«

»

Giu 19

SAAB|news

Cosa succederà a Saab Italia?

Una foto scattata durante una riunione dei dealer Saab Italiani (Photo Credit: Saab Italia & Saab Automobile Ab)

Nel nostro paese…

La vicenda Saab si può definire conclusa con la proclamazione ufficiale del nuovo proprietario, ma il destino delle diverse filiali Europee sembra ancora incerto per il grande pubblico e per i mass media che attendono risposte concrete in merito. La nostra Redazione ha cercato di “fare luce” su questa situazione contattando direttamente la sede Italiana del brand di Trollhättan, ma non abbiamo ottenuto risposte di alcun genere, in passato il Dott. Beltramolli dell’Ufficio Stampa della filiale di Caselecchio di Reno ci aveva dichiarato “Saab Automobile Italy Srl conferma che non vi sono i presupposti in questo momento per azioni di comunicazione (stampa, operazioni pubblicitarie e di marketing). Rimangono sempre attivi i servizi di assistenza presso i dealer sparsi nella nostra penisola“, ma questa volta non ci ha risposto. Le domande rimangono quindi ancora prive di risposta, intanto i diversi portali web nazionali nel vecchio continente sono stati “smantellati” ed ora anche il celebre indirizzo www.saab.it è stato reindirizzato al portale globale di Saab Parts Ab distributore e produttore ufficiale dei ricambi e degli accessori originali Saab. Secondo l’ultimo comunicato diramato proprio dopo lo scorso Mercoledì 13 Giugno (data ufficiale dell’annuncio del nuovo proprietario di Saab), la sede italiana confermava di continuare il proprio operato e di garantire servizi di assistenza e ricambi a tutta la propria clientela tramite i diversi dealer sparsi nella nostra penisola, ma lasciava spazio a numerosi interrogativi. Di seguito ecco i nostri quesiti.

Quale sarà il futuro della sede Italiana? La filiale di Saab nella nostra penisola a Caselecchio di Reno in Provincia di Bologna rimarrà legata solo al produttore ufficiale di ricambi ed accessori Saab Parts Ab ora “slegato” dal nuovo proprietario? Siglerà rapporti con il nuovo proprietario il consorzio elettrico Nevs per la prossima vendita ed assistenza delle vetture full-electric volute dai vertici di Nevs? Ma soprattutto, in questi imminenti anni di “transizione” fino al 2013/2014 quando sarà commercializzata la nuova Saab 100% Elettrica, la sede Saab Italia in cosa investirà le proprie risorse? Nuove strategie di marketing? Progettazione di piani di rilancio in tutta Italia? Rinnovamento della propria rete di distribuzione e vendita? O sospenderà ogni azione in attesa di comunicazioni da parte del nuovo proprietario? Se succederà proprio questo, crediamo sia necessario chiarire al meglio le possibilità della filiale nazionale e descrivere al meglio alla propria clientela ed ai numerosi fans del brand quali sono le operazioni “permesse” dalla sede centrale di Trollhättan o le direttive imposte dall’alto. Se la sede Italiana riuscisse ad abbandonare per poco (anche con una semplice lettera come è stato fatto da un altra sede Europea) la propria immagine formale e descrivesse al meglio le proprie possibilità ed intenzioni gran parte dei consumatori e degli appassionati, siamo certi che apprezzerebbero e di conseguenza si potrebbero dimostrare maggiormente comprensivi verso l’intero Staff Saab in Italia (dealer e riparatori autorizzati compresi).

