«

»

Gen 30

SAAB|news

Cinque interessati per Saab

Una foto scattata pochi giorni fa allo storico stabilimento Saab in Svezia (Photo Credit: Flickr)

Nuove possibilità…

Dopo una settimana da dimenticare per lo Staff del SAAB|news, eccoci nuovamente “sul pezzo” con la Redazione al gran completo. Il futuro del brand scandinavo Saab non sembra affatto così grigia, ed anzi grazie ad alcune stringate, ma più che significative, dichiarazioni dell’Amministratore Fallimentare Mr. Hans Bergqvist, Saab vede ben cinque pretendenti per il suo marchio automobilistico. I curatori fallimentari sempre più seguiti dai mass media non sono riusciti ad evitare le domande della stampa locale ed una nuova dichiarazione ha ridato slancio al futuro del marchio, Mr. Bergqvist ha infatti affermato “Non posso fare precisi commenti sulle operazioni in corso, quindi non posso chiarire le figure con le quali siamo in trattativa, ma posso confermare che abbiamo un dialogo con quattro o cinque parti interessate che riteniamo davvero serie per la società di Trollhättan“. Un interesse più che ottimo per il futuro del marchio che proprio oggi vedrà un nuovo passo in avanti. Secondo quanto riportato dalla conosciuta testata svedese Ttela l’intera leadership di Zhejiang Youngman, composta dal Ceo Mr.s Rachel Pang e dal Presidente Mr. Pang Qingnian, sarà presente oggi a Stoccolma per incontrare il Co-Amministratore Fallimentare Mr. Kent Hägglund il cui Studio Legale si trova proprio nella capitale scandinava. L’incontro di oggi decreterà in dettaglio l’intera offerta del costruttore asiatico Zhejiang Youngman, che come evidenziato precedentemente, dovrebbe essere di 10 Miliardi di Corone Svedesi, ma solo la decisione finale degli Amministratori Fallimentari delinerà il futuro di Saab. La società Turca Brightwell Holding in questi giorni si è invece dichiarata preoccupata per il personale dell’azienda, lo stesso Ceo di Brightwell Holding Mr. Ahmed Zamier ha affermato “L’investimento che vogliamo fare è strettamente legato al personale tecnico, la società è composta dalla sua struttura, ma anche della sua forza lavoro e speriamo che i tecnici locali non scompaiano”. Una preoccupazione più che concreta secondo le ultime dichiarazioni di Mr. Per-Ake Froberg, Addetto Stampa di Volvo Cars. Dalla scorsa settimana infatti Volvo Cars Corporation ha ricevuto oltre 400 Curriculum Vitae provenienti da molti ex lavoratori di Saab “Gli Ingegneri di Saab sono altamente qualificati, e la loro moderna conoscenza del settore può diventare un ottimo biglietto da visita per un costruttore come Volvo” ha affermato Mr. Per-Ake Froberg che ha poi riconfermato alla stampa la continua ricerca di colletti bianchi per le sedi Volvo a Göteborg e Torslanda.

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Gigi

    Ottima news! Speriamo che venga scelto il più economicamente affidabile.

  2. sandro48

    Non sarei preoccupato per il livello del personale di SAAB: si può andare via da una società e ci si può tornare, e questo vale per tute blu e colletti bianchi. Mi sembra che tutti a Trollhattan tengano molto a SAAB e quindi, a parità di condizioni, un eventuale ritorno da Goteborg (100-120 Km distante) sarebbe auspicabile. Certo, capisco anche un dipendente che è senza lavoro e deve mangiare tutti i giorni … ma speriamo bene, certo adesso il fattore tempo è quantomai il principale scalino da salire … qui a Firenze siamo tutti convinti che qualcuno “la ritirerà su” perchè un marchio come SAAB non può sparire nel nulla!

  3. Walt Kovalski

    Io spero bene per più di un motivo….ma non nascondo che il motivo più grande è quello di mandare a quel paese i menagrami che tutti i giorni gufano per puro spirito di disfattismo….. ne ho una bella lista da chiamare se tutto andasse bene

  4. onlysaab

    Da ormai due anni ci sono offerte, soggetti interessati, e via discorrendo.

    Ma sono sempre underdogs: distributori cinesi, società turche, avventurieri russi.

    Mai una Società a livello mondiale, mai un costruttore di auto da qualche milione di unità prodotte. Sempre e solo Mr. Nobody.

    Se entrasse una BMW, un gruppo PSA, qualcosa di simile, allora si, qualche speranza ci sarebbe.

    Se invece fosse qualcuno che ha solo dei denari da investire, ditemi voi come potrebbe Saab riguadagnare la rete commerciale, la fiducia persa, sviluppare nuovi modelli??? Anche una marca come Porsche ha dietro una VW…

    Sperare è bello, ma illudersi è sciocco. 

Lascia un commento