«

»

Mag 24

SAAB|news

Il governo Svedese lascia senza parole la Stampa

Ministro del Lavoro Svedese Mr.s Hillevi Engstrom durante una conferenza (Photo Credit: Aftonbladet.se)

Il Governo non ha ancora presentato richieste…

Il Ministero del Lavoro incalzato dalla conosciuta testata svedese Ttela ha rivelato un nuovo step nella vicenda che vede protagonisti loro malgrado, gli ex dipendenti Saab ed i Fondi Europei per il sostegno ai lavoratori di Trollhättan. Al contrario di quanto segnalato proprio ieri il principale portavoce del Ministero del Lavoro Mr. Niklas Gillström ha inizialmente escluso ogni commento in merito all’operato del Governo Svedese nella richiesta di Fondi Europei destinati alla formazione ed al sostegno dei lavoratori per permettere un più facile e veloce reintegro nel mercato del lavoro, ma incalzato dalla stampa ha affermato “Il Ministro Mr.s Hillevi Engstrom è al lavoro con il Segretario Mr.s Cherine Khalin e prossimamente incontreranno i Rappresentanti locali del Lavoro Tsl per essere informati sugli sforzi effettuati dopo il fallimento di Saab dai Servizi Occupazionali”. Una risposta che non lascia spazio a concreti dettagli e dall’esterno sembra che il Governo non sappia ancora come suddividere ed amministrare al meglio i 98 Milioni di Corone Svedesi avanzati dalla Commissione Europea. Mr. Gillström ha poi paralizzato la stampa con un ultima frase “La domanda non è stata presentata all’Unione Europea, ma l’abbiamo preparata. Lascio ogni ulteriore commento in merito al Segretario di Stato Mr.s Khalin” ha concluso lasciando senza parole i giornalisti presenti. Il tempo continua a passare e questi ritardi possono avere conseguenze sempre più pesanti per i lavoratori di Trollhättan, lasciamo come sempre ogni commento ai nostri fedeli lettori, ma sembra che anche in Svezia la burocrazia a volte risulti “nemica” della società.

2 comments

  1. GIANFRANCO

    Allora non è solo in Italia….!!!!

  2. sandro48

    allora “la Svezia stato sociale per eccellenza”, come è sempre stata descritta, è una bufala colossale! di questo passo – e fatte le debite proporzioni, ovvio – sarà ricostruita prima l’Aquila della risoluzione della SAAB, non c’è dubbio. Peccato, mi spiace molto per tutti gli ex dipendenti che non hanno ancora trovato un’alternativa.

Lascia un commento