Giu 03

Il crash-test della nuova Saab 9-5 Sporthatch My2011

Un video originale…

La sicurezza passiva ed attiva nel settore automotive giocano un ruolo chiave soprattutto perché negli ultimi dieci anni le leggi imposte ai costruttori in merito sono sempre più rigide e gli standard di progettazione imposti hanno portato alcuni costruttori a modificare il design delle proprie vetture. In questi ultimi anni gli studi relativi alla sicurezza nel settore automobilistico non si sono mai fermati e gli ultimi ritrovati permettono nuove simulazioni a computer capaci di ridurre i costi ed accellerare i tempi di produzione e progettazione. Nonostante il computer, le prove fisiche dovrebbero sempre accompagnare i test virtuali, ma pochi brand effettuano entrambe le prove. Saab è sempre stato un pioniere nella sicurezza passiva ed attiva e dagli anni settanta il marchio svedese ha ideato un programma di test reali che accompagna ogni vettura prodotta dalla casa di Trollhättan, è stato chiamato “Real-Life Safety” e cerca di portare in laboratorio ogni genere di condizione reale affrontata durante la guida di tutti i giorni.

Mediamente vengono “sacrificate” una trentina di vetture prima di iniziare la produzione completa di un modello Saab ed anche nel caso dell’ultima nata la Saab 9-5 Sporthatch My2011 ben 22 auto sono state sottoposte ad ogni genere di test per controllare prestazioni, affidabilità ed ovviamente Sicurezza. Il video pubblicato da Saab Automobile Ab ritrae il crash-test frontale effettuato con l’ultima ammiraglia familiare prodotta la 9-5 Sporthatch My2011 lanciata a 65km/h con quattro occupanti a bordo come previsto dalle norme EuroNcap, un normale test che solitamente visto nei filmati ufficiali a rallentatore non riesce a rendere l’idea dell’impatto, ma la reale velocità ed i rumori provocati dall’impatto possono chiaramente descrivere come un incidente a basse velocità sia davvero impressionante. Non aggiungiamo altro, ma Vi confermiamo fin da ora che Saab non ha tradito la propria filosofia sulla Sicurezza… Buona visione e come sempre Vi ricordiamo che il filmato è disponibile anche sul canale video di SAAB|news.

Video Credit: Saab Automobile Ab