Giu 18

Il consorzio elettrico Nevs punta sulla Norvegia

Mr. Kai Johan Jiang principale azionista del consorzio National Electric Vehicle Sweden proprietario di Saab (Photo Credit: Ttela.se)

Saab può puntare sulla Norvegia…

“L’erba del vicino è sempre la più verde” ecco forse il sottotitolo adatto a questa news che stiamo per proporVi potrebbe essere proprio questo, ma andiamo con ordine. Dopo l’annuncio ufficiale che vede Nevs National Electric Vehicle Sweden nuovo proprietario di Saab Automobile Ab e dopo la sua prima conferenza nella quale si confermava a grandi linee un business plan capace di puntare solo sul settore dell’automotive elettrico ecco una notizia che pone l’attenzione sul paese confinante con la terra natale del marchio: la Norvegia. Secondo quanto segnalato nella giornata di oggi, oltre alla Cine ed agli Stati Uniti, uno dei mercati più importanti per la futura “Saab elettrica” potrebbe essere proprio la vicinissima Norvegia. A poco meno di 100 chilometri dalla sede storica di Saab a Trollhättan c’è la ricca Norvegia un paese considerato tra i più freddi ed economicamente ricchi dell’intero vecchio continente e proprio questa nazione potrebbe rivelarsi un fiore all’occhiello nelle vendite Saab in futuro. “La Norvegia è il paese con il più alto numero di vetture elettriche per abitante. Sono oltre 4000 le auto elettriche presenti in Norvegia e grazie all’assenza di tassazione sulle vetture importate molti cittadini preferiscono affidarsi a questo genere di vetture che alle normali auto alimentate a Benzina o Gasolio” afferma Mr. Mattias Goldmann Presidente dell’Organizzazione Automobilisti Svedese Green. Le recenti news provenienti dalla Norvegia sembrano avvalorare nuovamente questa tesi e dopo un dibattito durato diversi anni, il Governo Norvegese ha dichiarato che dal 2015 nel paese circoleranno solo auto elettriche, ibride, alimentate a BioDiesel e ad idrogeno.

“Sono deluso dalle voci negative sorte dopo l’acquisizione di Saab da parte del consorzio elettrico Nevs. Il nuovo proprietario di Saab si sforzerà di mettere la Svezia al primo posto nella classifica ufficiale del settore automotive elettrico e non credo che vada criticata per questo” afferma Mr. Goldmann. Le diverse critiche avanzate negli scorsi giorni da diverse figure legate alla vicenda Saab e da molti giornalisti scandinavi sembrano presentare il mercato dell’auto elettrica troppo piccolo e troppo costoso per i consumatori ordinari, ma la vicina Norvegia sembra andare contro a queste dichiarazioni e le recenti classifiche di vendita di vetture elettriche ed Ibride in Norvegia sembrano cancellare in un colpo solo questi commenti. Secondo la società di statistiche Gronn la Norvegia è oggi il quinto mercato più grande al mondo per le vetture elettriche ed al contrario di quanto ipotizzabile non vede tra i suoi consumatori eco-appassionati disposti a pagare di più per vetture più eco-friendly, ma normali cittadini che necessitano di un mezzo di trasporto privato. “In Norvegia conviene di più acquistare un auto elettriche che una alimentata a Benzina o Gasolio, non si pagano dazi doganali quando vengono importate ed inoltre i proprietari possono circolare liberamente nei centri città senza pagare Ticket d’ingresso e godere di parcheggi gratuiti per ricaricare le proprie auto anche sui traghetti pubblici” afferma Mr. Henrik Hannisdahl Project Manager di Gronn rivelando quanto un futuro elettrico possa essere più vicino di quanto si immagini. Il consorzio Nevs può diventare un ottimo competitors nel settore automotive in Norvegia e questo anche al marchio Saab “Il marchio Saab ha un suo valore anche in Norvegia. I consumatori Norvegesi sono attenti anche a questo e credo che una Saab elettrica possa rivelarsi davvero vincente in questo mercato” conclude Mr. Hannisdahl.