Giu 07

Dopo il primo annuncio ecco i primi commenti

Una foto "evocativa" scattata al Salone di Ginevra del 2010 (Photo Credit: AutoBlog.com)

Le ore dopo la tempesta…

In scandinavia, e non solo, iniziano a manifestarsi le prime reazioni dopo la notizia trapelata questa mattina, sia il Sindaco di Trollhättan che il Presidente della Regione Mr.s Annika Wennerblom hanno dichiarato “La vendita della massa fallimentare di Saab è stata completata. Non sappiamo quando verrà annunciato il nuovo acquirente, ma dovrebbe essere pubblicato nei prossimi giorni, dare un calendario preciso e certo in questi momenti è sempre difficile”. Una notizia “bomba” come è stata apostrofata da diversi mass media svedesi che stanno seguendo l’affare da diversi mesi che ha subito seguito una delle rumors che davano il consorzio elettrico National Electric Vehicle Sweden come uno dei veri favoriti per intervistare il suo portavoce Mr. Mikael Östlund che ha dichiarato “Non posso commentare ancora nulla. Posso solo confermare che siamo uno dei possibili acquirenti, e speriamo che vi sia ancora la possibilità di acquisire Saab dopo il suo fallimento”. Le voci sul consorzio elettrico si stanno facendo sempre più pressanti e secondo molti National Electric Vehicle Sweden non è intenzionata solo alla produzione di vetture elettriche ed ibride, ma anche alla produzione di bioenergia ed alla produzione di batterie per il settore automotive. Il progetto secondo alcune rumors comporterà anche alla creazione di un impianto per la produzione di bioenergia, grazie alle esperienze del Ceo di National Modern Energy Holdings Ltd. Mr. Kai Johan Jiang che ha familiarità con la produzione di biomassa e bioenergia, il consorzio potrebbe ampliare i propri prodotti anche in questo settore. Tra i diversi progetti abbinati al brand Saab secondo National Electric Vehicle Sweden appare anche la produzione di batterie per il settore automotive e già in precedenza diverse voci vedevano dietro a questo consorzio l’azienda Giapponese Panasonic come punto di forza in questo campo, ma il nome della società giapponese non è mai stato ufficializzato e non si conosce se dietro Sun Investment Llc proprietaria del 49% del consorzio elettrico ci sia proprio questo brand. Ampia gamma di prodotti quelli proposti da National Electric Vehicle Sweden che non riguardano solo il settore automotive quindi, ma sono molte le voci provenienti dalla Svezia in queste ore come le ultime dichiarazioni dal Comune di Trollhättan e dal team di curatori fallimentari che sta gestendo l’affare.

Il team di curatori fallimentari di Saab non ha ancora confermato la conclusione della vicenda che sta durando ormai da diversi mesi ed uno dei portavoce degli Amministratori Fallimentari ha dichiarato al quotidiano Aftonbladet “Se e quando ci sono novità, saranno certamente annunciate, ma non ci sono notizie da annunciare oggi” eclissando ogni rumors pubblicata in queste ore. Ormai la news è stata lanciata ed anche se un funzionario del Comune di Trollhättan Mr. Peter Asp ha affermato “L’Amministrazione Comunale non conosce l’esito dell’affare. Posso garantire che ne il Sindaco Mr. Paul Åkerlund, ne il Presidente della Regione Mr.s Annika Wennerblom hanno a disposizioni informazioni dettagliate per comprendere se il lavoro degli Amministratori Fallimentari di Saab è concluso” la vicenda sembra ormai destinata ad una nuova svolta. Le indiscrezioni che iniziano a circolare insistentemente sono molte e gli Amministratori Fallimentari dovranno rispondere alla stampa quanto prima.