Dic 20

Zhejiang Youngman potrebbe rilanciare Saab

Una foto scattata al Ceo di Zhejiang Youngman durante una visita alla sede Saab in Svezia (Photo Credit: Nyteknik.se)

Rumors che alimentano le speranze…

Durante la conferenza stampa di ieri Mr. Victor Muller Presidente e Ceo di Saab ha ringraziato il costruttore asiatico Zhejiang Youngman che ha seguito la vicenda Saab negli ultimi dieci mesi sostenendo più volte l’azienda scandinava anche in momenti davvero difficili, ribadendo il suo supporto straordinario in tutto il processo Saab, ma a differenza di quanto si aspettavano in molti non sono state espresse accuse o velate critiche all’operato del Governo SvedeseMr. Muller durante il suo intervento ha ringraziato anche il Governo Svedese per il sostegno durante questi mesi e per l’apertura dimostrata nei confronti dell’azienda che in questi ultimi mesi si è ritrovata in una crisi davvero nera. Due note che non sono sembrate così “dovute”, ma che potrebbero rivelarsi importanti per il futuro del marchio, se di futuro possiamo parlare. La legge svedese fornisce un opportunità da non sottovalutare, permette infatti che chi acquisti la proprietà dell’azienda dall’asta fallimentare possa farla ripartire nuovamente, in questo modo “Saab” non diventerebbe solo un ricordo negli annali storici dell’automobilismo, ma potrebbe risorgere in futuro. Il Governo Svedese sembra aver già chiarito tali possibilità al manager olandese che si è rivelato positivamente colpito e prevede già una rinascita del brand in un prossimo futuro. Futuro nemmeno molto lontano secondo alcune rumors raccolte in Svezia dal quotidiano economico scandinavo Dagens Industri che in un suo nuovo articolo di oggi vede Zhejiang Youngman nuovamente alla carica per acquistare Saab dopo il fallimento. La società asiatica sembrerebbe pronta ad acquistare l’intero business Saab ed a far ripartire l’azienda dopo essersi slegata da General Motors “Vogliamo garantire i posti di lavoro e fare in modo che l’azienda possa rimanere a Trollhättan, ma la sua produzione non rimarrà allo stesso livello di oggi” ha affermato l’Avvocato e portavoce di Zhejiang Youngman Mr. Johan Nylén in un intervista con Dagens Industri ed ha continuato “Daremo immediatamente il via ad un dialogo sia con General Motors, sia con gli amministratori fallimentari. Siamo desiderosi di intrattenere un buon rapporto con General Motors” ha concluso Mr. Nylén.

Ecco una possibile spiegazione dei due argomenti trattati durante la conferenza stampa di ieri, come ha poi ribadito proprio durante il suo intervento Mr. Victor Muller “Ci sono doversi soggetti interessati a Saab e ci sono grandi speranze per il marchio. L’azienda possiede una linea di produzione ultra-moderna nella quale General Motors aveva investito oltre un Miliardo di Corone Svedesi e Saab dispone di una piattaforma completamente nuova, la Phoenix sulla quale doveva sorgere la prossima media premium 9-3. Proprio questa piattaforma rappresenta il successo per Saab, il 90% è dell’azienda svedese mentre il restante 10% è di General Motors” riferendosi chiaramente ad un mezzo per slegarsi dal colosso di Detroit. Le possibilità sembrano esserci come ha confermato l’Analista svedese Mr. Matts Carlsson che intervistato dai media locali ha confermato le potenzialità del marchio e la sua previsione che vede Saab nuovamente al lavoro con un nuovo proprietario, alimentando nuovamente le speranze di addetti ai lavori e dei fans sparsi per il mondo. Le speranze sembrano esserci, ma sarebbe ridicolo dare tutto per scontato ed ammettere che tale rilancio sarebbe facile…