesta), sono tutti illuminati nel caratteristico verde Saab. Il pulsante “Night Panel”, altra esclusiva Saab, mantiene illuminato il solo tachimetro, minimizzando le fonti di distrazione per il conducente durante la guida notturna.

L'Head-Up Display della nuova Saab 9-5 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Come da tradizione Saab, il pulsante di avviamento rimane posizionato in mezzo ai sedili anteriori subito sotto la coulisse del cambio, di serie su tutti gli allestimenti. La rifinitura in alluminio opaco che circonda la leva del cambio e il pulsante start/stop sono stati sviluppati per inserirsi in maniera “organica” all’interno delle superfici curve che caratterizzano la consolle centrale ed il tunnel anteriore. “Si crea una perfetta armonia con la carrozzeria: un dettaglio che conferisce molta naturalezza all’abitacolo e ne accresce il fascino, oltre ad aumentare il livello di qualità percepita”, conclude Mr. Simon Padian.

Un altro particolare raffinato è rappresentato dalle linee di raccordo per climatizzatore e sistemi di intrattenimento nella console centrale. Tutto è stato sviluppato per ricordare la forma dell’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci, un riferimento all’abbinamento della figura umana alla precisione scientifica, espressi nel design dell’abitacolo. Fa parte del razionale sistema di distribuzione spaziale, per gruppi funzionali, dei comandi per abitacolo (climatizzazione ed intrattenimento), telaio e luci. L’aver fatto a meno di un convenzionale freno a mano meccanico ha permesso di guadagnare lo spazio per un’ampia console centrale a due vani, con doppio porta bicchieri e la possibilità di collegare diversi dispositivi elettronici portatili attraverso connessioni Usb e Aux, oltre che con una presa da 12V. Un utile cassetto a fianco della portiera del guidatore è sufficientemente capiente per contenere alcuni oggetti personali come, ad esempio, il portafogli, il palmare e gli occhiali.

L'Uomo Vitruviano della 9-5 ideato da Mr. Padian (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La parte posteriore dell’abitacolo accoglie comodamente tre passeggeri adulti. Oltre all’incrementato spazio per le gambe e le spalle, è disponibile un’opzione per l’intrattenimento di chi siede dietro, grazie agli schermi estraibili posizionati negli schienali anteriori e alla climatizzazione indipendente rispetto alla zone guidatore e passeggero anteriore. Il divano posteriore è reclinabile separatamente secondo lo schema 60/40, e include un bracciolo con un doppio porta-bicchieri, un vano di stivaggio ed il passante per il trasporto degli sci. Nel bagagliaio sono presenti comodi ganci reggi borse su ogni lato, un portaombrelli e un vano in ciascuna parete laterale. La rotaia a forma di U (a richiesta) accoglie il divisorio telescopico che trattiene oggetti di diverse dimensioni.

Allestimenti ed equipaggiamento

Le versioni Linear, Vector e Aero si distinguono per una finitura dedicata dell’abitacolo, che comprende la plancia portastrumenti, la console centrale e le modanature laterali. L’allestimento Linear prevede finiture in colore Nero Jet abbinabili con il rivestimento in tessuto dei sedili e delle portiere di analogo colore nero oppure pergamena, associato a inserti delle porte e braccioli color chiaro o scuro. L’allestimento Vector aggiunge la possibilità di scegliere nelle combinazioni di tonalità Nero Jet e grigio scuro oppure Pergamena e marrone scuro, con finiture ad effetto alluminio spazzolato. I sedili sono rivestiti con pelle e inserti di tessuto in colore Nero Jet, Pergamena o Grigio Shark. L’allestimento al top di gamma Aero offre sedili sportivi in pelle, la parte restante della plancia frontale e il rivestimento delle portiere in colore Nero Jet con inserti decorativi ad effetto titanio spazzolato scuro. I sedili sportivi in pelle sagomati e traforati sono disponibili nelle stesse tonalità della versione Vector.

Il retro della nuova Saab 9-5 My2010 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La dotazione di serie per l’allestimento Linear comprende: pulsante di avviamento, freno di stazionamento elettrico, sedile guidatore regolabile in sei direzioni e sedile passeggero in quattro, climatizzatore bi-zona, sistema audio con nove altoparlanti e presa Aux, volante in pelle e computer di bordo. L’allestimento Vector, in aggiunta a quanto sopra, prevede tasche nei sedili anteriori, comandi al volante, bracciolo anteriore regolabile, cruise control, luce diffusa, porta Usb e display grafico. L’allestimento Aero prevede inoltre sedili anteriori elettrici e riscaldati, con estensione. Display colorato, volante sportivo ribassato goffrato ‘Aero’ e pedali sportivi in alluminio.