Feb 28

Cinquecento dipendenti hanno ricevuto l’ultimo stipendio

Una foto di repertorio che mostra uno degli ex dipendenti Saab immortalato nel reparto Logistico (Photo Credit: Ttela)

Inizia la consegna degli stipendi…

Grazie alla testata svedese Ttela possiamo confermarVi che la vicenda economico/sociale degli ormai ex dipendenti Saab si sta gradualmente risolvendo. Un ottima notizia che però presenta ancora alcuni strascichi. Secondo quanto riportato dalla testata scandinava lo stipendi di Gennaio 2012 non è stato ancora versato a gran parte dei lavoratori della casa di Trollhättan, ma si stanno facendo i “primi passi” per chiudere tale questione. Dopo la prima giornata della settimana è stato reso noto che ai primi 500 lavoratori è stato versato l’ultimo stipendio Saab di Gennaio. Venerdì lo Stato Svedese non aveva rilasciato ancora ulteriori dichiarazioni e non aveva proceduto ai pagamenti, ma secondo quanto descritto da Ttela proprio ieri Lunedì 27 “qualcosa si è mosso” e i primi versamenti, relativi all’ultimo salario di Gennaio ed ai relativi Tfr, sono stati avanzati a buona parte degli ormai ex dipendenti Saab. Sul sito web ufficiale gestito dagli Amministratori Fallimentari di Saab si informa che i ritardi nei pagamenti di tali stipendi era dovuto al pesante lavoro che ha visto protagonista la massa fallimentare della casa di Trollhättan che necessitava un adeguata analisi prima di poter avanzare gli ultimi stipendi. Lo stato scandinavo non ha voluto più attendere oltre e comprendendo le conseguenze sociali ormai in atto ha deciso di risolvere tali problemi aumentando la forza lavoro. Le tempistiche sono state infatti ridotte drasticamente grazie all’impiego di un team quattro volte più ampio del previsto e nella tarda notte di Domenica 26 Febbraio si è finalmente arrivati alla consegna definitiva di tutte le documentazioni necessarie. Sono state di conseguenza elaborate tutte le buste paga e nella giornata di Lunedì, la Regione di Västra Götaland potendo disporre di tutte le informazioni necessarie ha iniziato ad effettuare i pagamenti dei primi cinquecento lavoratori.