«

»

Giu 18

SAAB|news

Commenti positivi sul nuovo proprietario Nevs

Mr. Tore Helmersson con una Saab 9-3 ePower davanti la sede di Innovatum Ab (Photo Credit: Ttela.se)

Innovatum Ab vede sbocchi positivi…

Vi abbiamo segnalato in alcuni nostri precedenti articoli i primi commenti negativi sorti dopo l’annuncio ufficiale che proclamava il consorzio National Electric Vehicle Sweden come nuovo proprietario di Saab Automobile Ab. Oggi possiamo finalmente presentarVi un commento diametralmente opposto di Mr. Tore Helmersson Presidente di Innvatum Ab che prospetta un nuovo rilancio della casa di Trollhättan grazie a questa “svolta” elettrica. “Ora si farà sul serio” esordisce Mr. Helmersson intervistato durante questo fine settimana dalla nota testata scandinava Ttela, riferendosi chiaramente al futuro di Saab con il consorzio elettrico Nevs. Sembra che la “distanza” tra il produttore automobilistico, che si sta per preparare ad un stravolgimento senza precedenti, e l’azienda da sempre legata alle tecnologie Innovatum Ab sia incredibilmente breve ed il suo Presidente conferma senza mezzi termini che i progetti pilota legati alla produzione di vetture elettriche già visti con la precedente ePower di Saab sono più brevi di quanto si immagini e l’avvio della produzione su larga scala non sono così a lungo termine. Ottime parole per appassionati ed addetti ai lavori di Saab che dopo la prima conferenza stampa sono stati quasi “bombardati” da notizie e commenti a volte catastrofici sul futuro di questo brand. Secondo Mr. Tore Helmersson ora il futuro dell’automotive caratterizzato da pulizia e sensazioni uniche è sempre più reale ed ora grazie al consorzio Nevs si potrà concretizzare senza aspettare ulteriori anni. Il Presidente di Innovatum Ab infatti dichiara “Non è un caso che Nevs, National Electric Vehicle Sweden, abbia scelto Trollhättan. Abbiamo costruito vetture elettriche e da molto tempo cerchiamo di entrare in questo settore, grazie alle nostre competenze ed i nuovi proprietari di Saab lo hanno subito compreso” riferendosi chiaramente alla Saab 9-3 ePower sviluppata da Saab in collaborazione con diverse società tra cui figura anche Innovatum Ab. Le speranze per il futuro non riguardano solo le innovazioni Saab legate all’elettrico, ma anche a possibili collaborazioni con il nuovo proprietario, auspicate proprio da Mr. Helmersson che ha affermato “Ci auguriamo che molte delle aziende che già in passato hanno collaborato con Saab possano diventare partner del nuovo proprietario Nevs”.

Il primo passo di Saab Automobile Ab in questo settore è da rivedere ben dieci anni fa con l’ibrida ideata in collaborazione con Innovatum Ab nata grazie al progetto Governativo “Green Car” un progetto che tentava di combinare il classico motore Diesel con un propulsore elettrico, idea poi rivista e perfezionata da General Motors negli anni seguenti. Il successivo passo della casa di Trollhättan nel panorama dell’automotive elettrico è da riconoscere nel progetto el-Cab che proponeva una Saab 9-3 Cabrio in versione elettrica (come Vi avevamo già segnalato), progetto che ha dettato le basi dell’ultima ePower “La più grande sfida tecnica in questo settore oggi consiste nella produzione della batteria. Lo sviluppo di tale sistema è da ricercarsi in Asia in paesi come Giappone, Cina e Corea che sono oggi all’avanguardia in questo campo. Cogliere ora queste competenze e tecnologie non sarà solo emozionante, ma potrà rivelarsi decisivo per il business di Saab” afferma Mr. Tore Helmersson. Le previsioni per il futuro sono sempre più rosee secondo il numero uno di Innovatum Ab che prosegue “Lo sviluppo e la sperimentazione non si fermeranno, ma sarà la produzione su larga scala la vera forza trainante, ci vorrà del tempo prima di vedere la linea di produzione di nuovo a pieno regime, ma la vera sfida sarà renderla competitiva ad un prezzo interessante solo l’alto numero di prodotti potrà dare la possibilità a gran parte di clienti di farsi conquistare da questa vettura” conclude risalendo sulla propria Saab 9-3 ePower.

9 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. saabdriver

    …blah-blah-blah!!! ;-(

  2. UMBERTO

    Ormai l’arrabbiatura e la disperazione hanno lasciato spazio al sarcasmo…………….vorrei insultare uno ad uno tutti quelli che hanno analizzato il plan perchè qui ci vogliono i soldi della triade per mantenere un progetto così fallimentare ! Produzione su larga scala…………ma si rendono conto che siamo solo nel 2012 e la gente che guida le vere SAAB vuole sentire un rombo, vuole restare attaccata al sedile alla sgasata di partenza. Il ronzio lasciamolo alla lavatrice, alla lavastoviglie e che caxxo !!!
    E poi caso strano l’unico commento positivo arriva da un possibile fornitore, proprio strano!!!

  3. Vinc
    Vinc

    Una domanda, ma il nuovo proprietario quante corone svedesi ha sganciato per l’acquisto?? 4 miliardi come Youngman??

  4. Bernardo

    … come ho già scritto sono il proprietario di una Saab cabrio aero my2011. E’ la sesta Saab che acquisto. In vita mia ho guidato solo Saab. Detto questo guardo al futuro con ottimismo, convinto che guiderò ancora Saab e che tra cinque anni acquisterò una nuova Saab convinto e contento di provare le stesse sensazioni che per ventidue anni mi hanno fatto scegiere Saab. Il resto sono ombre e fantasmi.
    LONG LIFE SAAB

  5. gianb

    Ho capito perchè i media del settore non hanno (alcuni) nemmeno paralto di Saab in questi giorni. E’ cambiato il settore: da automobili ad elettrodomestici.
    Si potrà acquistare da Unieuro?? 

  6. onlysaab

    ma questi signori hanno mai guidato una saab turbo? elettrico che centra con saab?fortuna vuole che ho ancora la mia prima saab 900 del 1991 immacolata in garage,sarebbe sufficiente rimettere in produzione una 900 con l’attuale tecnologia e saab rimetterebbe presto i conti in ordine.altro che elettrico,max 100km di autonomia e di velocità,FATELI RAGIONARE!!!!

  7. sandro48

    riporto anche qui quanto ho già scritto su un altro post: invito tutti a leggere l’articolo su Il Sole 24 Ore di ieri 17 Giugno, supplemento Nòva, pagg 49-52, sullo stato attuale e sul futuro delle auto elettriche.

  8. Umberto

    Mi sembra di parlare con dei marziani………………ma se colossi mondiali hanno relegato l’ibrido o l’elettrico a nicchie insignificanti un motivo ci sarà o sbaglio? E poi il tutto è per avere le omologazioni dei propri modelli (vedasi la toyota iq trasformata in aston martin). Ma secondo voi l’aston martin l’ha fatto per guadagnarci o perchè ne aveva bisogno??? SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!
    Ma come mai AUDI sforna versioni RS, BMW sforna serie M, Mercedes sforna AMG ??? Sono tutti Manager che non capiscono niente???
    O forse per l’ennesima volta il marchi SAAB dovrà affrontare un’agonia? 

  9. Andrea

    Umberto concordo al 100%

Lascia un commento