«

»

Set 09

SAAB|news

Saab Non è Fallita!

Una foto scattata proprio in questi giorni presso il Saab  Media Center in Svezia principale location delle conferenze stampa Saab (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

L’azienda non è chiusa…

Sembra che errate traduzioni dallo svedese abbiano distorto il vero significato dei comunicati stampa rilasciati da Saab Automobile Ab presentando notizie errate e successive retifiche da parte di importanti testate giornalistiche anche nella nostra penisola. La traduzione corretta del procedimento richiesto da Saab: la Riorganizzazione Aziendale è stata inizialmente tradotta come fallimento, ma questi due processi sono completamente differenti ed è necessario fare chiarezza per non indurre i fedeli appassionati e la nuova possibile clientela in errate conclusioni di una storia di cui non è stata ancora scritta la parola Fine. Non vogliamo apparire come dei fans sfegatati che immaginano solo un futuro roseo e senza problemi, ma sopratutto in questo periodo, è necessario fare chiarezza con l’opinione pubblica per non dipingere un immagine così nera come in realtà non lo è. Il fallimento prepara un azienda alla sua chiusura ed alla conclusione di tutte le attività produttive, mentre al contrario la riorganizzazione aziendale è un processo che vede una ristrutturazione interna dei propri processi produttivi e di tutta la struttura manageriale rivolti solo ad un obiettivo finale: il rilancio dell’azienda e non la sua chiusura. Saab sta tentando di fare questo, come già aveva fatto egreggiamente nel 2009 evitando così la chiusura ed il rilancio con l’allora olandese Spyker Cars Nv oggi Swedish Automobile Nv.

Diverse agenzie internazionali, italiane e siti di informazione, hanno erroneamente associato il processo di fallimento (forse per creare ottimi titoli d’effetto, che non vogliamo assolutamente condividere) a Saab, ma ribadiamo che Saab ha richiesto una Riorganizzazione Aziendale volta a rilanciare il brand che in questo periodo dopo lo stop della produzione ed i continui attacchi mediatici sta subendo un pesante danno alla propria immagine. La Riorganizzazione Aziendale non è prevista dalla nostra legislazione italiana, ma rappresenta un’importante facoltà concessa dalla legislazione svedese (ed anche da quella Statunitense) per consentire ad un’azienda che ha concluso contratti importanti e che necessitano di un benestare di tipo politico per la loro attuazione, di avere il tempo per ottenere questa approvazione garantendo sia all’azienda che ai propri creditori di disporre delle somme concordate. Tale procedimento dovrà essere approvato dalla legislazione svedese che ha proprio ieri espresso un primo parere negativo in merito, ma Saab ha già confermato le proprie intenzioni, non demorde e presentando ricorso potrebbe ribaltare completamente la prima sentenza del Tribunale di Vänersborg. Un altro punto da chiarire riguarda le filiale estere del brand come la nostra Saab Italia a Bologna che non subiranno tali processi, ma anzi continueranno il proprio consueto lavoro. Concludendo non è detta ancora l’ultima parola e coloro che vogliono dettare la parola Fine crediamo che debbano attendere ancora perché se Saab non demorde anche i suoi dipendenti, gli addetti ai lavori ed i fedeli appassionati siamo sicuri che non saranno disposti a gettare la spugna proprio ora.

3 comments

  1. Marco

    Spero con tutto il cuore che non fallisca…

  2. sandro48

    ma come la metteranno con i 3000 dipendenti diretti SAAB e tutti quelli dell’indotto ? li bruciano? comunque non è ancora detta l’ultima parola, aspettiamo e vedremo come va a finire.
    Resto sempre dell’idea che qualcuno ha soffiato sul fuoco per far sì che SAAB si ritrovasse in questa situazione, e più precisamente non mi meraviglierei se due grosse società tedesche (non in Baviera, anzi …) avesse fatto pressione su comuni fornitori di particolari per auto per mettere subbuglio a Trollhattan, magari con la promessa di aumentare la loro quota… se qualcuno non capisce glielo posso spiegare per esteso.

  3. Manu

    C’è da fidarsi comprare una saab ora? Arriverà o no? Mi dispiacerebbe tantissimo era la macchina che volevo!

Lascia un commento