Giu 13

Conferenza stampa sul nuovo proprietario di Saab

Una foto scattata proprio durante la conferenza stampa di oggi (Photo Credit: Ttela.se)

La conferenza…

Inziata pochi minuti prima del previsto la conferenza stampa indetta dagli Amministratori Fallimentari del brand scandinavo Saab ha visto la presenza di Mr. Karl-Erling Trogen Presidente del consorzio National electric Vehicle Sweden che è stato confermato ufficialmente come nuovo proprietario della casa di Trollhättan. Durante la conferenza i mass media hanno seguito con attenzione le notizie riportate dai due Amministratori Fallimentari Mr. Hans Bergqvist e Mr.s Anne-Marie Pouteaux che dal fallimento di Saab nel Dicembre dello scorso anno hanno seguito da molto vicino l’intero affare. La vendita della massa fallimentare del marchio svedese comprendente Saab Automobile Ab (produzione delle vetture), Saab Automobile Powertrain Ab (produzione e sviluppo motori) e Saab Automobile Tools Ab (distribuzione materiali e prodotti Saab) si è conclusa e dopo le prime rumors della scorsa settimana sono arrivate finalmente oggi le prime conferme ufficiali, tanto auspicate anche dalla nostra Redazione. Oltre a Mr. Karl-Erling Trogen i media presenti in sala hanno riconosciuto Mr. Kai Johan Jiang Ceo dell’azienda asiatica collegata al consorzio elettrico che è diventato a tutti gli effetti il nuovo proprietario del marchio Saab. Dopo i primi commenti dei due Amministratori Fallimentari il microfono è stato infatti preso sia da Mr. Karl-Erling Trogen Presidente di National Electric Vehicle Sweden che da Mr. Kai Johan Jiang Amministratore Delegato di National Modern Energy Holdings Ltd. la società cinese che detiene il 51% delle quote del consorzio elettrico. Mr. Hans Bergqvist ha dato il via alla conferenza con una prima dichiarazione “Sei mesi fa avevamo dichiarato che il nostro paziente stava sanguinando, ma in questo periodo ha smesso di sanguinare e questo ci ha permesso di dare il via alla sua vendita” proseguendo poi sul valore del marchio “Durante questo periodo abbiamo imparato a conoscere quanto sia i dipendenti che i fans siano fedeli a questo brand ed è stato anche grazie a loro se siamo arrivati quì oggi”. Dopo pochi minuti però ecco l’annuncio ufficiale sempre per mano di Mr. Bergqvist “Si apre un nuovo capitolo industriale per Saab grazie a National Electric Vehicle Sweden” seguito da Mr.s Anne-Marie Pouteaux che ha affermato “Voglio ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto e seguito, tra cui gli ex dipendenti e Mr. Victor Muller”.

Una foto scattata ai due Amministratori Fallimentari durante il loro intervento (Photo Credit: Ttela.se)

La conferenza è poi proseguita con Mr. Kai Johan Jiang che ha esordito “E’ un grande giorno per me, siamo fieri di annunciarVi che abbiamo concordato l’acquisto di Saab Automobile Ab. La mia città natale si trova in Cina, ma sono in Svezia da 23 anni e sono felice di poter contribuire alla crescita economica ed ambientale di questa nazione. Il futuro sarà delle vetture elettriche e proprio qui a Trollhättan le costruiremo”. “Con l’acquisto di Saab inizia una nuova era che combina l’ingegneria svedese con la tecnologia ed il mercato cinese” ha concluso il manager cinese che ha lasciato poi la parola a Mr. Karl-Erling Trogen Presidente del consorzio elettrico neoproprietario di Saab “Prima di morire volevo fare qualcosa per la Svezia e questo accordo guarda proprio al futuro. Secondo i nostri obbiettivi, Saab diventerà una società leader nell’automotive elettrico mondiale. Utilizzando le competenze disponibili in questa Regione ed i progressivi investimenti asiatici e le tecnologie giapponesi saremo in grado di fare grandi cose. Saab è un azienda con una storia gloriosa nel design e nell’innovazione per questo non poteva essere da meno in questo settore. Oggi il mercato dell’automotive elettrico è relativamente piccolo, ma è destinato a crescere soprattutto in mercati importanti come Stati Uniti e Cina. L’economia cinese è cresciuta del 10% in un anno e la classe media potrà acquistare questo tipo di vetture” ha dichiarato proseguendo poi sulla futura gamma di auto Saab “Non siamo interessati a 9-5 e 9-4X, il nostro vero interesse è sulla 9-3 fabbricata a Trollhättan. Non abbiamo i diritti di produzione per la 9-5 e 9-4X li lasciamo pure a General Motors, così come non abbiamo acquistato Saab Parts Ab che rimarrà allo Stato Svedese”. Il Presidente ha quindi concluso “Non siamo quì per comunicarVi la cifra con cui abbiamo acquistato questo marchio, ma siamo quì per indicarVi la nuova era di Saab, il nostro primo obbiettivo rimane la 9-3 ed il suo funzionamento elettrico. Lavoreremo anche sulla piattaforma Phoenix e da essa partirà la gamma Saab. Puntiamo di lanciare sul mercato la nostra prima auto elettrica verso la fine del 2013/2014”. Saab non è morta, ma ripartirà grazie a questo nuovo acquirente, ma prima di sbilanciarci con nuovi editoriali lasciamo a Voi ogni commento.