Ago 29

Saab risponde ai media

Una foto di Mr. Eric Geers immortalato proprio presso la sede Saab in Svezia (Photo Credit:

La vicenda vista dall’interno…

Saab Automobile Ab risponde direttamente ai media tramite il suo Direttore Esecutivo della Comunicazione Mr. Eric Geers che con poche e sintetiche dichiarazioni conferma il brutto periodo attraversato dal brand scandinavo. In queste settimane dopo il blocco della produzione presso la sede centrale di Trollhättan ed il successivo ritardo nei pagamenti degli stipendi di questo mese diversi media hanno ridato per “morta” Saab, ma non si può ancora confermarlo e l’azienda svedese cerca di ribadirlo nuovamente. Il messaggio espresso da Saab è chiaro, l’azienda sta attraversando un periodo davvero nero, ma il management è completamente al lavoro per risolvere la situazione e come ha confermato nell’ultima nota stampa “valuta ogni opzione disponibile”. “Abbiamo controllato ogni possibilità e sappiamo che potremmo mettere la società in fallimento se non ci saranno altre opportunità da perseguire ulteriormente, ma c’è ancora da lavorare per ottenere nuovi e necessari finanziamenti” ha affermato Mr. Geers alla conosciuta testata svedese TtelaSwedish Automobile Nv ha confermato con una nota stampa che non presenterà la propria relazione semestrale entro Agosto, ma Mr. Eric Geers non commenta la notizia ed afferma semplicemente “Non c’è ragione nessuna ragione per questo ritardo, la società può presentare il programma quando desidera”. Gli stipendi risultano ancora bloccati e lo stesso Mr. Geers non ha ancora ricevuto il proprio salario, ma si dimostra positivo “Non posso entrare nel dettaglio del lavoro di Mr. Muller, ma non ho dubbi i finanziamenti arriveranno”.