Giu 18

La prossima 9-2 sarà elettrica secondo Mr. Muller

La Concept Saab 9-X Air la prima compatta ufficiale prodotta da Saab (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Elettrico sulla 9-2…

Il futuro del settore automobilistico è sicuramente legato ad ibridi e propulsori alternativi, Saab già da alcuni anni ha proposto nella sua gamma le versioni BioPower mosse da BioEtanolo, ma alcuni nuovi sviluppi sembrano indicare l’elettrico come la possibile evoluzione nel panorama automotive. Saab Automobile Ab non sembra rimanere dietro i concorrenti e dopo le prime offerte di lavoro legate all’elettrico, anche nuove dichiarazioni di Mr. Victor Muller sembrano confermare l’elettrico come prossimo obbiettivo della casa svedese. Il lavoro da fare è lungo e sicuramente impegnativo, ma la strada sembra ormai aperta, ecco di seguito alcuni commenti del nuovo Presidente Mr. Muller.

Il nuovo presidente di Saab Automobile Ab Mr. Victor Muller ha recentemente confermato l’impegno del brand scandinavo a sviluppare alcuni nuovi progetti legati all’elettrico. Saab entra in una nuova “era” che la conferma una società indipendente pronta a sviluppare nuove soluzioni tecnologiche nel settore automotive. Le patnership con aziende come “Boston-Power” ne sono un importante conferma che questo nuovo processo aziendale è iniziato. Saab Automobile Ab sottolinea inoltre che diventare leader sul mercato in questo settore potrebbe rivelarsi molto interessante e potrà garantire la concreta realizzazione di prodotti richiesti dai consumatori. Mr. Muller intervistatoi da alcuni media si rivela ancora scettico sull’autonomia delle vetture elettriche, anche se ha confermato l’impegno di Saab per tale tema ed il lancio della prossima media 9-3 sarà caratterizzato da nuove novità in questo campo. Nessuna vera conferma, ma piccole dichiarazioni che lasciano ottimamente sperare gli appassionati del brand scandnavo, ma Mr. Muller rimane con i piedi per terra e dichiara “Ho perso il sonno per le auto elettriche, sono una vera contraddizione” riferendosi all’autonomia delle stesse ed alle modalità utilizzate per creare energia elettrica. Queste contraddizioni si riescono a comprendere chiaramente quando il Ceo olandese fa un esempio “A Stoccolma le vetture elettriche sono veramente a emissioni zero, perché il paese produce elettricità grazie a centrali nucleari e idroelettriche, ma questo non si può confermare per città come New York dove una vettura elettrica sarebbe ad emissioni zero, ma a 500 miglia di distanza una centrale elettrica è alimentata a carbone”. La strada sembra ancora lunga come afferma Mr. Muller “Dobbiamo analizzare anche da dove proviene l’elettricità. Una lunga strada da percorrere deve essere fatta prima di potersi dichiarare privi di emissioni nocive per l’ambiente. Per ora vedo il futuro composto da piccoli ibridi, con motori Turbo a combustione aiutati da soluzioni elettriche”, questa ultima dichiarazione sembra essere dedicata alla futura piccola compatta premium 9-2, ma il lavoro è ancora lungo e non ci resta che aspettare per ora…