«

»

Ott 14

SAAB|news

Il futuro mercato di Saab

I futuri mercati del brand scandinavo Saab Automobile Ab (Photo Credit: Wikipedia)

Il mercato di vendita si amplia…

L’espansione del mercato, completamente abbandonata sotto la guida di General Motors è sicuramente l’obiettivo principale del nuovo Direttore Mr. Adrian Hallmark, la Cina è diventata essenziale per le vendite secondo Mr. Hallmark che sà di cosa parla visto il suo precedente incarico di Direttore Generale in Asia per Volkswagen. La Cina come prossimo mercato, seguito a ruota da Russia e Brasile che si confermano mercati in forte crescita secondo il management Saab. Creare nuovi contatti, stabilire accordi commerciali e/o industriali prima del 2012, anno decisivo per il lancio della nuova media premium 9-3, sono d’obbligo. L’attacco e la sfida come sappiamo da una sua precedente intervista è una delle tattiche preferite da Mr. Hallmark che da quando ricopre il ruolo di Direttore Vendite Globale per Saab Automobile Ab stà negoziando con diversi importatori sparsi per il globo. Di seguito ecco un intervista realizzata dalla testata online Bloomberg che svela i prossimi obbiettivi di vendita e i futuri mercati di Saab fino al 2012.

La casa automobilistica svedese Saab Automobile Ab, di proprietà dell’olandese Spyker Cars Nv, vuole espandere il proprio mercato ed iniziare a vendere automobili in Cina, Russia, Brasile e Messico già nella prima metà del prossimo anno. Questa dichiarazione è stata riportata da Mr. Adrian Hallmark nuovo Responsabile commerciale del brand in una intervista. Saab sta negoziando con potenziali partner per la distribuzione dei propri prodotti in quattro diversi paesi e mira a concludere nuovi accordi entro la fine dell’anno, ha confermato Mr. Adrian Hallmark il 6 Ottobre. “Nei prossimi due anni i mercati dei paesi in fase di sviluppo non cambieranno in modo sostanziale i nostri volumi di vendita, ma nel corso dei prossimi cinque anni, credo che cambieranno radicalmente le nostre vendite” ha affermato Mr. Hallmark.

General Motors che ha venduto Saab al produttore di supercar olandese a Febbraio aveva bloccato le esportazioni dei prodotti del brand scandinavo in Cina e in Russia durante la crisi economica iniziata nel 2008 e il marchio svedese non ha mai potuto espandere il proprio mercato di vendita, conferma il manager Mr. Hallmark. Saab ha progettato di tornare alla realizzazione di profitti entro il 2012 e mentre la società si sta attualmente concentrando sul rilancio del marchio negli Stati Uniti ed in Europa, la crescita nei mercati come la Cina saranno la chiave del successo a lungo termine, insiste Mr. Hallmark. In Cina ci sono “molti potenziali partner” per Saab, tra cui Beijing Automotive Industry Holding Co, che lo scorso Dicembre ha acquistato parte della tecnologia di Saab per 200 milioni “Baic è attualmente in trattativa con Saab, ma non è l’unico” conclude Mr. Hallmark. Attualmente, Saab sta cercando principalmente un accordo per la distribuzione in Cina e già nel prossimo anno si potrebbe studiare la fattibilità della produzione locale secondo Mr. Hallmark, che conferma “solo se la garanzia del volume di vendita sul mercato cinese risulti importante”. “Se importeremo in Cina le nostre vetture, penso che possiamo riuscire a vendere da 2000 a 5000 auto ogni anno, ma se riuscissimo a costruire automobili in Cina, il volume sarebbe probabilmente più alto e potrebbe raggiungere le 50000 unità all’anno”. Saab ha venduto 860 vetture in Cina nel 2008, anno in cui Saab era ancora presente grazie al vicino mercato indiano.

Mr. Hallmark si è rifiutato di dare i nomi delgi eventuali partner e dei prossimi distributori per il brand Saab alla testata Bloomberg, ma ha confermato che per la Russia sono rimasti in lista solo quattro candidati, mentre in Brasile ed in Messico, sono ancora quindici le possibili società interessate ad un accordo con Saab.

La casa scandinava di Trollhättan vuole entrare anche nel mercato indiano nel secondo semestre del 2011 e la chiave per conquistare questi mercati in termini di volume di vendita sarà per la nuova Saab 9-3, il cui lancio sul mercato è previsto per il 2012, ha affermato Mr. Hallmark. “Fino alla fine del 2012 effettueremo una strategia atta ad aumentare la crescita delle vendite grazie al lancio della nuova vettura” ha dichiarato Mr. Hallmark. Saab si prepara ad una dura battaglia, sia per la sua sopravvivenza, sia per il suo futuro sviluppo ed il mercato asiatico non può rimanere escluso dalle mire aziendali, in questo modo si potrà continuare a produrre a Trollhättan.

Lascia un commento