Mar 30

Sulla vicenda “Lofalk” si pronuncia anche Mr. Victor Muller

Una recentissima foto di Mr. Victor Muller ex Presidente e Ceo di Saab (Photo Credit: Ttela)

Nuova piccola intervista…

La testata svedese Ttela è riuscita proprio oggi a ricontattare l’ex Presidente e Ceo di Saab Automobile Ab Mr. Victor Muller che ha avuto diversi rapporti lavorativi in precedenza proprio con Mr. Guy Lofalk ritornato agli onori della cronaca proprio oggi. La vicenda, che già dal suo inizio è apparsa poco chiara, sta iniziando a prendere sempre più forma e proprio in queste ore si delinea un nuovo possibile problema, secondo quanto riportato da Gp.se e da Ttela sembra che l’ex Amministratore della Riorganizzazione Aziendale Saab Mr. Lofalk era stato pagato grazie ad un prestito elargito da Swedish Automobile Nv allora proprietaria del marchio di Trollhättan. Un operazione di cui non si conoscono ancora i dettagli, ma che potrebbe risultare non del tutto corretta secondo alcune rumors provenienti dalla Svezia. Il manager olandese Mr. Muller ha confermato di aver riletto i contratti stipulati con Mr. Lofalk proprio oggi e secondo quanto concordato non sembrano esserci problemi di privacy sui compensi regolarmente retribuiti. “Devono lavorare insieme ora” dichiara Mr. Muller riferendosi all’ex Amministratore della Riorganizzazione ed il team di curatori fallimentari di Saab “Swedish Automobile Nv ha regolarmente pagato il lavoro di Mr. Lofalk. Cifre considerevoli ben 1,2 Milioni di Euro circa, ma Mr. Lofalk ne voleva ben di più. Una somma più che elevata per il disastroso lavoro effettuato” afferma con forza Mr. Muller a Ttela. Sul pagamento effettuato da Swedish Automobile Nv il manager olandese chiarisce “Non abbiamo pagato Mr. Lofalk con i conti di Saab in quanto non volevamo portare l’azienda in bancarotta, abbiamo quindi scelto di utilizzare i fondi di Swedish Automobile Nv per non intaccare le casse della casa di Trollhättan, tutto qui” conclude.