Feb 06

Immatricolazioni Saab – Gennaio 2012

Una foto ufficiale del marchio svedese che mostra la sua ultima media premium Saab 9-3 Sport Sedan (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

I dati vendita…

La produzione è ferma ormai da Aprile 2011 ed ovviamente quelli che stiamo per proporVi non sembrano dei dati vendita, ma ricordano al contrario “un bagno di sangue” che sembra essere sempre più pericoloso per il brand scandinavo. Come ogni mese eccoci a proporVi i dati relativi alle immatricolazioni registrate nei principali paesi Europei, senza dimenticare in dettaglio la nostra penisola. Il trend è più che negativo e riflette mediamente la sfiducia dei consumatori nel settore automotive che da diversi mesi ormai non brilla più come un tempo. I dati della casa di Trollhättan registrati a Gennaio confermano nuovamente la pesantissima situazione attraversata dal marchio svedese non solo in Italia, ma anche nel resto del vecchio continente si registrano solo segni negativi che non fanno ben sperare e che delineano un durissimo lavoro per il prossimo nuovo proprietario. Dati negativi provengono da tutta Europa ed anche mercati importanti come Gran Bretagna, Austria, Francia e la natale Svezia non presentano valori positivi. Nessuna nazione nel vecchio continente può ritenersi “salva” da questa ondata tremenda che si è abbattuta sul marchio svedese che conferma indirettamente la sfiducia dei consumatori che ormai hanno optato per altre scelte nel panorama automobilistico. Eccoci pronti a dare maggior spazio alla nostra penisola, che percentualmente presenta un dato davvero pesante se confrontato a quello dello scorso anno.

Di seguito in dettaglio la situazione italiana del marchio svedese Saab.

“Il mercato di Gennaio è il più basso mai registrato da oltre 20 anni” esordisce il Dott. Jacques Bousquet il nuovo Presidente dell’Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere in Italia chiamato come il precedente Dott. Filipponi a commentare i dati registrati nel primo mese del 2012. “Per scongiurare una situazione fortemente negativa bisogna pensare a necessari ed urgenti interventi strutturali nel settore automotive italiano” afferma il Dott. Bousquet che senza mezzi termini chiarisce l’impellente necessità di rinnovare la struttura del settore automotive nella nostra penisola, un rinnovo sempre rimandato con agevolazioni temporanee che non hanno mai supporto pienamente la capacità di acquisto e di gestione dell’auto da parte delle famiglie. “Gennaio ha visto il livello più basso mai registrato da oltre 20 anni, con appena 137119 unità e una flessione di ben il 16,9%, rispetto al già debole risultato dello scorso anno e di oltre il 36% rispetto alla media degli ultimi 10 anni” conferma il Presidente dell’Unrae che vede questo calo dettato principalmente dalle famiglie principali consumatori del settore “Le famiglie determinano, infatti, l’intero calo del mercato, perdendo circa 30000 immatricolazioni (-24,7%). Le vendite alle aziende e alle società di noleggio evidenziano, invece, un leggero incremento, rispettivamente del 3,8% e 3,1%”.

Saab Automobile Ab

In generale il calo registrato nel mese di Gennaio 2012 è pari a -16,93% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Un dato negativo che viene ripreso nella sua totalità soprattutto delle case estere. Le vetture della casa di Trollhättan immatricolate in Italia nel mese di Gennaio 2012 sono state solo 6 registrando un catastrofico -95,16% confrontando il numero di vetture immatricolate lo stesso mese del 2010 (124 auto). La fiducia della clientela nei confronti di Saab è ormai quasi nulla e lo stock di vetture pronte per la consegna è ormai assotigliato in tutta la nostra penisola. Il danno all’immagine registrato è spaventoso per un brand premium come quello di Saab e la filiale italiana si ritroverà ad affrontare forse la più dura crisi Saab mai vissuta in Italia. Attendiamo come sempre maggiori info, ma la situazione si conferma sempre più tragica.

Nota: Tutti i dati riportati rappresentano le risultanze dell’archivio nazionale dei veicoli al 31/01/2012 – Unrae Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri.