Nov 03

Immatricolazioni Saab – Ottobre 2011

Una foto ufficiale della nuova Saab 9-3 Sporthatch Griffin (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

I dati Saab in Italia ed in Europa…

Eccoci a commentare i dati di vendita registrati lo scorso mese dal brand scandinavo Saab. I dati registrati in tutta Europa non sono affatto confortanti, anzi sono sempre più neri e dalla loro semplice lettura si capiscono le motivazioni avanzate dal management che parlava di un possibile taglio di 500 dipendenti della storica sede di Trollhättan per sopperire alle stime al ribasso delle vendite previste per i prossimi anni. I dati per la casa di Trollhättan sono più che pesanti dovuti ovviamente al blocco della produzione e dal pesantissimo danno d’immagine che il marchio sta subendo da diversi mesi. Anche in Italia come per il resto dell’Europa i dati non sono positivi, ma il calo registrato è preoccupante non solo nella nostra penisola, ma anche in mercati importanti come la Svezia. Proprio la terra natale del brand scandinavo ha registrato solo 42 vetture immatricolate lo scorso mese ed il confronto con lo stesso mese dell’anno precedente 887 auto è impressionante. Dati negativi provengono anche da Gran Bretagna (un’altro dei mercati importanti per la casa di Trollhättan), Norvegia, Irlanda, Belgio, ecc senza esclusione di nessuna nazione nel vecchio continente. La sfiducia nei confronti del marchio è sempre più palpabile da tali dati, ma mai come in questo periodo sono stati così neri. Eccoci pronti a dare maggior spazio alla nostra penisola, che percentualmente presenta un dato davvero negativo se confrontato a quello dello scorso anno.

Di seguito in dettaglio la situazione italiana del marchio svedese Saab.

“La manovra correttiva approvata dal Governo tra Luglio e Settembre e le prospettive di ulteriori misure restrittive andranno a gravare sulla capacità di spesa delle famiglie, e ciò inciderà in particolar modo sull’acquisto di beni durevoli, quali l’automobile” ha dichiarato il Dott. Gianni Filipponi Direttore Generale dell’Unrae l’Associazione delle Case automobilistiche estere presenti in Italia commentando i dati di Ottobre che hanno segnato un nuovo -5,5% e la stessa Unrae ha confermato che per trovare livelli simili bisogna tornare al lontano 1995 e tali dati confermano di rimanere ai minimi storici. Il Dott. Filipponi ha tentato di dare una chiara spiegazione a tali dati ed ha dichiarato “Il permanere di uno stato di recessione e l’ulteriore riduzione dei consumi delle famiglie, colpite da politiche fiscali restrittive e da una disoccupazione di nuovo in significativa crescita si rifletterà anche sulla domanda di nuove auto del prossimo anno” che dai primi dati statistici si conferma nuovamente duro per il settore automotive. In Italia il risultato del mese di Ottobre ha mostrato un nuovo calo di -5,49% con 132703 auto immatricolate, dove le case estere hanno registrato un pesantissimo -6,08% (con 95338 vetture) rispetto lo stesso mese dello scorso anno.

Saab Automobile Ab

In generale il calo registrato nel mese di Ottobre 2011 è pari a -5,49% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Un dato più che negativo che viene ripreso nella sua totalità anche dalle percentuali totali delle case estere. I brand esteri in totale raccolgono un calo del -6,08% rispetto a Ottobre 2010. Le vetture della casa di Trollhättan immatricolate in Italia nel mese di Ottobre 2011 sono state 31 registrando un pesantissimo -59,21% confrontando il numero di vetture immatricolate lo stesso mese del 2010 (76 auto). La fiducia della clientela nei confronti di Saab è sempre più in calo e lo stesso stock di vetture pronte per la consegna inizia a calare sempre di più nella nostra penisola dove alcuni dealer sono costretti ad esporre vetture usate in vetrina. Il danno dell’immagine registrato è sempre più alto per un brand premium come quello di Saab e la filiale italiana dovrà impegnarsi davvero duramente per rilanciare il marchio e conquistare nuovi consumatori. Attendiamo come sempre la ripresa da Trollhättan per ri-analizzare il mercato nel nostro paese e fare ulteriori commenti.

Nota: Tutti i dati riportati rappresentano le risultanze dell’archivio nazionale dei veicoli al 31/10/2011 – Unrae Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri.