«

»

Ago 30

SAAB|news

Saab ed il settore Eolico

Una delle turbine eoliche di Saab Scania Ab installate in Svezia (Photo credit: Paradoxoff.com)

Non solo auto…

Saab non sta attraversando un bel periodo ed alla ricerca di nuovi dettagli sulla vicenda Saab ci siamo imbattuti in un articolo di GreenTechMedia.com del 2009 che ci ha lasciato quasi di stucco, ma ci darà la possibilità di descriversi una parentesi della storia aziendale di Trollhättan che non tutti conoscono. Alla fine del 2009 il brand scandinavo, come molti dei nostri lettori sapranno, non ha attraversato un periodo altrettanto perfetto e la possibile chiusura del marchio da parte dell’ex proprietario General Motors sembrava dietro l’angolo. Per ovviare ad una possibile chiusura e quindi ad una pesante ondata di disoccupazione si era pensato di riconvertire la famosa fabbrica automobilistica e rilanciarla nel settore eolico. Diversi media legati al tema ecologico riportarono la rumors che scomodò anche diversi laureati come il Dott. Laestadius Staffan dell’Università Svedese che confermò la fattibilità dell’operazione “Produrre energia eolica per Saab è un ipotesi più realistica di quanto si pensi e tale tecnologia è notevolmente apprezzata in Scandinavia”, ma perché proprio l’eolico? La risposta è molto semplice e basta rileggere la storia aziendale del marchio svedese. Nel 1975 l’allora Saab-Scania Ab società titolare del brand automobilistico Saab e della fabbrica di mezzi pesanti Scania aveva cercato di aumentare il portafolio prodotti della propria divisione aerospaziale vera punta di diamante per l’intera nazione svedese interessandosi al settore eolico.

Lo stesso anno infatti dopo diverse sperimentazioni, studi e progettazioni videro la luce le prime turbine eoliche di Saab. Un piccolo segno che testimonia l’importanza, per il gruppo svedese, nella ricerca di energie rinnovabili e fonti di energia alternative. La prima turbina eolica fu installata ad Älvkarleby, in Svezia, dove con un’altezza di 32 metri ed un’elica del diametro di 18 metri produce ancora oggi 150 Megawatt/ore all’anno, un vero segno di affidabilità e durata dell’azienda costruttice svedese. Saab Scania Ab impegnò i suoi ricercatori ed i suoi designer in tale settore per diversi anni ed il prodotto eolico creato non fu apprezzato solo in Svezia ed in scandinavia, ma anche oltreoceano dove nello stato di Washington l’energia elettrica richiesta da 70000 abitazioni (230 Megawatt/ora) è prodotta proprio da 127 turbine eoliche Saab installate sulle colline di Ellensburg. Nel 1989 la divisione aerospaziale di Saab Scania Ab lasciò il settore eolico che fu seguito dalla filiale svedese del brand automobilistico Saab Industrier Kockums che continuò a lavorare nella progettazione e nella realizzazione di turbine eoliche fino al 2000 quando la società elettrica svedese Vattenfall, di proprietà del Governo Svedese rilevò l’azienda diventando il principale fornitore eolico d’Europa. La storia di Saab ritorna ad essere sembra più interessante e ci permette quindi di capire tali proposte avanzate poco più di un anno fa.

Lascia un commento