«

»

Giu 24

SAAB|news

Saab Italia torna a Bologna

Una foto notturna del centro di Bologna futura sede Saab Italia (Photo Credit: Wikipedia.org)

Una meravigliosa svolta…

I cambiamenti a volte fanno paura e forse questa sensazione è stata vissuta dai dipendenti italiani di Saab Italia o meglio General Motors Italia a Roma con l’acquisto del brand scandinavo da parte di Spyker lo scorso Febbraio, sicuramente questo cambio al vertice del marchio ha portato vari cambiamenti nel management della casa svedese e negli importatori sparsi nel mondo. A subire questi cambiamenti anche la sede Italiana del marchio svedese Saab Italia che verrà trasformata in Saab Automobile Italy e la sede ufficiale verrà spostata da Roma a Bologna. Un trasferimento che lascia la sede in Piazzale delle Industrie al solo gruppo di Detroit e la separazione con l’ex proprietario ritorna ad essere più netta. Bologna poi è stata già la città Italiana dove il marchio ha affondato il suo primo ufficio italiano rimasto in funzione fino al 2004 quando fu spostata e inglobata negli uffici romani del gigante di Detroit. Il neo Amministratore Delegato della società, Sig. Gianni Costantini, da anni lavora per il brand scandinavo e già ricopre il ruolo di Responsabile di tutta la zona Sud Europea dal 2004 (stesso anno del trasferimento per la sede italiana) ed ha confermato all’Ansa “La nuova società è stata costituita il 16 Giugno ma per la cessione del ramo d’azienda da General Motors Italia a Saab Italia bisognerà attendere il primo Luglio”, gli obiettivi sono vari, ma il principale sono le vendite che come conferma il Sig. Costantini vogliono rifarsi ai dati record registrati nel2008 “Saremo contenti se l’anno prossimo ci potremmo collocare intorno alle 3000/3500 auto vendute, per poi arrivare a 4500 nel 2012. Anche grazie a un modello di business molto snello ed innovativo, in Italia avremo la gestione della rete, mentre tutte le altre attività saranno effettuate dalla Svezia”. Un metodo di business completamente nuovo per le filiali Saab sparse per il mondo, come infatti confermava alcune settimane fa Mr. Magnus Hansson Direttore della zona Nord Europea, il lavoro sul campo nelle varie nazioni sarà di responsabilità delle vari sedi nazionali, ma saranno coordinate e seguite direttamente da Trollhättan.

La priva vettura che Saab porterà sul mercato italiano sarà la nuova ammiraglia Saab 9-5 My2010, la cui consegna delle prime vetture è prevista per fine Luglio e il lancio ufficiale per inizio Settembre. Un estate di calma per il mercato italiano che vedrà al lavoro i dipendenti della sede italiana che sarà completamente ristrutturata per lo spostamento a Bologna. La città di Bologna è stata infatti già sede in passato del brand scandinavo e persino Volvo ha sempre lasciato la sua sede italiana a Bologna e non presso la capitale, una chiara indicazione dell’interesse degli svedesi alla Terra dei Motori? Non ci sono conferme ufficiali a queste supposizioni, ma tale “divisione”, concedeteci il termine conferma l’intezione del brand scandinavo a riproporsi come società indipendente. Il futuro delle vendite rilancia l’Ad Italiano non sarà solo responsabilità della nuova ammiraglia (il cui costo partirà da 36 mila Euro circa fino ad arrivare ai 60 mila Euro per l’Aero top di gamma), ma anche all’ingresso nel segmento Suv “Inoltre l’anno prossimo intendiamo entrare nel segmento dei Suv con un modello che si chiamerà 9-4X” conferma il Sig. Costantini, che non si sbilancia per la prossima compatta 9-2 “La proprietà sta verificando le possibili partnership. Industrialmente non credo che potremo vedere una Saab 9-2 prima del 2013″.

2 comments

  1. Vector
    Vector

    si ritorna alle originiiii!!!! e andiamoooo basta con gli uffici condivisi ora voglio delle belle foto di taglio del nastro in un nuovo stabile e via!!!

  2. s. d'alessandri

    dal Novembre 2011 sto aspettando il gruppo ottico posteriore sinistro della mia Saab 9-3 cabrio anno 2006

Lascia un commento