Ott 25

La posizione di Pang Da e Zhejiang Youngman

I due Ceo delle aziende cinesi partner di Saab immortalati durante una visita dell'azienda scandinava (Photo credit: Ttela)

L’atmosfera non è tesa…

Dopo averVi descritto grazie ai precedenti comunicati stampa la posizione di Swedish Automobile Nv, molti dei nostri lettori ne siamo certi sono desiderosi di conoscere quella dei due partner cinesi legati al brand scandinavo Saab ed eccoci con questo nuovo articolo a rispondere a tali curiosità. Sembra, come veniva chiaramente segnalato nella press release, che i colloqui con Pang Da e Zhejiang Youngman erano ancora aperti e l’incontro di ieri a Stoccolma ne era la riconferma, l’atmosfera non sembra però così tesa come si poteva immaginare ed entrambe le società asiatiche sembrano pronte ad affrontare nuove soluzioni per non lasciare il brand svedese.

Pang Da in questi difficili giorni ha dichiarato tramite un suo portavoce di non aver mai firmato un impegno di prestito ponte nei confronti di Swedish Automobile Nv e della sua controllata Saab, ma ha confermato che intende ancora far fronte ai propri obblighi di investimento siglati a Luglio e ricercherà l’approvazione dell’affare da parte del Governo Cinese. “L’azienda ha preso in considerazione varie opzioni per il supporto Saab nel suo processo di Riorganizzazione, ma prima di ogni nuovo accordo tra le parti, crediamo che la joint venture precedente è legalmente vincolante” ha concluso il portavoce di Pang Da intervistato da Reuters. Pang Da ha già versato 45 Milioni di Euro per l’acquisto di una serie di vetture Saab, ma le auto non sono state ancora consegnate a causa del blocco della produzione e l’azienda asiatica non ha poi stretto ulteriori accordi con Saab, al contrario di Zhejiang Youngman. Recentemente Zhejiang Youngman con un nuovo comunicato stampa aveva dichiarato di voler garantire un prestito ponte di 70 Milioni di Euro a Saab, ma solo i primi 11 Milioni di tale somma sono stati ricevuti dalla casa di Trollhättan inappropriati per la sopravvivenza di Saab secondo Swedish Automobile Nv. L’accordo siglato a Luglio indica Zhejiang Youngman come proprietaria del 29,9% di Saab grazie al suo impegno finanziario pari a circa 136 Milioni di Euro totali, ma nessuno conosce se gli accordi vincolanti prevedono il recupero di tali somme in caso di liquidazione di Saab.

Dopo il comunicato di ieri la stessa Zhejiang Youngman non ha celato il proprio rammarico ed ha confermato che si assumerà le proprie obbligazioni “Come abbiamo detto molte volte a Swedish Automobile Nv, siamo disposti a continuare ad aiutare Saab nel breve/medio termine, ma con altri mezzi nel lungo periodo” concludendo di essere aperti ad ulteriori discussioni con le parti in causa.

Ma di quale cifra necessita Saab per ripartire al meglio? Mr. Li Ceo di Geely è riuscito a rispondere a tale domanda. Intervistato dal Wall Street Journal Mr. Li Ceo del costruttore cinese Geely ha dichiarato le porprie stime sull’azienda scandinava Saab, secondo il numero uno di Geely Saab necessita di 1,7 Miliardi di Dollari per rilanciarsi completamente sul mercato e diventare un azienda nuova di zecca.