Giu 04

Commenti di Reuters

Una Saab 9-5 My2010 in test drive a Trollhättan (Photo Credit: Ttela)

Resoconto dalla Reuters…

Dopo i primi resoconti di Ttela, la conosciuta testata giornalistica Reuters ha recentemente pubblicato un ottimo articolo sul brand scandinavo Saab. La testata era infatti presente a Trollhättan e ha potuto raccogliere le speranze rivolte dall’azienda svedese nei confronti della nuova Saab 9-5 My2010, ideata per ricostruire l’identità del marchio ora nuovamente indipendente da General Motors e di proprietà della conosciuta Spyker Cars. Di seguito l’articolo di Reuters.

Nuovi obiettivi e nuove speranze di Saab dopo il salvataggio di Spyker

  • Primo modello Saab dall’acquisto di Spyker
  • L’obiettivo principale è “ricostruire la fiducia”
  • Un completo line-up dell’intera gamma sarà proposto entro due anni

Saab lancia la sua prima nuova automobile, l’ammiraglia 9-5, un prodotto destinato a ripristinare le vendite dell’iconico brand svedese dopo il suo salvataggio all’inizio di quest’anno grazie al produttore di supercar olandese Spyker. Le vendite di auto a livello mondiale affondarono di circa il 13 per cento nel 2009 toccando un minimo mai registrato da sette anni e Saab non è stata da meno, ora prova a risalire la china e punta a raddoppiare le vendite annuali passando da 40000 a 85000 entro il 2012 per evitare perdite economiche. Al quartier generale di Saab a Trollhättan, dove migliaia di lavoratori si sono stretti attorno al Chief Executive di Spyker Mr. Victor Muller che in Gennaio è riuscito ad acquistare per 400 milioni di Dollari il brand svedese da General Motors. L’Amministratore Delegato di Saab ha promesso lunedì di ripristinare la marca e l’azienda nel migliore dei modi “La sfida più grande che abbiamo adesso è quella di ristabilire fiducia e confidenza” ha dichiarato il Ceo di Saab Mr. Jan Åke Jonsson. “Abbiamo una forza lavoro dotata di un forte motivazione” ha confermato Mr. Jonsson, che ha preso il timone dell’azienda nel 2005, mentre Saab era ancora di proprietà di General Motors.

La nuova ammiraglia sostituisce la precente 9-5, vecchia di tredici anni, si rivolge ad acquirenti che fino ad oggi predilivano le tedesche come l’Audi A6 e e la allontana dalla più piccola 9-3. Una delle critiche rivolte a Saab era che le dimensioni delle due Saab 9-5 e 9-3 erano troppo simili. Con un prezzo base di circa 35000 Euro, la nuova 9-5 porta finalmente Saab alla pari con le rivali premium, dotate di minori emissioni di Co2 e soluzioni tecnologiche come l’ingresso keyless e il controllo elettronico Active Drive unito a comfort di lusso. “Per Saab, questo è il prodotto più importante” ha affermato Mr. Muller durante l’evento di presentazione, “Ciò significa che siamo vivi”. Mr. Jonsson ha dichiarato che i più recenti modelli Saab rifletteranno il patrimonio storico del brand Saab, in particolare il suo stile distintivo ed i motori Turbo che hanno attirato clienti attenti e anticonformisti. Nonostante le speranze, la società è attenta ai numeri e mantiene a freno le aspettative, le previsioni segnalano 50000 vetture vendute quest’anno, un numero molto basso confrontato alle oltre 130000 auto vendute solo cinque anni fa. Saab ha ingaggiato Mr. Adrian Hallmark proveniente da Volkswagen come nuovo Direttore Vendite per ricostruire la distribuzione globale della società svedese. Saab stà sostituendo l’intera rete di distribuzione precedentemente sostenuta da General Motors in oltre 23 paesi, sia con l’acquisto di intermediari già esistenti o creandone di nuovi, formare una nuova sede del brand permetterà di distribuire i veicoli direttamente ai concessionari sentra il tramite di un importatore e realizzare maggiori profitti su ciascuna macchina, ha confermato Mr. Hallmark, che ha lasciato la Responsabilità di Volkswagen Asia per unirsi al management Saab. L’organizzazione della vendita Saab sarà completamente separata da General Motors entro Settembre, ed entro la fine dell’anno, Saab ha intenzione di lanciare o rilanciare i propri prodotti in Cina, Russia, Giappone, Australia, Canada, Brasile e Messico.