Nov 25

Attendiamo maggiori dettagli sul futuro del brand Saab

Una foto attuale della sede centrale Saab in Svezia (Photo Credit: Dn.se)

Poche novità…

La vicenda Saab sembra ancora in stallo e sono davvero poche le news in merito sull’affare. Le aziende cinesi sono ancora in trattativa con l’Autorità Nazionale per lo Sviluppo Cinese l’Ndrc, ma come hanno segnalato diversi media scandinavi, nessuna decisione concreta è emersa dalle riunioni tenute fino ad oggi. Contemporaneamente le due pretendenti asiatiche di Saab: Pang Da e Zhejiang Youngman stanno cercando di risolvere il problema legato agli stipendi del mese di Novembre dei lavoratori di Trollhättan. Alcuni giorni fa la stessa Zhejiang Youngman aveva confermato un nuovo anticipo di circa 2 Milioni di Euro al brand svedese proprio per coprire i salari del mese corrente e proseguire nella Riorganizzazione Aziendale, ma sembra che il trasferimento dei fondi dalla Cina non sia così immediato come previsto. Entrambe le società cinesi hanno comunque continuato a ribadire in questi giorni che la transazione con Saab è importante per loro e sapevano di scontrarsi con diverse difficoltà che non li stanno scoraggiando minimamente. La portavoce di Saab Mr.s Anna Petre ha dichiarato “Le aziende cinesi sono consapevoli che è necessario mantenere finanziariamente a galla la casa di Trollhättan e gli stipendi dei dipendenti vanno pagati al più presto”. Se Saab Automobile Ab non troverà una soluzione entro una settimana e i salari non saranno versati l’Amministratore della Riorganizzazione Mr. Guy Lofalk sarà costretto a chiudere tale processo innescando un pericoloso futuro per il marchio svedese.

Oggi scade il Memorandum d’Intesa siglato tra Swedish Automobile NvPang Da e Zhejiang Youngman e secondo le ultime news riportate proprio ieri la stessa Pang Da si era confermata fiduciosa di una conclusione della vicenda Saab proprio oggi, ma fino ad ora General Motors non si è ancora pronunciata sull’affare e cresce la preoccupazione. Per concludere Mr. Vladimir Antonov manager e banchiere russo in passato coinvolto con l’affare Saab dopo il mandato di cattura emesso dal Pubblico Ministero Lituano è stato arrestato la scorsa notte a Londra.