«

»

Gen 18

SAAB|news

Delegazione Svedese in Cina

Una foto di repertorio dell'Aeroporto di Stoccolma da dove è partita la delegazione in direzione Cina (Photo Credit: Visitstockholmcity.com)

Svedesi in Cina…

Questo pomeriggio, come confermano le principali testate giornalistiche scandinave, diverse autorità svedesi sono in viaggio verso l’Asia per delineare al meglio un nuovo possibile futuro all’azienda di Trollhättan. Tra i presenti in volo verso la Cina sono stati confermati: il Sindaco di Trollhättan Mr. Paul Akerlund, il Presidente della Regione di Västra Götaland Mr.s Annika Wennerblom, il Direttore dello Sviluppo Svedese Mr. Bertil Törsäter e Mr. Christer Palm Ceo dell’Associazione di Subappaltatori Fkg, ma non si conoscono ancora le intenzioni di tale incontro. Sembra che il costruttore cinese Zhejiang Youngman da mesi interessato all’acquisto del brand scandinavo e delle sue proprietà abbia invitato Politici, Imprenditori e Rappresentanti Sindacali in Cina per dimostrare le proprie intenzioni e delineare il possibile Business Plan se l’acquisto di Saab andrà in porto. Il Ceo di Zhejiang Youngman Mr.s Rachel Pang dopo un precedente incontro con i creditori di Saab a Göteborg ha voluto fortemente questo nuovo incontro in Asia, dove delineerà le intenzioni della propria azienda cercando di convincere i presenti della bontà delle operazioni previste. Mr.s Annika Wennerblom contattata telefonicamente durante il viaggio ha dichiarato ai media “Rappresenterò personalmente i Sindacati e le volontà della popolazione scandinava, ma potrò chiarire al meglio la nostra posizione solo sul portale web ufficiale della città di Trollhättan” confermando di essere speranzosa per il futuro del brand “Zhejiang Youngman si è dimostrata davvero interessata per Saab e la città di Trollhättan ha bisogno di fornire un supporto ed una concreta assistenza ad un nuovo proprietario di tale marchio, tuttavia non possiamo scontrarci con le clausole e le leggi svedesi”. Mr. Christer Palm Presidente dell’Associazione di categoria dei Subappaltatori Svedesi Fkg ha confermato che nella giornata di domani Zhejiang Youngman mostrerà due dei suoi stabilimenti in Asia alla delegazione scandinava per dimostrare le proprie potenzialità ed i suoi metodi lavorativi. “Credo che Zhejiang Youngman con questo viaggio possa accellerare i processi in corso, sono gli unici che conoscono da vicino la situazione a Trollhättan e mi spiace che gli Amministratori Fallimentari non possano prendere parte a tale viaggio” ha dichiarato Mr. Palm Ceo di Fkg poco prima di salire sull’aereo diretto in Cina. I Subappaltatori creditori di Saab infatti sperano in una rapida risoluzione e nella vendita totale del marchio, unico modo per rientrare al meglio nelle perdite contratte in questi mesi e Zhejiang Youngman potrebbe confermarsi la chiave della svolta.

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. luca saab

    Basta che si muovano e non facciano piu’ danni di quelli che hanno  gia fatto fino adesso….
    Gia’ la storia del museo e’ un sintomo di mancanza totale di gestione del problema SAAB,poi con tre liquidatori,ci mettono una vita a venirne fuori con tutto quello che c’e’ la dentro e questo non va’ proprio.
    Ogni giorno che passa mi rendo conto sempre  di piu’  che sti fenomeni vivono nel loro mondo,e tutto il resto non esiste.
    Quello che e’ successo il 19 dicembre sti qua devono ancora capirlo…. E’ un vero  MACELLO!
    Spero vivamente che qualcuno si prenda a cuore SAAB e gli dia la possibilita’ di dimostrare a (GM in primis) di cosa sono capaci di fare!
    Griffin up!

  2. MENOZZI AUTO

    Concordo con Luca, mi sarei aspettato un comportamento del genere in Italia, ma non in Svezia, da parte dei curatori. La Youngman è un’azienda sana con un bel progetto industriale, spero solo che a ricevere tutte queste porte in faccia non si stufino e smettano di pensare a SAAB.
    Vi assicuro che è dura incontrare tutti i giorni persone con cui non avevi mai nemmeno parlato in tutta la vita che ti fanno il sorrisino e dicono…..aaahhhhh…..ho sentito che SAAB è fallita e adesso??
    Noi siamo comunque positivi, ci crediamo e siamo certo che a breve tutto si risolverà.
     

  3. Walt Kovalski

    @menozzi: è perchè siamo un paese di sfig**i pessimisti gufi del malaugurio che godono sulle disgrazie degli altri,anche io sono fiducioso, anche io ho a che fare con Saab, e speriamo tutti che si risolva,risalga dalle sue ceneri e rimanga un baluardo del buon gusto diverso dalle macchine da portasf**a malede**i che infestano l’italia e il mondo intero

  4. sandro48

    forza ragazzi, cerchiamo di vedere tutti il bicchiere mezzo pieno … e la sfangheremo, non fosse altro per i 3000 e passa dipendenti SAAB, certamente più coinvolti di noi!

Lascia un commento