«

»

Mar 26

SAAB|news

Si trasferiscono le ultime Saab

Una foto scattata alla fine del 2011 all'ormai quasi vuoto parco vetture all'esterno dello stabilimento Saab (Photo Credit: Quattroruote)

Produzione ad Ana…

La testata scandinava Svd.se ha confermato, con un nuovo articolo, alcuni lavori presso lo stabilimento Saab di Trollhättan. Una notizia che certamente potrebbe incuriosire non pochi appassionati che ormai hanno quasi perso il conto dei giorni di fermo produzione, ma tale curiosità potrà essere soddisfatta semplicemente ricordando il recente acquisto da parte di Ana. Il dealer principale del marchio svedese, che secondo alcune rumors come Vi avevamo già segnalato si prepara a ristrutturare la propria storica sede a Trollhättan, ha acquistato dalla massa fallimentare del marchio le ultime 50 vetture presenti sulla linea di produzione dello stabilimento Saab. Secondo quanto già confermato le cinquanta vetture incomplete saranno completate dallo stesso concessionario che ha già predisposto una nuova area di produzione per tali mezzi, ma non solo, Ana di Trollhättan ha anche acquistato numerosi ricambi ed accessori, necessari non solo per completare le auto, ma indispensabili per incrementare le risorse del proprio magazzino e rispondere al meglio alle richieste della propria clientela e dei diversi dealer Saab. Dopo che Ttela era riuscita ad immortalare i primi trasferimenti dei prodotti Saab (pezzi di carrozzeria, cerchi in lega, ecc) nel nuovo stabile di Ana, sembra che i lavori continuino anche oggi e già durante la prima mattinata la linea di produzione dello storico stabilimento Saab a Trollhättan era di nuovo “animato”. Le vetture iniziavano a scendere dalla linea di produzione, alcune ancora incomplete, ma gradualmente lo stabilimento sarà completamente privo di auto. Mr. Johan Eriksson uno degli addetti a tale trasferimento intervistato da Tv4 Väst ha dichiarato “E’ stato bello tornare dentro la fabbrica, ma non dovrebbe essere così, sei avvolto da una sensazione quasi inquietante, è tutto vuoto e silenzioso” ha affermato ed ha infine concluso “Stiamo gradualmente spostando le diverse auto fuori dallo stabilimento per trasferirle ad Ana dove saranno completate”.

5 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Gigi

    Sempre + convinto che tutto andrà nel verso giusto

  2. luca saab

    Sempre piu’ convinto che andremo a remengo……

  3. Luigi

    Io sinceramente ci spero ancora. Credo che tutti i fans Saab sperino in una ripresa anche se sarà cinese, indiana, russa, giapponese o se si tramuterà in elettrica basta che ci sia.

  4. romano 39

    Noi abbiamo amato la Saab e la Svezia, ma gli Svedesi amano la Svezia?
    C’è da pensare di no: nulla è stato fatto per salvare un patrimonio di tecnologia ( Saab ) orgoglio di una nazione! 

  5. Luigi

    Beh non è ancora detta l’ultima parola. Mi sembra poi che il Governo Svedese sia intervenuto in merito, in ritardo, ma è intervenuto sostendendo gli ex dipendenti. Sul marchio non credo si poteva fare molto, è in fin dei conti un azienda e i suoi bilanci non possono essere corretti e risolti dallo stato (ogni riferimento al nostro malcostume è casuale..)
    Saab deve camminare con le sue gambe non deve essere sostenuta da politici, governi, ecc.

    Io la vedo così..

Lascia un commento