Mag 04

Immatricolazioni Saab – Aprile 2011

Una foto del logo Saab posto sulla nuova mascherina anteriore della media premium 9-3 (Photo Credit: SAAB|news)

I dati Saab in Italia ed in Europa…

Il mese di Aprile si riconferma un periodo positivo per il marchio scandinavo di Trollhättan e sia in Europa che nel nostro paese i dati delle immatricolazioni segnano valori positivi. Un incremento delle immatricolazioni si è infatti registrato in Belgio, Paesi Bassi, Norvegia, Finlandia, Austria, Portogallo, Spagna ed ovviamente anche nella terra natale del brand: la Svezia che si conferma il primo mercato mondiale per Saab. In confronto al mese precedente di Marzo le 571 vetture immatricolate ad Aprile in Svezia sono diminuite, ma il trend positivo rispetto allo scorso anno in ogni nazione Europea sembra continuare positivamente. Le previsioni di Mr. Magnus Hansson Direttore delle Regioni Nordiche che vedevano il mese di Aprile come un periodo estramente interessante per il marchio non si sono rivelate perfettamente concrete complice anche la “vicenda Saab” che ha paralizzato la fiducia da parte del grande pubblico nei confronti della casa di Trollhättan. L’Italia ha reagito positivamente a questa particolare situazione che ha coinvolto il marchio ed anche se ha retrocesso dal quinto al sesto posto del mercato mondiale di Saab (dietro a Svezia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Belgio e Paesi Bassi) le immatricolazioni registrate nella nostra penisola non sono così negative.

Di seguito in dettaglio la situazione italiana del marchio svedese Saab.

In Italia il trend positivo di Saab iniziato a Gennaio non si è ancora fermato anche se sta iniziando a subire un piccolo calo dovuto anche alla “vicenda Saab”, ma sono i dati totali a preoccupare il settore automotive. “Pur trattandosi di un numero non lontano da quello registrato lo scorso anno” sottolinea il Dott. Gianni Filipponi Direttore Generale dell’Unrae, l’Associazione delle Case estere presenti in Italia “va ricordato che si tratta di volumi comunque molto bassi e per risalire a livelli inferiori alle 160000 unità bisogna tornare indietro addirittura all’Aprile di 15 anni fa”. Insomma le immatricolazioni per tutte le case automobilistiche estere sono diminuite, ma al contrario il numero di ordini di acquisto sono aumentati e gran parte degli italiani rincorre l’usato come conferma il Dott. Filipponi “Anche per quanto riguarda gli ordini lo scambio di dati tra Anfia ed Unrae indica una prima stima di 158000 contratti, a conferma della debolezza del mercato. Il valore è, infatti, simile a quello registrato nell’Aprile dello scorso anno (160000), ma va sottolineato che, da quando esiste questa rilevazione (1998), non si sono mai registrati per lo stesso mese livelli così bassi”. Il confronto relativo al cumulato dei primi quattro mesi è fortemente condizionato dal fatto che nel primo trimestre Gennaio/Marzo dello scorso anno, come già ricordato, le immatricolazioni godevano della coda degli incentivi statali, mentre ciò non avveniva per i contratti. Statistiche quindi prive di un vero paragone? No affatto come conferma l’Unrae ed il suo stesso Direttore Generale che dichiara “D’ora in poi i confronti con il 2010 saranno più immediati da percepire, perché, in assenza di interventi incentivanti, le condizioni che governano il mercato saranno simili, soprattutto considerando anche il ritardo con il quale si concretizzerà il miglioramento degli indicatori economici”.

Saab Automobile Ab

In generale il calo registrato nel mese di Aprile 2011 è pari al -2,24% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Un dato sicuramente negativo nella sua totalità, ma che confrontato con il pesante -27,57% non è così pesante. I brand esteri in totale raccolgono una piccolissima ripresa dello 0,39% rispetto ad Aprile 2010 di cui sembra far parte anche il marchio svedese Saab. Le vetture della casa di Trollhättan immatricolate in Italia nel mese di Aprile 2011 sono state 131 registrando un aumento del +197,73% confrontando il numero di vetture immatricolate lo stesso mese del 2010 (44 auto). Il paragone con i dati dello scorso anno sono quasi paradossali, sopratutto ora che il contesto macroeconomico generale è ancora particolarmente debole e la fiducia della clientela si conferma molto altalenante in Italia, attendiamo quindi il lancio della nuova Saab 9-5 Sporthatch e della crossover Suv media 9-4X prima di fare commenti, ma per ora non sembra ci siano dati così pesanti e come sottolineato dal Dott. Filipponi attendiamo i prossimi mesi per un confronto rispetto lo scorso anno più reale.

Nota: Tutti i dati riportati rappresentano le risultanze dell’archivio nazionale dei veicoli al 31/04/2011 – Unrae Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri.