Gen 24

Conferenza stampa degli Amministratori Fallimentari

Una foto che mostra i due Amministratori Mr.s Anne-Marie Pouteaux e Mr. Hans Bergqvist durante la conferenza (Photo Credit: Ttela)

Risposte alla Stampa…

La maggior parte dei mass media scandinavi si sono dati appuntamento a Göteborg in questi giorni per intervistare e seguire la nuova conferenza stampa indetta dagli Amministratori Fallimentari di Saab Mr. Hans Bergqvist e Mr.s Anne-Marie Pouteaux. Accusati in precedenza di non rispondere alle domande poste anche da alcune parti in causa, hanno voluto porre fine a questo “silenzio stampa” e delineare al meglio i processi in corso e le previsioni del team di Curatori Fallimentari che da Dicembre sta seguendo la casa di Trollhättan. Il bilancio finale non è così positivo e l’azienda automobilistica è stata paragonata senza mezzi termini ad “Un paziente in fin di vita le cui emorragie non si riescono a fermare” un paragone davvero cruento che se conferma la freddezza del team legale descrive forse chiaramente la situazione del marchio svedese. Criticati da più parti per il loro silenzio durante il processo in corso Mr. Hans Bergqvist e Mr.s Anne-Marie Pouteaux hanno così spiegato ai media presenti “Non vogliamo annunciare il nome di qualcuno senza essere sicuri al 100% delle loro intenzioni. Questa settimana abbiamo avuto un colloquio con General Motors e sono state chiarite le loro posizioni” ha affermato Mr. Bergqvist riferendosi chiaramente alle dichiarazioni di Mr. James Cain della scorsa settimana. La Stampa riunita nella sede di Göteborg dello Studio Legale Delphi & Wistrand rimane colpita quando i due Amministratori Fallimentari esordiscono dicendo “Sarete delusi se Vi aspettate una news decisiva” lasciando nuovamente il destino di Saab appeso ad un filo, ma confermando le intenzioni di vendere l’intero patrimonio comprendete brannd, strutture e linee di produzione “Non abbiamo potuto aprire dettagliate discussioni con le parti interessate a causa di alcune dichiarazioni di General Motors” continua Mr.s Pouteaux “Ci deve essere sempre un’apertura nel contesto commerciale” la interrompe Mr. Bergqvist riferendosi chiaramente alle ferme decisioni del colosso di Detroit.

Una foto che mostra in primo piano Mr.s Anne-Marie Pouteaux immortalata durante la conferenza (Photo Credit: Ttela)

Grazie a diversi meeting con il Reparto di Ingegneria della casa di Trollhättan, oggi gli Amministratori Fallimentari conoscono bene il significato delle licenze di General Motors presenti sulle vetture Saab e confermano “Oltre alle licenze, c’è molto di General Motors in Saab, un sacco di know-how ad esempio” e ciò rende ovviamente difficile il futuro di Saab. Ed il valore di Saab? Quanto vale Saab oggi in questo momento? “Il valore posto per la casa di Trollhättan è in linea con i prezzi di mercato, ma stiamo ancora valutando le risorse a disposizione di Saab” afferma Mr. Bergqvist, che chiude “Speriamo che nelle prossime due/tre settimane possiamo chiudere la vicenda“. La vicenda Saab rimane quindi aperta e le figure interessate rimangono nuovamente “sulla porta” in attesa del team di Curatori Fallimentari da cui dipende il futuro del brand.