Apr 13

L’intervista a Mr. Lars Carlström

Mr. Lars Carlstrom a finaco di una nuova Saab 9-5 Sedan My2010 al concessionario principale di Saab l'Ana di Trollhättan (Photo Credit: Realtid.se)

Carta d’identità…

Mr. Carlström ha in questi giorni conquistato le prime pagine di alcuni articoli svedesi dedicati alla vicenda Saab, ma chi è Mr. Lars Carlström? Grazie ad una nuova intervista della testata Realtid.se siamo riusciti a conoscere meglio questo nuovo portavoce che siamo sicuri si sentirà nuovamente. Mr. Lars Carlström ha già lavorato in passato per attirare nuovi investitori in Saab e proprio grazie a Mr. Victor Muller gli fu presentato il manager Mr. Vladimir Antonov con il quale in questi giorni sta lavorando alacremente. E’ stato nominato da Mr. Vladimir Antonov come consulente per conto del Gruppo Convers per convincere le autorità svedesi della bontà e della serietà del progetto di finanziamento promosso dal manager russo Mr. Antonov. Mr. Lars Carlström è nella posizione ideale per affermare che Mr. Vladimir Antonov possiede risorse finanziarie “senza limiti” e che parte di queste sono attualmente già a Stoccolma. Come mai ha posizionato diverse risorse in una Banca a Stoccolma? Per ragioni strategiche: Stoccolma è nella posizione ideale per condurre affari tra i paesi scandinavi e baltici ed il Gruppo Convers sta diventando un vero imprenditore svedese, un partner fondamentale nella consulenza, nel finanziamento e nell’orientamento economico di una società svedese. Tale sede risulta quindi quasi fondamentale secondo Mr. Carlström che conferma “anche se vicini i paesi baltici possiedo una differente cultura che potrebbe diventare una barriera in futuro”.

La vera domanda relativa alla situazione Saab non tarda a mancare e Realtid.se chiede quale sia il rapporto trà il brand scandinavo ed il Governo Svedese, Mr. Carlström conferma senza indugio “Per quanto riguarda i rapporti tra Spyker/Saab e le autorità svedesi, le cose stanno andando nella direzione giusta e la nostra sede quì in Svezia non è solo una vetrina di rappresentanza, anzi, Mr. Antonov continuerà a investire nel settore automobilistico e nella ricerca tecnologica. Qui ci sono aree molto rilevanti per il Gruppo Convers“. Insomma un vero investimento secondo il portavoce di Mr. Antonov che aumenterà in futuro ed i fondi non sembrano mancare alla società capitanata dal manager russo “Mr. Antonov non ha limiti ed il Gruppo Convers è pronto a mettere da subito sul tavolo 50 Milioni di Euro per risolvere i problemi di liquidità di Saab. Sarebbe un primo passo perché il Gruppo crede nella reale prospettiva di rinascita di Saab nei mercati emergenti ed in altre parti del mondo”.