«

»

Ago 26

SAAB|news

L’innovazione: Saab Trionic

Una foto del sistema Trionic prodotto ed ideato da Saab (Photo Credit: TrionicSaab.com)

Nato nel 1991…

In questa categoria abbiamo già segnalato la storia del Turbo vera icona del marchio scandinavo Saab, ma le innovazioni nella carriera del brand non si sono mai fermate ed eccoci a parlare del Trionic. Il sistema Saab Trionic è un avanzato sistema di gestione del motore che misura tutte le aree che fanno parte del processo di combustione. Questo sistema misura anche la ionizzazione all’interno di ciascun cilindro del blocco motore mentre la vettura è accesa. Le informazioni ottenute da queste misure vengono inviate al sistema Trionic, che in ultima analisi, controllando anche il Turbo regola al meglio l’alimentazione ad iniezione ed il sistema accensione.

Saab Trionic è stato sviluppato da Saab Automobile Ab nel 1991 e fu adottato per la prima volta sulla Saab 9000 regolarmente commercializzata nel 1994 oltre alla nuova generazione della Saab 900. Dalla sua nascita sono stati ideate tre diverse versioni del sistema Saab Trionic. La prima versione Saab Trionic 5 è stata adottata dalla Saab 9000 e dall’ultima generazione della Saab 900, il secondo sistema Trionic 7 è stato installato sulla Saab 9-3 e 9-5 (prodotte dal 1998 al 2003) ed infine l’ultimo sistema Trionic 8 è adottato dall’attuale media premium Saab 9-3 Sport in tutte le sue varianti e sulla nuova 9-5 nata lo scorso anno.

Il sistema di Saab definito Trionic regola automaticamente ed istantaneamente l’accensione e l’iniezione nei modelli Turbo, ed agisce anche sulla pressione di sovralimentazione del Turbo, offrendo vantaggi sia in termini ambientali che prestazionali.

Mosso da un microprocessore a 32 bit, il sistema Trionic regola la gestione del motore Saab migliorando le prestazioni grazie al controllo costante del processo di combustione. Lo speciale sistema Trionic mantiene anche il propulsore pulito grazie a questo continuo controllo che misura anche il livello di ionizzazione all’interno di ciscuna camera di combustione migliorando di conseguenza prestazioni ed efficenza. Grazie al sistema Trionic il propulsore Saab rivela una coppia massima disponibile già ad un basso numero di giri e ciò si traduce in una maggiore capacità di accelerazione alle basse velocità.

Controllando il processo di combustione in modo rigoroso, il risparmio del carburante è più che ovvio e le emissioni di scarico si riducono di conseguenza, grazie proprio a questi due innegabili vantaggi l’innovazione di Saab nata nel 1991 è stata una dei finalisti del premio Maaazine per l’Innovazione Tecnologica del 1993 ed ha ricevuto il titolo di “Miglior Innovazione Tecnologica del settore Automotive” da parte dell’Unione Giornalisti della Danimarca.

Trionic 5

  • Saab 9000Cs (prodotta dal 1994 al 1998)
  • Saab 900Ng (prodotta dal 1994 al 1998)

Trionic 7

  • Saab 9-3 (prodotta dal 1999 al 2003)
  • Saab 9-5 (prodotta dal 1998 al 2009)

Trionic 8

  • Saab 9-3 Sport Sedan/Cabrio/Sporthatch e crossover X (prodotta dal 2003 ad oggi)
  • Saab 9-5 Sedan e Sporthatch (prodotta dal 2010 ad oggi)

3 comments

  1. Maestrini Marco Antonio

    Sono già alla sesta Saab che utilizzo  –

    Questa ultima, 9,3 Aero TTID, PERCHé NON PULISCE BENE IL FILTRO PARTICOLATO ?

    OGNI kM. 1.000  IN CITTà MI SEGNALA CHE IL FILTRO è PIENO  –

    COSA POSSIAMO FARE ?   

  2. sandro48

    La rigenerazione del filtro non può avvenire se l’auto è usata con soste frequenti con spegnimento del motore e non, come avviene regolarmente in città: ti fermi al bar e spegni la macchina, riparti e ti fermi dal giornalaio e idem, e così via più volte nell’arco della giornata. Quello che invece servirebbe sarebbe una guida continua non necessariamente ad alti regimi ma a giri pressochè costanti per un tempo significativo che io considero almeno mezzora-trequarti d’ora: come dire mettersi in autostrada (sgombra) e farsi una cinquantina di Km regolari con marce alte e giri medio-alti, sui 130-150 Km/ora. In queste condizioni, mi hanno detto in SAAB, si “pulisce” il FAP evitando problemi.
    Fortunatamente le condizioni in tempo reale del filtro si possono rilevare in officina con una elettrodiagnosi specifica che – se necessario – può effettuare anche una pulizia dello stesso portando il motore ad un regime di giri sufficiente a scaldare il filtro e bruciare i residui, il tutto in non più di 10′.
    Quanto sopra perchè ci sono passato anch’io con la mia 95 SW TiD 2007 e mi hanno dato queste informazioni.

  3. Vinc
    Vinc

    da un motore Fiat purtroppo che si poteva aspettare!!!!

Lascia un commento