Ago 22

L’intervista a E-Aam di Trollhättan

Una foto di Mr. Magnus Rydell di E-Aam intervistato da Ttela sul nuovo sistema a trazione integrale elettrico (Photo Credit: Ttela)

L’elettrico made in Svezia…

Saab da un anno sta collaborando con E-Aam per le sue vetture elettriche e la conosciuta testata svedese Ttela ha intervistato il management dell’azienda dedicata all’Elettrico che dovrà muovere le prossime vetture Saab. Se l’azienda scandinava di Trollhättan sta attraversando una crisi profonda lo stesso non si può dire per E-Aam che prevede una forta espansione ed un aumento rapido della propria clientela nel prossimo futuro. I prodotti sviluppati da E-Aam Powertrain come i motori elettrici utilizzati per il nuovissimo sistema di trazione integrale elettrico proposto dal marchio svedese Saab sono stati creati e prodotti proprio dalla neonata azienda nata proprio a Trollhättan che è ormai una tra le dieci aziende più grandi della città svedese. A confermarlo con grande soddisfazione il Responsabile delle vendite che dichiara “Il mercato risponde molto bene e molti clienti si rivolgono a noi perché hanno sentito parlare dei nostri prodotti”, che incalzato da Ttela non vuole però confermare chi sono i clienti più interessati “Abbiamo diversi clienti tedeschi, americani, cinesi, il mondo dell’automobile è davvero grande, ma non posso darvi i nomi dei brand è un segreto aziendale, Saab sarà la prima a proporre la tecnologia di trazione integrale elettrica sulla futura 9-3, un progetto già realizzato per la PhoeniX“. Ma quali sono le basi dell’azienda E-Aam? Gran parte delle quote societarie è dell’americana Aam acronimo di American Axle & Manufacturing che ha sede a Detroit, ma un terzo della società è detenuto da Saab Automobile Ab che può accedere a progetti, tecnologia e brevetti. “Sono stato capo progetto per la trazione integrale con General Motors ed ora sono il Responsabile dell’integrazione con E-Aam” afferma Mr. Peter Johansson che lavora in Saab e proprio lui potrà definire le caratteristiche tecniche concrete dei modelli Saab su cui sarà proposto questo tipo di tecnologia.

Una foto di Mr. Peter Johansson Ingegnere di Saab che collabora attivamente con E-Aam per il sistema di trazione integrale elettrico (Photo Credit: Ttela)

Gran parte delle riviste hanno definito il nuovo sistema di trazione integrale elettrico una vera rivoluzione e segnerà in modo indelebile le quattro ruote motrici, ma qual’è la forza di questo sistema? “I nostri concorrenti stanno sviluppando costosi sistemi adattabili solo a modelli specifici, mentre il sistema di E-Aam sviluppato per Saab potrà facilmente essere adattato a diversi modelli” afferma Mr. Johansson che continua “E’ possibile, ad esempio, collegare il nostro dispositivo sia sull’asse anteriore come su quello posteriore”. Tutto questo poi è abbinato ad un consumo davvero basso o inferiore rispetto ad un sistema a quattro ruote motrici trazionale. Il motore elettrico fornisce potenza extra in fase di accelerazione prodotta durante la normale frenata ed al contrario dei tradizionali sistemi permetterà di regolare la potenza su ogni singola ruota in modo molto più veloce abbattendo notevolmente le emissioni nocive prodotte ad un prezzo competitivo. E sulla vicenda Saab loro cosa ne pensano? “Seguiamo lo sviluppo della vicenda Saab, alcuni di coloro che lavorano quì hanno passato una lunga carriera in Saab e speriamo vivamente che possa rimanere nel panorama automobilistico in futuro” conclude Mr. Magnus Rydell di E-Aam.

Una foto del sistema di trazione integrale elettrico sviluppato da E-Aam per Saab (Photo Credit: Ttela)