Mag 02

Entro la metà di Maggio i nomi

Una foto scattata a Mr. Qingnian Pang Presidente e proprietario del costruttore cinese immortalato durante un intervista (Photo Credit: Reuters)

Due soli pretendenti…

Grazie a quanto segnalato dalla testata svedese Ttela, che già in passato si era dimostrata attenta e precisa sulla vicenda Saab, possiamo segnalarVi una nuova data che conferma l’avvicinarsi della “fine” di questo affare che ormai si protrae da quasi un anno. La testata scandinava Svt in occasione del recente Salone Internazionale dell’Auto di Pechino è riuscita ad intervistare Mr. Qingnian Pang Presidente e proprietario del costruttore cinese Zhejiang Youngman che da diverso tempo sta seguendo con particolare attenzione le sorti del marchio Saab, ma non solo, il produttore asiatico è stata l’unico per ora (secondo quanto riportato dalla stampa) ad aver presentato un offerta di acquisto per la casa di Trollhättan pari a circa 3,2 Miliardi di Corone Svedesi. All’inizio di questa settimana Mr. Pang intervistato dai media svedesi in Asia ha dichiarato che gli Amministratori Fallimentari di Saab stanno continuando il proprio lavoro e già per la metà di Maggio presenteranno i due principali competitors della vicenda Saab. Il 15 Maggio 2012 si conosceranno quindi i due principali pretendenti all’acquisto del marchio svedese Saab, scelti proprio dal team di curatori fallimentari della casa di Trollhättan che stanno valutando in queste settimane le diverse offerte e proposte avanzate dai soggetti interessati di cui non si conoscono ancora i nomi. “Zhejiang Youngman vuole l’intera proprietà del marchio Saab” ribadisce il Presidente della società cinese ed incalzato da Svt continua “Vedremo subito chi potrà permettersi tale acquisto, noi non vogliamo solo acquistare il marchio, ma restare in Svezia e continuare la produzione lì“. Mr. Qingnian Pang sempre più deciso afferma “Il processo di vendita richiede tempo, per noi non ci sono grossi problemi, possiamo aspettare. Questo tipo di attività non deve essere affrettato” dichiara il Presidente di Zhejiang Youngman senza sbilanciarsi sulle offerte fino ad ora presentate per Saab “Ora non è il momento di parlare di somme. Abbiamo fatto un’offerta, ma se gli amministratori vogliono discutere con noi, siamo pronti ad un incontro” conclude.