Apr 19

La produzione di Saab in stallo

Una foto esterna dello stabilimento principale di Saab a Trollhättan vero fulcro del brand svedese (Photo Credit: Ttela)

Dubbi in Svezia…

La testata svedese Ttela con un nuovo articolo ha confermato la mancanza di chiarezza sull’inizio della produzione Saab che anche dopo l’accettazione dei finanziamenti stranieri anche da parte del Governo Svedese sembra ancora ferma nello stabilimento di Trollhättan. Chiamato a dare spiegazioni ai media Mr. Eric Geers Responsabile delle Relazioni con la Stampa di Saab ha dichiarato “Siamo in attesa della decisione della Banca Europea per gli Investimenti”, ma probabilmente la normale produzione ricomincerà dopo Pasqua e Mr. Geers continua “Non ci sono nuove vetture prodotte e non è chiaro quando la produzione riprenderà completamente, ma dopo la conferma di ieri da parte del Governo siamo fiduciosi“. Dopo l’Ufficio Nazionale del Debito Svedese ed il Governo Svedese ecco un nuovo passaggio sulla vicenda Saab che sembra influire sulla produzione, ora la Banca Europea per gli Investimenti è chiamata a pronunciarsi sulla vicenda “Teoricamente Saab avrebbe dovuto avere già i soldi ieri, primo giorno di apertura delle banche, ma ci vorranno probabilmente maggiori tempistiche” ha affermato Mr. Daniel Barr Resp. dell’Ufficio del Debito che sta seguendo il brand scandinavo in questa operazione.

La decisione della Bei è relativa al prestito precedentemente fornito di 400 Milioni di Euro che grazie a questo finanziamento a breve/medio termine da parte del Gruppo Convers capitanato da Mr. Vladimir Antonov sarà ridotto a 280 Milioni di Euro, ma la questione è riservata e la stessa Vice Presidente della Bei Mr.s Eva Srejber ha confermato “Non commentare la questione per rispetto nei confronti del nostro cliente Saab e per il segreto bancario che ci distingue”. Secondo il portavoce di Saab Mr. Eric Geers si dichiara speranzoso che una decisione da parte della Bei arriverà all’inizio della prossima settimana, ma se la notizia arriverà velocemente la produzione non ripartirà immediatamente “premendo un pulsante”, ma richiederà un attento e preciso lavoro con i fornitori, ma come conferma Mr. Geers “Siamo in continuo contatto con i nostri fornitori” ed è per questo che si prevede una ripartenza completa solo dopo Pasqua. “La prossima settimana è una settimana importante e se Saab ripartirà dopo Pasqua la produzione sarà in difetto di 2000 unità, ma potrà essere recuperato entro tre settimane”. Attendiamo quindi dopo la pausa del prossimo fine settimana per trarre un bilancio più dettagliato.