Lug 27

I fondi di Gemini Found Investiment Limited

Il logo del fondo di investimenti Gemini di Mr. Vladimir Antonov che ha concesso un prestito a Saab (Photo Credit: Gemini Investment Fund Limited)

25 Milioni di Euro…

Con un precedente comunicato stampa Saab aveva chiarito che grazie al prestito fornito dal fondo di investimento Gemini (capitanato dal banchiere russo Mr. Antonov), il brand scandinavo poteva pagare gli stipendi a tutti i suoi dipendenti, ma l’ultima press release rilasciata ha riportato lo spettro dell’incertezza tra i lavoratori di Trollhättan e gran parte dei media si chiede il motivo di questa particolare situazione. La testata svedese Expressen con un suo nuovo articolo cerca di chiarire le motivazioni di questo ritardo nella consegna degli stipendi ai “colletti bianchi”. Secondo Expressen, Saab contava nel prestito di 25 Milioni di Euro fornito da Gemini per pagare i suoi dipendenti per diversi mesi ed ha investito i fondi rimanenti (provenienti dalla vendita degli immobili a Hemfosa) nel pagamento dei propri fornitori e ripartire il più rapidamente possibile con la produzione. Sembra che le procedure bancarie di Gemini non si sono ancora concluse e non hanno terminato il completo rilascio del prestito a Saab lasciandola nell’attuale situazione. Tali eventi non sono stati ne confermati, ne smentiti dalle parti in causa, ma queste rumors sembrerebbero chiarire la vicenda che ha portato al ritardo nella consegna degli stipendi confermato ufficialmente ieri. Attendiamo come sempre nuove news dalla Svezia, ma rimaniamo fiduciosi del lavoro del management Saab (Mr. Victor Muller secondo la testata Di.se si è recato proprio ieri negli Stati Uniti alla ricarca di nuovi finanziatori) e di quello dei suoi partner cinesi.