Quale sarà il futuro dei dealer in Italia? Questa è la seconda domanda importante rimasta ancora priva di risposta. I riparatori autorizzati fornendo l’adeguata assistenza e garantendo ricambi ed accessori alla propria clientela attraverso Saab Parts Ab che continua ad operare tranquillamente non dovrebbero risentire di grossi problemi nei prossimi anni, grazie al parco circolante Saab nella nostra penisola, ma il vero problema sembra concentrarsi sulle sedi di vendita. Dopo un anno vissuto dai dealer con obbiettivi sulla vendita di ricambi ed accessori devono prepararsi a concludere il prossimo 2013 nello stesso modo? Saranno in grado di vendere le ultime vetture in stock disponibili? Qunate ne sono rimaste ed una volta concluse dovranno concentrarsi solo sul post-vendita? Cosa potranno esporre nei propri showroom? Quali sono i progetti 2013/2014 della sede Nazionale per garantire assistenza e linea diretta con i propri dealer? I diversi mandati dovranno essere rinegoziati a causa del nuovo proprietario Nevs? Saab Italia garantisce una linea diretta con le diverse sedi Saab in Italia? Da ormai più di un anno i concessionari e gli showroom Saab non potevano proporre ai propri clienti vetture nuove, ma solo le ultime disponibili in stock o concentrarsi sull’usato a disposizione. Una situazione che è stata affrontata a volte nel migliore dei modi, ed altre volte in maniera meno attenta, che fino ad ora non ha ottenuto risposte ufficiali da parte della sede nazionale. Saab si è sempre dimostrata attenta alla propria clientela e comprendiamo benissimo che in questo momento non si possono dare risposte certe e precise, ma anche solo una lettera scritta “a braccio” da parte dello Staff Nazionale potrebbe ridare fiducia, speranza e comprensione a tutti gli addetti ai lavori ed alla clientela che sembra persa nella marea di news e rumors pubblicate negli ultimi mesi.

Non possiamo certamente prevedere le intenzioni del nuovo proprietario di Saab e ribadiamo che sarebbe assurdo tentare di commentare le scelte del consorzio Nevs prima che siano state attuate concretamente. Il futuro di Saab è garantito grazie al consorzio elettrico e di conseguenza anche il destino del marchio in tutto il mondo è sicuro, ma sono molti i dubbi e le domande rimaste aperte ancora prive di risposta. Alcune non possono certamente essere delineate con precisione ai mass media, ma la sfiducia da parte dei fans e degli addetti ai lavori è comprensibile proprio a causa di questi “silenzi”. Crediamo che fornire risposte al nostro blog, o ad altre testate giornalistiche, potrebbe alleviare i dubbi di molti consumatori e degli addetti ai lavori. Il futuro può far paura se non lo si conosce, ma se ci sono anche solo piccole basi convincenti potrebbe essere sostenuto ed apprezzato anche dai più accaniti detrattori.

Rimaniamo a completa disposizione dello Staff di Saab Italia, SAAB|news crede in questo marchio e cercherà di sostenere ogni azione promossa ed organizzata dalla sede Nazionale. Auspichiamo una risposta da parte della sede Italiana. Vi segnaleremo ogni evoluzione della vicenda.

10 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Gigi

    Bravi! così si fà! sono domande che tutti coloro che lavorano in saab si chiedono! speriamo rispondano

  2. matteo95

    Salve a tutti…vorrei dire il mio umile parere riguardo a tutto quello che sta accadendo a saab adesso..
    Tutti sappiamo la grande crisi che sta colpendo l’europa e una gran parte dell’america. Io credo che abbiamo avuto diverse grandi fortune: la prima è quella di essere stati rilevati senza fallire e la seconda è che siamo stati rilevati da diversi capitalisti,quindi tutti vorranno guadagnarci molto e tutti di sicuro si impegneranno al massimo per poter vedere i ”verdoni” e sinceramente credo che alla nevs di saab non importi un fico secco: sia della storia che del tipo di marchio. Credo inoltre che noi siamo solamente burattini e non sappiamo minimamente cosa sta accendo al mondo. tutti stanno puntando all’elettrico. e se nel 2014 il gasolio finisce per le macchine? magari i potenti lo sanno e nevs sarà sicura che con la nuova saab 93 elettrica farà furore. Concludo dicendo a tutti i sabbisti: Non remate contro non siate negativi perchè ormai è tutto deciso e noi non possiamo fare altro che sperare. credo che questa sia l’ultima chance che abbiamo. i cinesi non sono scemi, anzi….. solo uniti possiamo vincere e possiamo far vedere che saab 93 aero gareggia benissimo con le tedesche di alto livello. fidiamoci dei cinesi ricconi. vi prego, ve lo chide un ragazzo di 17 anni che sogna da diversi anni di poter guidare una saab e magari di poterla comprare. Crediamoci…

