«

»

Apr 27

SAAB|news

Mr. Antonov non molla Trollhättan

Mr. Bo Lundgren intervistato dai media dopo il colloquio con Mr. Antonov fuori dall'Ufficio del Debito a Stoccolma (Photo Credit: Ttela)

L’incontro da Mr. Antonov e l’Ufficio del Debito…

La “vicenda Saab” da alcune settimane ha riportato Mr. Vladimir Antonov in Svezia e proprio ieri si è conclusa una nuova riunione con l’Ufficio Nazionale del Debito Svedese che sembra essersi conclusa positivamente tra le parti in causa secondo la testata svedese Ttela. Secondo fonti della testata Ttela l’incontro al termine dell’incontro lo stesso Mr. Bo Lundgren dell’Ufficio del Debito ha dichiarato “Abbiamo posto diverse domande ed abbiamo ricevuto numerose risposte”, ma su cosa era incentrato il colloquio privato tra il manager russo Mr. Antonov e l’Ufficio del Debito? Sul processo di proprietà del marchio svedese Saab. Mr. Lundgren ha poi confermato ai media presenti varie ipotesi “Abbiamo discusso sull’ambizione di Mr. Antonov riguardo la proprietà di Saab, cioé che egli diventi il nuovo proprietario di Saab”, ma le decisioni finali non sembra possano maturare già questi giorni e l’avvallo finale su tali proposte deve essere avanzato da diverse parti “Abbiamo avuto questo incontro, per decidere e valutare nel migliore dei modi la situazione e fornire un sostegno al Governo chiamato a pronunciarsi sulla vicenda”, ma la decisione non richiederà settimane e lo stesso Mr. Bo Lundgren ha dichiarato di aspettarsi una decisione conclusiva entro pochi giorni. Mr. Vladimir Antonov intervistato dal quotidiano economico svedese Dagens Nyheter si è rivelato ottimista “Sono un combattente e sono abituato a non mollare mai, una sfida come questa deve essere vinta a tutti i costi”, poche parole che confermano però le forti intenzioni di Mr. Antonov desideroso di porsi al vertice del brand scandinavo.

Ricapitolando il finanziamento a breve/medio termine fornito da Mr. Antonov tramite il suo Gruppo Convers è stato accettato e permetterà al brand di riprendere la normale produzione, il Governo Svedese e l’Ufficio del Debito Nazionale Svedese hanno accettato tale proposta ed hanno dato il loro avvallo sul finanziamento, la Banca Europea per gli Investimenti ha ridotto il prestito a lungo termine di 400 Milioni di Euro a 280 Milioni perché con questo nuovo finanziamento “lampo” si troverebbe nuovamente forte sul mercato e tale prestito a lungo termine non sarebbe più necessario, ma un nuovo punto decisivo sembra ancora da chiarire e per questo le parti in causa composte dalle stesse figure e dall’ex proprietario General Motors saranno richiamate in causa: la proprietà di Saab che dalle dichiarazioni di Mr. Antonov sembra essere un obiettivo del manager russo.

Lascia un commento