«

»

Feb 22

SAAB|news

I manager Saab potrebbero ritornare a Trollhättan

Una foto scattata al manager olandese Mr. Victor Muller di nuovo protagonista della vicenda Saab (Photo Credit: AllVoices.com)

Ipotesi…

Alcune società interessate a Saab come il costruttore cinese Zhejiang Youngman ed il gruppo turco Brightwell Holding hanno sempre confermato una particolare attenzione per la totalità dell’azienda di Trollhättan e di conseguenza anche sulla sua forza lavoro indispensabile grazie alle proprie competenze per far ripartire la produzione di Saab nel minor tempo possibile. Ma gli ormai ex dipendenti del marchio svedese ed i suoi manager potrebbero ritornare in Saab? E’ una domanda che si sta sollevando tra i diversi media scandinavi che da mesi stanno, come noi, seguendo l’intera vicenda Saab. Dopo il licenziamento la maggioranza dei lavoratori sta cercando nuove opportunità occupazionali e diversi manager con ruoli importanti, se inizialmente non sembravano cedere alle proposte, dopo alcuni mesi hanno lasciato la casa di Trollhättan ed in alcuni casi hanno iniziato a lavorare per la “concorrenza”. Proprio i vertici aziendali potrebbero ritornare a ricoprire i propri ruoli di primaria importanza a Trollhättan? L’unico che ha risposto a tali quesiti è stato proprio Mr. Gunnar Brunius ormai ex Direttore della Produzione Saab ed ex Vice Presidente del marchio che in passato grazie alle sue competenze era già stato proposto come possibile nuovo Ceo della casa di Trollhättan, il manager, oggi impiegato in Volvo, ha dichiarato “Ho dei progetti per il futuro certo, ma nulla che si possa ancora ufficializzare” lasciando spazio a fraintendimenti che la stampa ha subito “cavalcato”. Alcuni ipotizzano un ritorno in massa del team manageriale, altri possibili incarichi saltuari come consulenti esterni, ma ben pochi conoscono quali siano le diverse “strategie” programmate dall’ex direttivo del brand Saab.

La vicenda Saab appare ancora “fumosa” e gran parte della situazione è coperta ancora oggi da un alone di mistero che gli stessi ex lavoratori non sembrano cancellare, ma non sono poche le voci che vedono l’ex team manageriale pronto a seguire le orme dell’ormai ex Presidente Mr. Victor Muller. Dopo il fallimento del marchio il manager olandese era stato quasi “accantonato” nella vicenda, ma ne è ritornato subito protagonista grazie ad una nuova collaborazione con la Turca Brightwell Holding che, come ha chiarito in precedenti interviste, ha rivisto nelle competenze di Mr. Muller l’appoggio indispensabile per concludere positivamente l’acquisto del brand Saab. Il manager olandese, dopo una parentesi conclusasi negativamente in Saab e dopo nuovi problemi in Swedish Automobile Nv (molti nostri lettori ricorderanno che lo stesso Consiglio di Amministrazione della società proprietaria di Saab si era sciolto per problemi creati tra i diversi membri del direttivo) sembra essere nuovamente tornato alla carica e pronto a ritornare protagonista della storia di Saab. Mr. Victor Muller non ha potuto rispondere ai media perché impegnato “all’esplorazione di opportunità per le nuove imprese” nei Paesi Bassi. Un nuovo futuro per il marchio? Nessuno lo può prevedere con certezza…

2 comments

  1. sandro48

    Se non hanno sottoscritto con il loro nuovo datore di lavoro un patto di non concorrenza, cosa abbastanza comune soprattutto per le fasce alte, niente e nessuno può impedire di andare a lavorare presso chiunque, SAAB o altri, da un giorno all’ altro (ovviamente dopo il periodo di preavviso).

  2. nazario

    Io spero che tornino, ma…..Intanto non è molto bello che in tecnico lasci una casa automobilistica che nella disfatta gli aveva aperto le porte, per ritornare dov’era prima. Poi, ritornare da un posto sicuro a uno che, nonostante tutto, non si sa come si evolverà, non è molto saggio di questi tempi. E terzo andando così come vanno le cose, con tutti i misteri e i casini che ci sono, non vorrei che SAAB facesse in tempo a morire di consunzione, spegnendosi lentamente come un fiammifero!!!
    A dare retta alle ultime notizie, pur rallegrandoci perchè sembrano positive, a Natale prossimo saremo ancora qui a sapere cosa succederà!

Lascia un commento