Mag 06

Il test drive della 9-5 Sedan My2010 di Mr. Matt Davis

Una foto che ritrae il tester americano Mr. Matt Davis alla guida della nuova 9-5 Sedan My2010 accompagnato dal Presidente di Saab Mr. Victor Muller (Photo Credit: OmniAuto)

Il Matt Test…

Vi abbiamo già segnalato alcuni test drive ed alcune recensioni effettuate dalle testate giornalistiche straniere sulla nuova ammiraglia Saab 9-5 Sedan My2010, ma una di queste, che Vi proponiamo tra pochissimo, ci ha davvero colpito. Il giornalista americano Mr. Matt Davis è uno dei tester più famosi al mondo per le sue graffianti considerazioni e la sua abilità alla guida che riesce a mettere davvero alla berlina ogni genere di vettura. Mr. Matt lavora con numerose testate giornalistiche automotive tra cui l’italiana OmniAuto che gli ha dato la possibilità di provare dal vivo la nuova ammiraglia Saab in Svezia proprio durante il lancio. Conosciamo ormai da tempo le qualità e le caratteristiche della nuova 9-5, che ha rilanciato il brand di Trollhättan proprio all’inizio di una sua nuova “era”, ma le impressioni e il linguaggio diretto di Mr. Matt Davis siamo sicuri che colpiranno i nostri lettori. Ecco di seguito la prova su strada di Mr. Matt disponibile anche sul portale OmniAuto.

Rivoluzione svedese

La “nuova” Saab è resuscitata, anzi rinata. Finalmente, dopo anni di caos, per l’azienda svedese si parla di una nuova era senza General Motors ed ecco che questa nuova ammiraglia diviene un simbolo importante del cambiamento appena avvenuto.

Ancora una foto che ritrae il tester americano Mr. Matt Davis a bordo della 9-5 Sedan My2010 che intervista Mr. Muller alla guida della vettura (Photo Credit: OmniAuto)

Prima sfida: la nuova Saab 9-5, una macchina cruciale per il successo della nuova azienda. Abbiamo aspettato ben 13 anni per la nuova generazione della 9-5 e meno male che ne è valsa la pena. Su di una scala di valutazione da 0 a 10 un 8 abbondante se lo merita tutto ovvero, traducendo, non ancora al livello dei noti Marchi tedeschi del segmento D premium, ma molto meglio di una Lancia Thesis o di una Skoda Superb e paragonabile alla Opel Insignia (la sua sorella), Ford Mondeo, Volswagen Passat, o Volvo S60/80.

In Italia, come in tutti gli altri mercati fuori dalla Scandinavia, la Saab 9-5 viene venduta solitamente ad una clientela che desidera una vettura “unica e intelligiente”, quindi la 9-5 rimarrà come il simbolo di un “piccolo club dell’intelligenzia”, almeno come immagine. Positivo in un verso e negativo in un altro, dato che Saab ha bisogno di vendere decisamente più auto, anche ai meno intelletuali.

Mr. Matt Davis che descrive le proprie impressioni ad un accompagnatore d'eccezione: Mr. Muller Presidente di Saab (Photo Credit: OmniAuto)

Il nuovo capo di tutti i capi, Mr. Victor Muller della Spyker, è anche lui un autentico appassionato della Saab e anche lui conferma che da sempre esiste questa connessione culturale tra gli olandesi e scandinavi. Guidando la 9-5, sento subito che questa è una macchina del grande nord, anche solo considerando le luci verdi del cruscotto e l’effetto di ghiaccio nei gruppi ottici “Ice Block”. Anche la struttura dei sedili per tutti i passaggeri nell’abitacolo (proprio enorme) e il cuoio dell’allestimento Aero, sono tutti dettagli che parlano svedese, almeno secondo me. E visto che sono ovviamente un nordeuropeo anch’io (deep inside!), mi sento stranamente a casa. L’obiettivo di Saab non è mai stato quello di creare macchine più veloci nè più lussuose, nè più “popolari”, bensì di dare vita a creature di carattere, tutto personale, robuste e sicurissime.

La Saab 9-5 è costruita come un carro armato e ha un look esterno completamente unico. Dentro, mi trovo con un mucchio di spazio, quasi imbarrazzante. Il feeling è davvero eccezzionale in confronto alla prima generazione 9-5. La guida e l’agilità, anche se la macchina pesa e si sente, sono buone. La mia Aero Xwd, che scatta fino a 100 km/h in solo 6,9 secondi, è spinta dal motore V6 di 3.2 litri con 300cv e 400Nm di coppia. Il cambio automatico robotizzato a sei marce va abbastanza bene, ma parliamo di una Saab, eh??? non vedo l’ora che arrivi il nuovo cambio manuale a sei rapporti dalla Getrag, come quello montato su tante Bmw e Mini. In questa prova ho testato anche la motorizzazione 2.0Turbo che venderà molto bene di certo, ma che a me non piace tantissimo (troppo poco per questo peso della 9-5, ovvero circa 1980 kg). Molto atteso il motore 2.0 Tdi quattro cilindri con 190cv e 400Nm, che a breve distanza dal lancio. Ben tornata Saab. E adesso andiamo non solo avanti, ma anche in sù come i vostri aeroplani!