Apr 28

Saab cerca fondi in Cina

Mr. Jan Åke Jonsson e Mr. Victor Muller all'aeroporto di Helsinki in Finlandia la notte di mercoledì 28 Aprile 2011 (Photo Credit: Dagens Industri)

Di nuovo rumors sull’Asia…

Se solo ieri si segnalavano le ultime battute di Mr. Antonov e del suo portavoce sulla “vicenda Saab” già oggi sorgono alcune novità. Due testate giornalistiche svedesi Ttela ed il quotidiano economico Dagens Industri sostengono che il brand scandinavo è alla ricerca di nuovi fondi e finanziatori nel suolo cinese ed a confermare tali indiscrezioni la partenza proprio ieri notte dei due manager Mr. Jan Åke Jonsson (che lavorerà per Saab fino all’inizio si Settembre) e del Presidente di Saab Mr. Victor Muller dall’aeroporto di Helsinki con destinazione Hong Kong. Secondo Ttela, Saab sta negoziando con quattro costruttori automobilistici cinesi, alcuni dei quali rappresentano grandi colossi in Asia e dai rumors raccolti dalla testata svedese l’intenzione del marchio di Trollhättan è vendere i diritti di produzione della propria tecnologia come ad esempio il telaio di nuova generazione Phoenix ideato per la prossima generazione della media premium Saab 9-3 My2012. L’ingresso nella “partita” da parte di un nuovo proprietario asiatico potrebbe risolvere i problemi finanziari a lungo termine del brand svedese, ma nessuno dei due manager ne Mr. Jonsson ne Mr. Muller immortalati all’aeroporto della capitale finlandese da Dagens Industri hanno voluto commentare o rilasciare dichiarazioni sul loro viaggio. Mr. Vladimir Antonov? Il banchiere russo ieri tramite il suo portavoce Mr. Lars Carlström ha dichiarato di essere alla ricerca di nuovi investitori in Europa nei Paesi Baltici per ovviare alle lungaggini burocratiche della Bei e liberare così ingenti somme di denaro in Europa volte a risolvere i problemi a breve e medio termine della casa di Trollhättan. Speriamo che la vicenda si possa chiudere al più presto, ma siamo certi che la tenacia dimostrata dai manager attualmente al lavoro sarà ripagata.