Giu 13

Il Raduno in Sardegna del SaabWay Club

Una foto dei partecipanti del Raduno in Sardegna del SaabWay Club (Photo Credit: SaabWay Club)

Le foto ed il resoconto…

Vi avevamo già segnalato l’appuntamento pre-estivo in Sardegna del Club italiano SaabWay tenuto durante lo scorso ponte del 2 Giugno, ma grazie ad alcune foto e ad un ricco resoconto possiamo descrivere ai nostri lettori l’atmosfera respirata dai fortunati partecipanti. Il resoconto steso dallo stesso Presidente del Club il Sig. Seghezzi è certamente ricco di svariati spunti, ma anche se non riportato completamente (per quello Vi invitiamo a visitare il link al termine dell’articolo) conferma quanto l’impegno profuso dai Club Saab nella nostra penisola possa concretizzarsi in spettacolari manifestazioni fuori dal comune. Complimenti per l’evento da parte di tutta la Redazione del SAAB|news speriamo di poterVi fare “eco” anche in futuro. Ecco di seguito come promesso alcuni estratti del ricco resoconto del raduno “sardo” del SaabWay Club ed alcune foto scattate durante la manifestazione.

Giovedì 2 Giugno

Ci siamo trovati al porto di Livorno la mattina del 2 Giugno alle ore 7:00 circa. Imbarchiamo le Saab sulla Moby Tommy e prendiamo posto sul ponte. Le 6 ore di viaggio passano con il “sonno” a farla da padrone… Sulla nave non succede niente di che degno di nota e finalmente arriva il momento dell’attracco. Sulla banchina di Olbia ci aspetta un socio del club e dopo fugaci saluti di rito si parte all’insegna di La Caletta… Imbocchiamo la statale a scorrimento veloce che spacca in due l’entroterra da Olbia a Nuoro fino a Cagliari… Noi ci fermiamo molto prima, per uscire a La Caletta: una cinquantina di curvoni e controcurvoni con paesaggi collinari spettacolari e la costante vista del mare in lontananza.

Una bellissima foto che mostra il panorama sardo verso l'isola di Caprera (Photo Credit: SaabWay Club)

Arriviamo in Albergo verso le 16:00 prendiamo le stanze e poi, siccome era ancora presto per la cena, prendiamo le due Classic ed andiamo a farci un giro a vedere la prima spiaggia. Il proposito iniziale di fare il bagno è stato da me accantonato in albergo, vista l’aria un po’ freschina, ma una volta sul posto mi sono mangiato le mani perchè la tentazione di fiondarsi nel mare era davvero molta! Rientriamo che è ormai ora di cena e così ci gustiamo diverse portate tipiche con degustazione finale di formidabile mirto artigianale del luogo! Ormai sono le 22:00 passate e le 2/3 ore di sonno che più o meno tutti noi traghettatori avevamo sulle spalle si fanno sentire ed andiamo a recuperare energie.

Due soci del club immortalati durante il Raduno in Sardegna (Photo Credit: SaabWay Club)

Venerdì 3 Giugno

Sveglia di buonora e tutti ben riposati ci si ritrova a colazione… Le brioches fresche di giornata sono sempre presenti e sempre squisite! Alle 9:00, si parte in direzione Palau! Rifacciamo all’indietro il tratto di statale del giorno prima, ma questa volta passiamo Olbia e proseguiamo, su una strada normale verso Palau. Il primo tratto tortuoso tutto curve e saliscendi ci da il benvenuto e noi ricambiamo con cortesia ben contenti di farlo! A Palau si prende il traghetto verso la Maddalena, dove ci mettiamo nuovamente in carovana in direzione del Compendio Garibaldino di Caprera.

Due Saab 900 Cabrio durante uno dei trasferimenti del raduno (Photo Credit: SaabWay Club)

Terminata la visita, torniamo sull’isola alla Maddalena, dove ci attende il pranzo al Ristorante La Terrazza, praticamente sulla piazzetta sul lungomare del porto. Tornati alle macchine decidiamo di fare un giro di tutta la litoranea dell’isola e di tornare con il traghetto in modo da godere dei meravigliosi panorami dell’estremo nord sardo, da cui si vede la Corsica.

Sabato 4 Giugno

Colazione e partenza, questa volta a capote chiuse, piove. Anche in Sardegna qualche volta piove… Ma è un piovigginio che dura poco e ben presto ci si ferma ad aprire i tetti e si riparte galoppando per un’altra stupenda strada da maldimare che termina in una scalatona ripida verso una montagna traforata con successiva discesa a tornanti fin giù alla cala dove visitiamo l’acquario. Il giro si compie in poco più di mezz’ora, al massimo un’ora se proprio ci si sofferma molto, ma è davvero grazioso e ben curato per essere un piccolo acquario situato oltretutto in una zona non certo molto turistica o frequentata.

Le diverse Saab presenti al raduno in Sardegna presso il Villaggio Nuragico di Su Romanzesu (Photo Credit: SaabWay Club)

E’ ora di pranzo ormai, e ci aspettano ancora molti km di guida per arrivare all’agriturismo. Purtroppo ricomincia la pioggia ed in cima alla montagna, dove ci fermiamo a fare qualche fotografia, chiudiamo le capote. All’agriturismo ci aspetta una tavola imbandita con vassoi di corteccia di sugero che sorreggono quintalate di salame affumicato, verdure al forno preludio del famoso maiale al forno “Porceddu”.

Dopo il pranzo, mancava l’ultimo contenuto inserito nel programma del raduno.. la visita al Villaggio Nuragico di Su Romanzesu. Preistoria vera! Lasciati e ringraziati i curatori del sito archeologico, ci si rimette in macchina per raggiungere l’albergo prima della ripartenza.

Un ultima foto che mostra due Saab al porto di Livorno (Photo Credit: SaabWay Club)

Link: Resoconto completo del Raduno in Sardegna del SaabWay Club