«

»

Mag 09

SAAB|news

Anche Mr. Hellman accusa il Governo di lentezza

Una foto scattata a Mr. Jörgen Hellman che si è rivelato critico sull'operato del Governo (Photo Credit: Ttela)

Sostegno agli ex lavoratori di Saab…

Dopo averVi segnalato le prime critiche rivolte allo Stato scandinavo ecco alcune nuove dichiarazioni che, come era successo pochi giorni fa, vedono nuovamente protagonista l’operato del Governo Svedese nei confronti degli ex lavoratori Saab. Il punto dolente sul quale anche il Giurista Mr. Jörgen Hellman pone l’attenzione è la velocità con la quale sono stati richiesti i fondi europei per la formazione ed il reintegro degli ex dipendenti del marchio di Trollhättan nel mercato del lavoro. Secondo quanto segnalato alla stampa da Mr. Hellman le tempistiche sono state troppo ampie ed è stata presentata proprio oggi un interrogazione al Ministero del Lavoro Svedese per fare luce sulla vicenda. Entro una settimana dovrà pervenire una risposta scritta all’Avvocato che conferma “Il Governo non ha ancora inviato una richiesta al Fondo Europeo dopo ormai quasi cinque mesi dal Fallimento di Saab. Questi fondi potrebbero essere impiegati come previsto in operazioni di formazione e reintegro nel mondo del lavoro” afferma Mr. Hellman che ha richiesto una risposta ufficiale da parte dello Stato. Dello stesso parere sembra essere il principale Sindacato operaio del polo industriale di Trollhättan l’If Metall che contava tra i suoi iscritti la maggior parte dei dipendenti Saab. If Metall appare critico sulla vicenda ed il suo portavoce dichiara “Se la richiesta non è stata consegnata è un problema che riguarda il Segretario di Stato e ciò significa che il Governo non è riuscito a mantenere le promesse fatte dopo il fallimento di Saab. Non ci sono soldi per attuare i programmi proposti dal Governo” concludendo “Il Governo deve mantenere le promesse fatte e deve elargire tali fondi”. Attendiamo maggiori dettagli in merito, ma questa nuova vicenda burocratico/politica non potrà che essere pagata dagli ex lavoratori della sede centrale Saab di Trollhättan.

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. chris

    Ora voglio capire una cosa: Saab ora è denominata Spyker Cars N.V. e quindi quotata in borsa ad Amsterdam. Se verrà venduta ad uno dei contendenti (cioè verrà venduta interamente), cosa succederà????
    Un grazie a quanti di Voi mi illumineranno!!!!
    Forza Saab!!!!!!  

  2. Luigi

    Buongiorno Sig. Chris
    La holding Spyker Cars NV è diventata Swedish Automobile NV nel 2010 diventando la proprietaria dei marchi: Spyker e Saab Automobile AB. Nel 2012 Swedish Automobile NV è ritornata ad essere Spyker Cars NV, ritornando ad essere proprietaria solo di Spyker perché Saab Automobile AB è stata dichiarata fallita quindi estromessa dalla holding a cui era soggetta.
    Oggi la holding Spyker Cars NV controlla solo Spyker, mentre Saab Automobile AB non risulta più sul mercato azionario dopo il suo fallimento del 19 Dicembre 2011.

    Spero di essere stato chiaro.

  3. Gigi

    Grande Luigi!

  4. chris

    Buona Sera Sig. Luigi,

    ringrazio della gentile e completa risposta. Ora ho le idee chiare!!! grazie ancora 

Lascia un commento