«

»

Gen 04

SAAB|news

Immatricolazioni Saab – Dicembre 2011

Un immagine ufficiale dell'ultima media premium Saab 9-3 Sport Sedan (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

I dati Saab in Italia ed in Europa…

Eccoci a pubblicare come ogni mese i dati di vendita registrati lo scorso Dicembre dal brand scandinavo Saab. I dati registrati in tutta Europa rivelano nuovamente un trend negativo certamente imparagonabile con quelli registrati lo stesso mese del 2010. I dati per la casa di Trollhättan registrati a Dicembre riconfermano nuovamente la pesantissima situazione attraversata dal marchio che ormai da mesi non produce più vetture ed è ora in Fallimento dal 19 Dicembre. I problemi economici e d’immagine del marchio stanno diventando sempre più incalcolabili ed il rilancio se prima sembrava duro, ora lo sarà certamente ancora di più. In Italia come per il resto dell’Europa i dati sono negativi e seguendo il calo registrato negli scorsi mesi si chiude un 2011 da non ricordare. Dati negativi provengono da tutta Europa ed anche mercati importanti come Francia, Gran Bretagna, Svizzera, Austria e la natale Svezia non presentano valori positivi (il calo in Svezia è stato davvero incredibile si è passati da un Dicembre 2010 con 1111 vetture ad un Dicembre 2011 con 18 auto, ancora di meno dello scorso mese). Dati negativi anche da Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Italia, ecc senza esclusione di nessuna nazione nel vecchio continente. La sfiducia nei confronti del marchio è un dato concreto ed è ormai inutile non affermarlo. Eccoci pronti a dare maggior spazio alla nostra penisola, che percentualmente presenta un dato davvero pesante se confrontato a quello dello scorso anno.

Di seguito in dettaglio la situazione italiana del marchio svedese Saab.

“Si chiude un anno particolarmente difficile per il settore auto nel suo complesso che, con 1748143 unità immatricolate, evidenzia una flessione del 10,88% sul 2010 e torna indietro di ben 15 anni ai livelli del lontano 1996” dichiara il Dott. Gianni Filipponi, Direttore Generale dell’Unrae, l’Associazione delle Case estere in Italia, commentato a caldo i dati diffusi oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sul mercato di Dicembre che ha chiuso con 111212 auto vendute, in calo del 15,3% rispetto alle 131298 unità che furono registrate lo scorso anno. I problemi del mercato dell’auto risultano ancora più preoccupanti se si considerano gli acquisti dei privati come conferma il Dott. Filipponi “Fra tutti emerge il dato preoccupante degli acquisti dei privati, e quindi delle famiglie, che chiudono l’anno con una quota di mercato ai minimi storici: 66,3% del totale, rispetto ad una media del 77,4% degli ultimi 20 anni (1990-2010)”. Un vero peccato secondo l’Unrae che conferma l’importanza del settore automotive nella nostra penisola “Il settore, infatti può fornire un contributo significativo al rilancio dell’economia del nostro paese. E’ necessario, però, intervenire in modo concreto con misure a sostegno delle famiglie, per stimolare la sostituzione di auto più vecchie con vetture più sicure e meno inquinanti”.

Saab Automobile Ab

In generale il calo registrato nel mese di Dicembre 2011 è pari a -15,30% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Un dato negativo che viene ripreso nella sua totalità soprattutto delle case estere. I brand esteri in totale raccolgono un calo del -12,42% rispetto a Dicembre 2010. Le vetture della casa di Trollhättan immatricolate in Italia nel mese di Dicembre 2011 sono state 27 registrando un pesantissimo -72,73% confrontando il numero di vetture immatricolate lo stesso mese del 2010 (99 auto). La fiducia della clientela nei confronti di Saab è “sul fondo del barile” e lo stock di vetture pronte per la consegna è ormai “all’osso” in tutta la nostra penisola dove alcuni dealer non propongono più vetture scandinave ai loro clienti. Il danno all’immagine registrato è spaventoso per un brand premium come quello di Saab e la filiale italiana si ritroverà ad affrontare forse la più dura crisi Saab mai vissuta in Italia. Attendiamo come sempre maggiori info, ma la situazione si conferma sempre più tragica.

Nota: Tutti i dati riportati rappresentano le risultanze dell’archivio nazionale dei veicoli al 31/12/2011 – Unrae Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri.

Lascia un commento