Nov 07

Problemi finanziari per Pang Da

Mr. Muller e Mr. Pang Ceo di Pang Da immortalati durante la visita svedese del partner asiatico (Photo Credit: TheLocal.se)

Uno dei proprietari di Saab in crisi…

La testata americana online TheTruthAboutCars.com ha aperto oggi con un nuovo articolo che siamo certi attirerà l’attenzione degli appassionati Saab sparsi per il globo. Secondo la testata americana la società cinese Pang Da, uno dei due nuovi proprietari del marchio scandinavo Saab, si trova in difficoltà finanziarie. A lanciare la notizia è stato anche il China Times che in un suo nuovo articolo ha dichiarato “Gli azionisti e gli analisti finanziari non sono riusciti a spiegarsi come la società automotive cinese sia riuscita a bruciare in soli sei mesi un fondo economico enorme stimato intorno a 687 Milioni di Euro circa”. Secondo il quotidiano asiatico molti hanno ipotizzato che Pang Da si sia interessata ai servizi di leasing finanziario per far fronte allo stallo delle vendite di auto causate dalla stretta normativa sul credito imposta dal Governo Cinese. Secondo diverse fonti 480 Milioni di Euro erano stati utilizzati per rimborsare i prestiti bancari ed integrare il capitale circolante, ma la somma è repentinamente aumentata a causa di operazioni di leasing finanziario effettuate dall’azienda che ha così incrementato i fondi persi. Gli stessi dirigenti aziendali hanno eluso le domande su quanto accaduto anche se secondo alcune rumors sono già al lavoro per correggere il problema con un corporate bond (titoli emessi per ottenere liquidità).

Per anni Pang Da ha operato con successo nel finanziamento automobilistico in Cina e tale impresa è certamente rischiosa in quanto il commerciante garantisce il prestito bancario della vettura. In caso di mancato pagamento della vettura Pang Da paga l’intera somma e rientra in possesso della vettura che poi si occupa di rivendere per recuperare parte della perdita. Tale modello ha funzionato bene nei periodi economici più tranquilli, ma la crisi si è rivelata rischiosa per questa impresa. Diversi analisti hanno dichiarato recentemente che le operazioni finanziarie seguite da Pang Da non sono più così remunerative, in quanto il Governo Cinese ha intensificato la propria lotta per combattere l’inflazione e frenare gli acquisti speculativi immobiliari. Un numero crescente di imprese in Cina hanno lamentato la crescente difficoltà nell’ottenere prestiti bancari e gli stessi istituti finanziari hanno a disposizione pochi fondi.