Ott 20

La Saab 9-4X My2011 – I Motori

La mascherina anteriore del nuovo Suv medio Saab 9-4X (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Due propulsori a Benzina, per ora…

I propulsori previsti per il lancio sul mercato della nuova crossover Suv media del brand scandinavo la Saab 9-4X sono due motori a Benzina, che rappresenteranno il punto di forza per il mercato americano, ma secondo alcune indiscrezioni, già segnalate ai nostri lettori, saranno seguiti da altri due propulsori Diesel per il mercato Europeo. Di seguito la press-release relativa ai motori della nuova 9-4X rilasciata da Saab Automobile Ab.

I compatti V6 offrono un elevata efficienza

  • Il modello entry-level adotterà il 3.0 V6 aspirato da 265cv
  • La versione top di gamma Aero sarà dotata del 2.8 V6 Turbo da 300cv
  • La trasmissione automatica a sei rapporti Adaptive sarà standard

La Saab 9-4X è alimentata da due possibili motori compatti a sei cilindri, ognuno di essi è dotato di avanzate tecnologie che garantiscono valori di potenza tipiche dei motori di cilindrate maggiori, ma che regalano un risparmio di carburante ed emissioni ridotte. Il propulsore V3 3.0 litri da 265cv è montato sul modello entry-level ed il motore Turbo da 2.8 litri V6 con 300cv, come sulla nuova 9-5 Sedan, è montato sul modello Aero. Entrambe le unità sono montate trasversalmente e sono abbinate ad un cambio automatico a sei marce Adaptative con trazione integrale Saab Xwd.

Tutti i motori adottano un raffinato controllo elettronico che permette un costante monitoraggio di acceleratore, iniezione diretta e delle quattro valvole per cilindro con alberi a camme in testa azionati da catene esenti da manutenzione. La distribuzione è a fasatura variabile su entrambi i lati di aspirazione e scarico in modo da permette l’apertura e la chiusura delle valvole in base alla velocità del motore e del carico, ciò consente maggiore coppia, maggiore potenza ed un minor consumo di carburante e minori emissioni.

Per ridurre al minimo l’attrito dei pistoni e l’usura, migliorando allo stesso tempo i consumi di olio e benzina, le pareti dei cilindri sono state spianate tramite laser, per avere una finitura estremamente liscia. Altri interventi che migliorano l’efficienza del motore sono i getti d’olio di raffreddamento al pistone sotto il mantello e le valvole di scarico riempite di sodio.

Il 3.0 litri V6 aspirato

Questo motore interamente in alluminio eroga 265cv (195kw) a 6950 giri ed una coppia di 302Nm a 5200 giri/min, permettendo alla 9-4X di scattare da zero a 100 km/h in soli 9,0 secondi. Il motore dispone di iniezione diretta, che eroga il carburante ad alta pressione direttamente nella camera di combustione, al posto della bocca di aspirazione, dove viene miscelato con aria, ciò migliora l’efficienza del processo di combustione e consente un elevato rapporto di compressione: 11,7 aumentando la potenza e migliorando il risparmio di carburante anche in piena accellerazione. Durante l’avviamento a freddo, quando le emissioni di scarico del motore sono ai loro livelli più alti l’iniezione diretta offre un ulteriore miglioramento del 25%.

Il propulsore è interamente in alluminio ciò permette un notevole risparmio di peso e quindi sui consumi. Ulteriori dettagli sono: il collettore di aspirazione superiore è in alluminio anzichè composto e l’intero collettore di scarico è un pezzo unico sempre in alluminio privo di unità seprate.

Ancora un tre quarti anteriore della nuova 9-4X (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Il cambio automatico a sei rapporti si adatta ai più diversi stile ed alle differenti abitudini di ogni conducente, anticipando per offrire la massima efficenza le cambiate o regalando la massima accelerazione quando richiesto. Il cambio si adatta anche alle condizioni stradali, riducendo le cambiate in salita ed in discesa e azionando l’assistenza del freno motore durante le discese. Ovviamente il cambio automatico può diventare un ottimo sequenziale tramite la funzione M azionabile con la leva del cambio.

2.8V6 Turbo

Il propulsore 2.8 V6 disponibile esclusivamente con la versione Aero è interamente in alluminio ed ha la classica angolazione di 60° tra le bancate per assicurare un bilanciamento ottimale e associare vibrazioni ridottissime a un’erogazione fluida e potente. Eroga 221kw/300cv a 5500 giri/min e la notevole coppia di 400Nm disponibile tra 2000 e i 5000 giri/min consente di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 8,3 secondi. Come tutti i motori Turbo, offre le prestazioni tipiche delle grandi propulsori, offrendo allo stesso tempo la migliore economicità nei consumi, quando si viaggia a velocità costante come in autostrada ad esempio.

Il turbocompressore singolo a doppia chiocciola è in posizione centrale sopra il cambio ed è alimentato da entrambe le bancate. L’uso di due condotti di adduzione separati, uno per ogni banco cilindri, separa le pulsazioni dei gas di scarico, migliora il flusso, riduce le perdite energetiche e migliora l’efficienza globale del turbocompressore.

Il robusto albero motore in acciaio forgiato ruota su 4 supporti, le bielle sono in acciaio sinterizzato-forgiato per un’eccellente robustezza e durata. I pistoni in alluminio, rivestiti in materiale polimerico, e gli spinotti flottanti sono raffreddati e ulteriormente lubrificati da tripli getti d’olio nella parte inferiore del mantello.

I collettori di scarico sono a doppia parete con idroformato interne di acciaio inossidabile di migliorare le emissioni di avviamento a freddo, riducendo al minimo l’assorbimento di calore al collettore. iniezione di aria in ogni collettore di scarico per un massimo di 30 secondi dopo una partenza a freddo aiuta anche la centrale di pre-catalizzatore, posizionato a monte del catalizzatore principale, realizzare ‘off luce’, la sua temperatura di lavoro efficace, il più presto possibile.

La trasmissione automatica a sei rapporti per questo propulsore, comprende un modulo di controllo elettronico integrato che elimina la necessità di alcun cablaggio esterno. E’ dotato di un sistema elettronico adattivo simile a quello della trasmissione proposta sul 3.0V6, ma possiede in aggiunta di due controlli sequenziali al volante.

I dati relativi al consumo di combustibile per entrambi i propulsori devono ancora essere ancora pubblicati, saranno resi noti il prima possibile.

Ancora una foto del retro della crossover Suv media Saab 9-4X (Photo Credit: Saab Automobile Ab)