«

»

Lug 12

SAAB|news

Intervista a Manuel Alcázar Presidente di Saab Spain

Una Saab 9-3 Sport Cabrio del 2006 in Spagna (Photo Credit: Andrea Cucconi)

Il più giovane Amministratore Delegato nel settore Automotive…

“Spazio ai giovani” uno slogan che sicuramente avrete già sentito, ma che purtroppo poco si sposa con il management sopratutto nel nostro paese, di sicuro in Spagna si potrà affermare il contrario, a capo di Saab Spain infatti è stato confermato Mr. Manuel Alcázar un giovane manager di 36 anni intervistato alcuni giorni fa dal quotidiano spagnolo Negocio. Dopo la vittoria ai mondiali ci sembrava quasi d’obbligo pubblicare un articolo dedicato alla penisola Iberica ed eccoci a parlare di Spagna. Un mercato importante quello spagnolo, che poco tempo fa, non molto per la verità (2006), era stato proclamato il quarto mercato al mondo per il brand scandinavo superando quello tedesco, forse grazie al lancio dell’allora nuova Cabrio, tali dati sono stati ripresi anche dal nuovo Amministratore Spagnolo che dal 2003 ha “scalato” il vertice aziendale ed è riuscito a conquistare il primo posto in Saab Spain, un pregevole impegno che speriamo possa, dopo i dovuti festeggiamenti, riportare il mercato Iberico ad ottimi livelli. Ecco di seguito l’intervista realizzata.

Mr. Manuel Alcázar, Presidente di Saab Automobile Spain

Mr. Manuel Alcázar, Presidente di Saab Automobile Spain esordisce “L’era General Motors è un chiaro esempio di come un grande gruppo non riesca a gestire un marchio premium”. Prima dell’estate è diventato il più giovane Amministratore Delegato di una società automotive in Spagna. A soli 36 anni, Mr. Manuel Alcázar ha precedentemente lavorato presso aziende come Auna e Procter & Gamble, ma sbarcò in General Motors nel 2000. Negli ultimi quattro anni ha gestito le aree di marketing e post vendita dei due marchi Europei Opel e Saab. Confermato al vertice di Saab Spain direttamente da Mr. Victor Muller, il nuovo proprietario del marchio scandinavo e Ceo del brand Spyker, per Mr. Manuel Alcázar si aprono le porte del management in grande stile. Mr. Alcázar vuole tornare a far risplendere Saab al più presto e non ha remore ad ammettere i propri impegni per la società svedese. “General Motors è un chiaro esempio di come un grande gruppo non riesca a gestire una marca premium all’interno di un proprio portafoglio prodotti”, ha subito dichiarato il manager nel corso di un intervista con Negocio. Mr. Alcázar, conferma che la priorità per Saab è di diventare la “numero uno” in ogni settore, “non solo nel mercato post-vendita” e debba raggiungere la redditività nel più breve tempo possibile, dichiarazioni più che ottime per affrontare l’agguerrita concorrenza, ed il manager spagnolo continua “Se si acquista un marchio di lusso è assolutamente necessario essere fedele alle sue radici. Dotare il prodotto premium con finiture e qualità paragonabili ad un brand di inferiore livello, significa distruggere la propria categoria premium”. Solo dichiarazioni sul marchio svedese? No, Mr. Alcázar conferma il suo obiettivo: riportare i volumi di vendita di Saab in Spagna più che positivi entro il 2013, tentando di raggiungere le cifre record conquistate nel 2006 (anno dove la Spagna ha toccato 133000 unità vendute).

L’obiettivo di Spyker è riportare Saab all’attivo entro il 2012 con un volume annuo globale di circa 125000 unità, in Spagna Mr. Alcázar dovrebbe superare abbondantemente le 5361 unità vendute nel 2007. “Dal 2013 saremo dotati di una gamma completamente nuova, ma in questi anni dobbiamo assolutamente compiere ottime mosse” conferma il dirigente, sicuramente focalizzate all’arrivo ed al lancio di nuovi prodotti come la nuova 9-5 e la futura 9-3 del 2012. Il nuovo Amministratore Delegato di Saab Spain si aspetta che il mercato spagnolo reagisca ottimamente e possa confermarsi il quarto mercato mondiale per il brand Saab, dietro a Stati Uniti, Gran Bretagna e Svezia. “Non voglio dire che il marchio è caduto nel dimenticatoio, ma rappresenta sicuramente una grande incognita. La percezione media del cliente è che il brand è ormai obsoleto, passato” ha dichiarato Mr. Alcázar, che ha già confermato l’esistenza di 400 ordini per la nuova ammiraglia 9-5 e vede in questo un recupero della tradizionale e fedele clientela spagnola. Secondo Mr. Manuel Alcázar, Saab è uno dei brand che risquote più fedeltà trà i consumatori, il 70% circa in media, cifre paragonabili a quelle di Audi che si è dimostrata il principale concorrente, dove la maggior parte della nostra ex clientela si è riconosciuta in questi anni. A differenza di Bmw, Mercedes-Benz ed Audi il marchio Saab secondo Mr. Alcázar subirà una crescita commerciale maggiore sia nel breve che nel medio termine. “Siamo sicuramente più piccoli e modesti dei diversi brand premium teutonici, ma ciò ci permette di ridurre le complicazioni dovute ad una struttura più ampia ed articolata ottenendo un miglioramento su tutti i fronti” afferma Mr. Alcázar. La mancanza di strategia è stato il principale problema secondo l’Ad spagnolo che conferma la quasi completa assenza di Business prima dell’arrivo di Spyker, Saab Spain gestisce 52 concessionari sparsi per tutta la nazione (55 prima della crisi) e nel 50% dei casi non sono monomarca, ma dividono gli spazi con brand del gruppo General Motors e la filiale spagnola stà pensando di creare un dealer principale presso la sede Saab Spain, ma non nell’immediato futuro “Prima di tutto dobbiamo essere consapevoli dell’attuale rete vendita e dobbiamo raggiungere le 6000 unità vendute entro il 2013, anno decisivo per il marchio che rinnoverà l’intera gamma” ha dichiarato l’esecutivo.

Ottimo impegno ed ottima vervé per affrontare al meglio il settore automotive, i migliori auguri da parte di tutta la Redazione del SAAB|news all’Amministratore Delegato Spagnolo Mr. Manuel Alcázar. Speriamo che tale “forza” conquisti anche le diverse filiali sparse per il vecchio continente, siamo certi che solo con tale impegno e tale vervé si possa fronteggiare al meglio le “corazzate” tedesche.

Lascia un commento