«

»

Lug 06

SAAB|news

Accuse a Mr. Victor Muller

Mr. Victor Muller Ceo di Spyker e nuovo proprietario di Saab (Photo Credit: MotorTrend & Telegraaf.nl)

Accuse al vaglio della procura Olandese…

Strane accuse sono state rivolte al nuovo proprietario del brand scandinavo Saab Mr. Victor Muller da un anziano sessantunenne olandese. In questi giorni l’organo di indagine e controllo finanziario dei Paesi Bassi il Fiod stà effettuando ricerche e controlli a carico di Mr. Muller e di Mr. André K. sessantunenne di Limburg che ha avanzato pesanti accuse nei confronti del noto manager olandese, secondo Mr. André il Ceo di Spyker avrebbe saldato un prestito di un milione di Euro con 160000 azioni della casa di supercar Spyker Cars Nv non ripagando completamente il finanziatore della cifra fornita. Il fatto risale a svariati mesi fa prima che l’acquisto del brand svedese andasse in porto e forse proprio i risultati di questa operazione hanno “smosso” le intenzioni del finanziatore sessantunenne. Le forze dell’ordine Olandesi si trincerano dietro un “no comment”, ma la casa di Mr. André a Kaptein nella provincia di Limburg è già stata perquisita e la Fiod ha trattenuto telefoni cellulari e passaporto consegnati direttamente al Pubblico Ministero di Amsterdam incaricato di fare luce sulla vicenda. La vita di Mr. André sembra costellata di una sfacciata fortuna e dopo esperienze come marinaio e camionista è riuscito ad accumulare gran parte della sua ricchezza grazie alla vendita di una propria società ad una holding con sede alle Bahamas. Mr. Muller si dichiara completamente estraneo ai fatti e ha affermato alla testata olandese Telegraaf.nl che Mr. André “è solo un pazzo psicopatico”, come a reagito a queste affermazioni Mr. André? Ha dichiarato alla stampa che non fornirà ulteriori dettagli sulla vicenda ed ha concluso dicendo “la maggior parte del finanziamento utilizzato per acquistare Saab è mio, quindi anche Saab è mia!”. Attendiamo ulteriori sviluppi sulla vicenda, all’inizio di Agosto verrà esposta la sentenza dalla Corte di Amsterdam.

Lascia un commento