Ago 23

I dipendenti Saab di nuovo a Trollhättan

Mr. Fredrik Almqvist e Mr. Mattias Larsson, due dipendenti di Saab intervistati all'esterno dello stabilimento (Photo Credit: SverigesRadio.se)

Nessuna novità…

Ieri i dipendenti di Saab sono stati richiamati in azienda per un nuovo meeting interno. La prima testata a riportare la notizia è stata la Radio Svedese che è riuscita ad intervistare alcuni degli operai all’uscita dallo stabilimento centrale di Trollhättan. Non sono state fornite chiare risposte ai dipendenti sulla data prevista per la ripresa dei lavori e molti degli operai non hanno voluto commentare la giornata di ieri. Molti dipendenti sono desiderose di conoscere la prossima data di ripresa della produzione e se gli stipendi saranno regolarmente versati Giovedì come già promesso ai Sindacati, ma secondo Mr.s Gustavs portavoce del brand scandinavo “Non è stato dichiarato nulla di nuovo se non quanto era già stato precedentemente chiarito”. La Radio Svedese intervistando alcuni impiegati è riuscita a comprendere l’atmosfera respirata all’interno della fabbrica “Non sono state date nuove indicazioni, gli stipendi dovranno essere versati Giovedì come promesso, ma fino a quando il denaro non sarà sul conto bancario rimango cauto sul futuro” ha affermato Mr. Fredrik Almqvist, impiegato di Saab interroto da Mr. Mattias Larsson operaio della linea di produzione che afferma “Non ci hanno detto nulla di nuovo sono rimasto con le stesse news che già conoscevo. Stanno lavorando per trovare una soluzione, ma non sappiamo ancora per quanto durerà questa pausa”.

Se i dipendenti appaiono quasi rassegnati e molto cauti nell’azzardare progetti per il futuro dell’azienda, non sembrano dello stesso parere i rappresentanti sindacali che ai media hanno confermato una relativa tranquillità. “Le informazioni fornite dall’azienda sono quelle già confermate, Giovedì saranno pagati gli stipendi agli operai e venerdì agli impiegati” ha affermato il rappresentante sindacale di If Metalls Mr. Håkan Skött, che incalzato dai media ha continuato “Se Saab non inizierà i pagamenti Giovedì noi inizieremo i processi legali per richiederli come avevamo iniziato a farli in Giugno“. Anche oggi i dipendenti sono stati invitati nuovamente a presenziare nello stabilimento di Trollhättan speriamo per chiarire definitivamente la data di ripresa della produzione per chiudere questa situazione davvero tesa soprattutto per i lavoratori del brand che non nascondono le loro preoccupazioni.