«

»

Set 28

SAAB|news

La sede dell’Ndrc l’ente che decreterà il futuro di Saab

Una foto della sede cinese dell'Autorità Nazionale dello Sviluppo l'Ndrc (Photo Credit: Sydsvenskan.se)

L’autorità cinese…

La testata svedese Sydsvenskan si è recata in Cina per conoscere i funzionari statali che dovranno decretare il futuro del brand scandinavo Saab, ma l’Agenzia Nazionale dello Sviluppo Cinese l’Ndrc non ha chiarito ufficialmente le proprie intenzioni. L’autorità asiatica dopo le prime approvazioni da parte dei consigli cittadini e provinciali sulla joint venture siglata tra Saab ed i suoi due partner cinesi Pang Da e Zhejiang Youngman potrà confermare quanto già approvato e rilasciare il suo benestare all’investimento societario nei confronti della casa di Trollhättan oppure bocciare l’accordo ed in questo caso far crollare le aspirazioni del marchio svedese. La sede dell’Ndrc di trova sulla Yuetan South Street a Pechino, ma i burocrati e lo staff di sicurezza ha impedito ai giornalisti svedesi di conoscere più in dettaglio le operazioni in corso, un interesse da parte dei media scandinavi più che giustificato, ma che non può trovare risposte da parte di questa chiusa organizzazione che dovrebbe emettere la propria sentenza entro un mese. Una delle richieste principali è relativa infatti alle tempistiche richieste, secondo alcune rumors l’Ndrc dovrebbe pronunciarsi prima del 15 Ottobre, ma come più volte hanno sottolineato diversi analisti economici, le tempistiche necessarie ad un approvazione definitiva da parte della Commissione Nazionale dello Sviluppo e delle Riforme Cinese richiede mediamente un anno, basti ricordare la vicenda di Volvo che vide l’avvallo sulla sua joint venture con Geely solo dopo circa un anno come conferma il portavoce di Volvo in Cina Mr. Michael Ning. Il processo relativo a Saab secondo alcune indiscrezioni si sta svolgendo molto bene e la particolare attenzione per l’ambiente tanto richiesta dall’Ndrc sta per delineare un riscontro positivo sulla vicenda, ma l’Ndrc vuole appurare al meglio le risorse finanziarie ed esaminare con attenzione il bilancio per evitare fallimenti e crisi economiche sopratutto per le sue due aziende locali Pang Da e Zhejiang Youngman. Si rimane in attesa di un riscontro, ma i presupposti per un ottimo risultato sembrano esserci e questo decreterebbe senza dubbi un futuro luminoso per Trollhättan.

Lascia un commento