Mar 13

La situazione ricambi di Saab

La foto di una Saab 9-5 Sedan immortalata durante l'attesa di un ricambio in Svezia (Photo Credit: Vi Bilägare)

Alcuni problemi per i consumatori…

La clientela è uno dei beni primari per qualsiasi azienda ed anche in un momento di crisi rappresentano certamente la vera forza per riprendere il proprio ruolo sul mercato, anche Saab si è sempre dimostrata attenta a questo “dogma” e la stessa filiale italiana del marchio svedese ha dimostrato in questi mesi di sostenere ogni cliente ed i disagi creati si stanno gradualmente risolvendo. I problemi riscontrati dalla clientela però non riguardano solo la nostra penisola e perfino nella stessa Svezia sono stati lamentati diversi disagi per i ritardi nelle consegne dei ricambi Saab. La testata scandinava Vi Bilägare ha voluto ripercorrere la vicenda di un giovane cliente ed appassionato che da diversi mesi sta subendo un fermo auto per una vettura nuovissima, una Saab 9-5 Sedan. Piccoli errori che rendono inutili i lavori delle officine autorizzate? Sembra proprio di si secondo quanto riporta Vi Bilägare che intervistando alcuni meccanici ha raccolto diversi commenti non del tutto positivi “E’ stata una vicenda caotica per non dire altro” afferma una fonte dell’officina autorizzata. La vicenda del marchio svedese è ormai nota non solo ai fans della casa di Trollhättan, ed a pagarne alcune conseguenze sembrano proprio i clienti che lamentano da diversi mesi la mancanza di alcuni pezzi di ricambio. Saab Parts Ab non è stata colpita dalla bancarotta del marchio ed oltre ad aver continuato il proprio lavoro ha ampliato le proprie sedi aprendo una nuova filiale in Gran Bretagna, tuttavia a partire dallo scorso Autunno alcuni consumatori hanno atteso mesi per ricevere alcuni ricambi con conseguenze immaginabili, fermi della vettura a volte per pezzi quasi insignificanti, ma indispensabili per garantire il funzionamento della vettura.

Secondo uno dei principali rivenditori di Stoccolma Mr. Kåge Karlevall, le richieste più pressanti sembrano riguardare alcuni prodotti presenti sia sulle attuali 9-3 e 9-5 che sull’ultima nata 9-5 Sedan, ecco un piccolo elenco: servosterzo, cuscinetti delle ruote, tubi del sistema di climatizzazione, radiatori, termoventilatori e proiettori. “Alcuni di questi ricambi riguardano solo la nuova Saab 9-5 Sedan e sembra che la ricerca di tali pezzi sia quasi disperata. Dal momento che è stato prodotto in un numero così ridotto è di conseguenza normale riscontrare problemi per tale vettura” afferma Mr. Kåge Karlevall, secondo il Responsabile del centro Ricambi Gkg di Stoccolma è necessario attendere la produzione ufficiale da parte di Saab Parts Ab, per un fornitore indipendente avviare la produzione di tali ricambi non può essere considerata redditizia per un bacino di utenza così ristretto. I proprietari di tale modello in tutta la Svezia hanno lamentato diversi problemi per tali ricambi sia che si siano rivolti ai centri autorizzati, sia a grossi fornitori indipendenti da Saab e sembra che tale situazione si rifletta di conseguenza anche in tutta Europa. “E’ una situazione caotica, il momento peggiore è stato vissuto in Autunno quando la reperibilità di alcuni pezzi della carrozzeria, del paraurti, i propriettori anteriori ed i sistemi di climatizzazione erano introvabili sia per le 9-5 che per le 9-3” afferma un meccanico di un dealer ufficiale Saab che continuando dichiara “Per la 9-5 abbiamo avuto grossi problemi per i controller delle luci allo xeno e per la 9-3 sembravano mancare le chiavi, anche se ora tale mancanza sembra essere stata colmata”. Il titolare del concessionario Saab a Skåne, Mr. Anders Carlsson vede tali problematiche semplicemente dovute ad alcuni problemi di pagamento tra Saab ed i suoi subappaltatori, ma non tutti i clienti riescono a comprenderlo e non sono mancati diversi disagi per i propri clienti “Un nostro cliente di Malmö ha dovuto lasciarci la sua 9-5 del 2006 ferma in officina per diversi mesi in attesa dei proiettori allo xeno, ma sono fiducioso che la situazione migliorerà nei primi mesi di quest’anno” conclude positivo.

La produzione di Saab Parts Ab sembra si sia alternata negli ultimi mesi e di conseguenza la produzione dei ricambi richiesti a volte si è temporaneamente fermata ritardando le consegne inizialmente previste. Un problema non da poco conto che viene confermato dal Ceo di Saab Parts Ab Mr. Lennart Stahl che dichiara “E’ possibile che in alcuni casi la consegna abbia richiesto tempi molto lunghi, abbiamo avuto alcuni problemi con un nostro fornitore statunitense che produce per noi alcuni titpi di proiettori allo xeno, ma ci aspettiamo una prossima consegna”, ma perché la clientela ha dovuto aspettare alcuni mesi? “Abbiamo avuto tempi di realizzazione molto diversi rispetto ad altre parti e di conseguenza la produzione finale del ricambio si è allungata, ma ora dovrebbe essere tutto sotto controllo. La situazione è notevolmente migliorata” afferma Mr. Lennart Stahl. I subappaltatori che problemi di pagamento lamentano quindi? Saab Parts Ab è slegata dalla bancarotta del marchio svedese, quali problemi avanzano? Mr. Stahl rispondendo appare rammaricato “La casa automobilistica di Trollhättan ha dichiarato fallimento, ma per la nostra sede non è un problema e diversi subappaltatori a cui ci rivolgiamo per la fornitura di ricambi non sembrano aver compreso che Saab Parts Ab è indipendente dalle sorti del marchio, non abbiamo nessun tipo di problema di credito ed anzi siamo sempre più redditizi“, gli Uffici Statali che sono i veri proprietari di tale struttura sembrano quindi aver fatto un ottimo affare estendendo la garanzia su tale proprietà.