  3. Vector
    Vector

    OLE lo kiedevo già la scorsa volta
    ma mo ke fine fanno i conce? e le officine? la sede italiana xkè nn risponde?

  4. onlysaab

    Caro Matteo o te la compri usata una vera Saab aero oppure ti dovrai accontentare di un elettrodomestico con scritto Saab e ricordati ogni 100km di ricaricare la batteria,come col cellulare….ma che ne sanno i cinesi di un motore saab e del fascino del marchio!se si inventano uno scooter me lo compro,sempre con lo stemma Saab però!

  5. Andrea

    Bravo onlysaab, guardiamo in faccia alla realtà

  6. UMBERTO

    NEVS= NEVER EVOLUTION VEHICLES SAAB !!!

    Non sognare troppo Matteo, purtroppo la realtà è un’altra. Perchè se parliamo solo di soldi gli indiani e gli altri cinesi ne offrivano molti di più…………….
    Un domani potrai comprare una lavastoviglie col grifone……….che tristezza!!!

  7. matteo95

    perdonatemi ma non capisco questo pessimismo…cos’è che non va nella nevs? e comunque se dovesse finire il gasolio com’è che ci sposteremmo? io l’elettrico non lo disprezzo…

  8. UMBERTO

    Scusa Matteo ma se vuoi un’auto ibrida ti compri la Prius, se vuoi una SAAB devi godere pronunciando la parola AERO, qui non esistono compromessi.
    Ma dico io sto CAXXO di NEVS non ha scoperto nulla e se gli altri colossi mondiali limitano la produzione ibrida ed elettrica a poche unità ci sarà un motivo o no? E tutto così semplice, perchè vi ostinate a credere alle favole?
    Le auto elettriche sono solo una facciata altro che mancanza di petrolio……….

  9. Fabio
    Fabio

    Caro Matteo, son felice che un ragazzo di 17 anni si interessi di un marchio così particolare come SAAB!
    Io ho comprato una 9.3og 4 anni fa, quando avevo 24 anni, ma ancora adesso i miei amici non riescono a capire cosa posso trovarci e come mai tutta questa passione! Complimenti! 🙂
    Siamo tutti preoccupati per questo drastico cambiamento, perchè non riusciamo a vedere la positività della cosa, e sinceramente credo, come ti han già detto gli altri, anche perchè siamo preoccupati di non provare più il piacere di guidare una vera SAAB a benzina.. ho anche un Maggiolino e rimango incantato ogni volta che si gira la chiave e il motore comincia a girare.. L’elettrico non darà mai queste sensazioni… questa è la vera delusione..
    Poi un’altra cosa, penso che dopo l’era GM, dopo Spyker, si sperava in un futuro più tranquillo per il marchio.. ha tanto bisogno di questo.. di dar fiducia a tanti potenziali clienti che ora come ora una Saab non la conoscono e non la comprerebbero mai e vanno sulle tedesche.. la delusione che tutto sia finito in mano a questo consorzio è anche il non vedere una certa stabilità.. Boh…
    Una cosa bellissima di questo marchio cmq, è anche la passione e l’unità che ci mettiamo tutti. Faccio parte di uno dei Club, e ho trovato sempre persone pronte a darti consigli e a scambiare due chiacchiere! Stammi bene! A presto!

  10. zeno

    saab migliore auto da me avuta 33 anni che guido saab e come andare sulle rotaie ciao a tutti

Lascia un commento